Percorso di navigazione

Richiedere la tessera

Cosa devi fare per ottenere una tessera?

È possibile ottenere la tessera rivolgendosi al proprio ente assicurativo, che pertanto è responsabile del pagamento dei costi dell’assistenza sanitaria.

Chi ha diritto alla tessera?

Per avere diritto alla tessera, dovete aver stipulato un’assicurazione sanitaria o essere coperti dal sistema sanitario nazionale in uno Stato membro dell'Unione europea o in Islanda, Liechtenstein, Norvegia o Svizzera. Ogni membro della famiglia che si reca all’estero deve avere la propria tessera.

Anche i cittadini di paesi extra UE che soggiornano legalmente nell'UE e sono coperti da un sistema sanitario nazionale possono ottenere la tessera. Tuttavia, non possono utilizzarla per cure mediche in Danimarca, Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera.

Quanto dura la tessera?

La durata varia da un paese all’altro: potete informarvi presso l'ente assicurativo competente.

Cosa puoi fare se l'ente assicurativo rifiuta di rilasciarti la tessera europea di assicurazione malattia?

Su richiesta dell’assicurato, l'ente è tenuto a rilasciare la tessera europea di assicurazione malattia o in alternativa un certificato sostitutivo provvisorio se la tessera non è immediatamente disponibile. In caso contrario, è possibile fare ricorso.

Chi non è sicuro dei suoi diritti o ha bisogno di informazioni su come far valere il suo diritto a ottenere una tessera, può contattare La tua Europa - Consulenza.

Cosa fare se la tessera non è riconosciuta all'estero?

Se la tessera non è riconosciuta da un'amministrazione di un paese dell'UE, oppure dell'Islanda, del Liechtenstein, della Norvegia o della Svizzera, si può chiedere al proprio ente assicurativo di contattare il medico o l'ospedale estero.

Se ciò non serve a risolvere la situazione, è possibile chiedere aiuto a SOLVIT.

Informazioni e contatti nazionali

Cliccare su una bandiera per sapere come chiedere la tessera europea di assicurazione malattia in ...

    Condividi

  • Invia come Tweet Condividi su Facebook Condividi su Google+