Percorso di navigazione

Copertura dei costi

Per ottenere la massima copertura, è opportuno informarsi presso il proprio ente assicurativo prima della partenza. In linea di massima, l'ente assicurativo copre i costi soltanto se la normativa nazionale riconosce il trattamento. Le cure termali, ad esempio, vengono rimborsate soltanto in alcuni paesi.

Quali costi saranno coperti e quali no?

Se si è in possesso di un'autorizzazione, il costo delle cure (ospedaliere o meno) viene coperto tenendo conto della tariffa più elevata: quella dello Stato in cui si è assicurati o quella dello Stato in cui le cure vengono prestate.

Esempio

Sofia è assicurata nel paese A e dispone di un'autorizzazione a farsi operare nel paese B. Il costo del ricovero nel paese B ammonta a 4 000 euro. Per un trattamento analogo nel paese A, avrebbe un rimborso di soltanto 2 800 euro, rispetto ai 3 200 del paese B.
Disponendo di un'autorizzazione, Sofia beneficerà delle stesse condizioni che si applicano alle persone assicurate nel paese B, ovvero otterrà un rimborso pari a 3 200 euro e dovrà pagare soltanto gli 800 euro di differenza.

Se invece per un trattamento analogo nel paese A il rimborso ammontasse a 3 500 euro, Sofia riceverebbe non soltanto il rimborso alla tariffa offerta dal paese B (3 200 euro), ma anche un rimborso aggiuntivo pari alla differenza tra i due paesi (3 500 - 3 200 = 300 euro). L'importo complessivo rimborsato in questo caso sarebbe pertanto di 3 500 euro e a Sofia resterebbero da pagare soltanto 500 euro.

Si noti che nel caso della Svizzera il diritto ad un rimborso aggiuntivo non è riconosciuto né alle persone assicurate in un paese SEE che si recano in Svizzera, né alle persone assicurate in Svizzera che si recano in un paese SEE.
In mancanza di un'autorizzazione preventiva, in linea di massima il ricovero in ospedale in un altro paese non viene coperto. Le cure non ospedaliere vengono rimborsate secondo la normativa del paese in cui si è assicurati, senza alcun rimborso aggiuntivo se lo Stato in cui si viene curati offre un livello di rimborso maggiore. Si noti che senza un'autorizzazione preventiva, per i cittadini SEE che si fanno curare in Svizzera e viceversa non è prevista alcuna copertura.

Qual è la soluzione finanziariamente più vantaggiosa?

Dal punto di vista finanziario, la soluzione migliore è quella di ottenere un'autorizzazione.

Per le cure ospedaliere, l'ente assicurativo richiede quasi sempre un'autorizzazione preventiva. Tale autorizzazione garantisce il rimborso alla tariffa più favorevole. Il costo delle cure sarà automaticamente rimborsato alla tariffa prevista dal paese in cui le cure vengono prestate. Inoltre, se lo Stato in cui si è assicurati prevede una tariffa più elevata, l'assicurazione malattia rimborsa la differenza. Si noti che il diritto al rimborso aggiuntivo non viene riconosciuto nelle relazioni con la Svizzera.

Per le cure non ospedaliere, se si è in possesso di un'autorizzazione, le garanzie sono le stesse. In alternativa, ci si può recare direttamente nel paese in cui si desiderano ricevere le cure, senza munirsi di un'autorizzazione preventiva, e poi chiedere il rimborso offerto dall'ente assicurativo al ritorno. Se la copertura è superiore rispetto a quella del paese di cura, il rimborso avverrà a tale tariffa. Tuttavia, se la copertura è superiore nel paese in cui le cure sono prestate, non si ha diritto ad ulteriori rimborsi. Si noti che in mancanza di un'autorizzazione preventiva, i costi di eventuali cure non sono coperti nelle relazioni con la Svizzera.

N. B.: attualmente non esiste una definizione europea di "cure ospedaliere" o di "cure non ospedaliere". In caso di dubbio, informarsi presso il proprio ente assicurativo.

Si noti che in linea di massima i costi delle cure sanitarie vengono coperti soltanto se la legislazione del paese in cui si è assicurati riconosce il trattamento. Ad esempio, le cure termali vengono rimborsate in alcuni paesi, ma non in altri. Prima di recarsi all'estero, è bene informarsi presso il proprio ente assicurativo.

Serve ancora aiuto?

Non hai trovato le informazioni che cercavi? Hai un problema da risolvere?

Rivolgiti a Europe Direct (00800 6 7 8 9 10 11)
Risolvi i problemi incontrati con un'amministrazione nazionale (SOLVIT)
Richiedi una consulenza legale al Servizio di orientamento per i cittadini (CSS)

    Condividi

  • Invia come Tweet Condividi su Facebook Condividi su Google+