Obiettivi:

  • Occupazione
    • - tasso di occupazione del 75% per la fascia di età compresa tra i 20 e i 64 anni
  • Ricerca e sviluppo (R&S)
    • - investire in ricerca e sviluppo il 3% del PIL dell'UE
  • Cambiamenti climatici ed energia
    • - ridurre le emissioni di gas a effetto del 20% rispetto ai livelli del 1990
    • - ricavare il 20% del fabbisogno di energia da fonti rinnovabili
    • - aumentare del 20% l'efficienza energetica
  • Istruzione
    • - ridurre il tasso di abbandono scolastico al di sotto del 10%
    • - portare almeno il 40% delle persone di età compresa tra 30 e 34 anni a ottenere un diploma d’istruzione superiore
  • Povertà ed esclusione sociale
    • - ridurre il numero di persone a rischio o in condizioni di povertà e di esclusione sociale di almeno 20 milioni di unità

Caratteristica degli obiettivi

  • Danno un'idea generale di quali debbano essere i parametri chiave dell'UE nel 2020.
  • Sono tradotti in obiettivi nazionali in modo da consentire a ciascun paese dell'UE di verificare i propri progressi rispetto ai singoli obiettivi.
  • Non vi è una ripartizione dei compiti perché si tratta di obiettivi comuni a tutti i paesi dell'UE da conseguire insieme attraverso interventi a livello sia nazionale che europeo.
  • Sono interconnessi e di reciproca utilità
    • - un'istruzione migliore giova alle prospettive professionali e contribuisce a ridurre la povertà
    • - l'R&S, l'innovazione e un uso più efficiente dell’energia ci rendono più competitivi e creano nuovi posti di lavoro
    • - investire nelle tecnologie pulite serve a combattere i cambiamenti climatici e contemporaneamente a creare nuove opportunità commerciali e di lavoro.

Come viene attuata la strategia?

La strategia Europa 2020 viene utilizzata come quadro di riferimento per le attività a livello dell'UE, nazionale e regionale.

I governi dell’Unione europea hanno fissato obiettivi nazionali per contribuire al conseguimento degli obiettivi generali dell’UE e riferiscono in merito nel quadro dei rispettivi programmi nazionali di riforma. Per maggiori dettagli, si vedano gli obiettivi e le relazioni nazionali.

Come viene attuata la strategia?

Eurostat, l’istituto statistico europeo, pubblica periodicamente relazioni sui progressi compiuti per il raggiungimento degli obiettivi globali.

Nel 2014-2015 la Commissione ha effettuato una revisione intermedia della strategia Europa 2020. Dalla consultazione pubblica organizzata in tale ambito è risultato che la strategia viene tuttora considerata uno strumento adeguato per promuovere l’occupazione e la crescita.

Alla luce di tale revisione, la Commissione ha deciso di continuare a portare avanti la strategia verificandola e attuandola attraverso un processo noto come il "semestre europeo".