Percorso di navigazione

Strategia europea per l’occupazione

Chef in cucina

La strategia europea per l'occupazione mira a creare più posti di lavoro e impieghi più qualificati in tutta l'UE. Si ispira alla strategia per la crescita Europa 2020.

La strategia fornisce ai paesi dell'UE una struttura (il cosiddetto "metodo aperto di coordinamento") per scambiarsi informazioni, discutere e coordinare le rispettive politiche del lavoro.

Si basa sull'analisi annuale della crescita, che fissa le priorità dell'UE per l'anno a venire in materia di crescita e creazione di posti di lavoro, e che ogni anno apre il semestre europeo, in cui i governi nazionali sono chiamati a coordinare meglio tra loro le rispettive politiche economiche e di bilancio.

Ogni anno questo processo (sostenuto dal lavoro del comitato per l'occupazione) comporta le tappe seguenti:

Per rispondere agli elevati livelli di disoccupazione in Europa, nell'aprile 2012 la Commissione europea ha lanciato una serie di misure per favorire la creazione di posti di lavoro, il cosiddetto "pacchetto Occupazione".

La strategia europea per l'occupazione si rifà anche all'agenda per nuove competenze e per l'occupazione della strategia Europa 2020 ed è sostenuta dall'Osservatorio europeo dell'occupazione (EEO) e dal programma per l'apprendimento reciproco (MLP).

      Condividi

    • Invia come Tweet Condividi su Facebook Condividi su Google+