Occupazione, affari sociali e inclusione

Di’ la tua sul rafforzamento dell’Europa sociale

Il pilastro europeo dei diritti sociali è la strategia sociale con cui assicuriamo che le transizioni verso la neutralità climatica, la digitalizzazione e l'evoluzione demografica, nonché la ripresa dalla pandemia di Covid-19, siano socialmente giuste ed eque. Si basa su 20 principi chiave.

Per uscire dall'emergenza attuale, l'UE ha bisogno di sostenere la ripresa, promuovere la resilienza e aiutare le nostre economie a gestire in modo equo le transizioni verde e digitale. Ciò non dovrebbe avvenire a scapito delle persone, delle regioni o dei paesi più poveri. La ripresa dovrà essere inclusiva ed equa. Il pilastro europeo dei diritti sociali funge da bussola per affrontare le sfide sociali ed economiche del nostro tempo.

Per sostenere l'attuazione del pilastro e preparare il terreno per il suo piano d'azione (da presentare all'inizio del 2021), la Commissione ha avviato un'ampia discussione con tutti i paesi e le regioni dell'UE e con tutti i suoi partner.

Insieme potremo potenziare l'economia sociale di mercato dell'Europa per adattarla alle opportunità e alle sfide di oggi e di domani e garantire a tutti una transizione giusta.

La Commissione invita pertanto tutti i partner a presentare entro il 30 novembre 2020 il loro punto di vista sulle nuove azioni strategiche o le nuove iniziative legislative necessarie ai diversi livelli (europeo, nazionale, regionale, locale) e/o a prendere impegni concreti, come Stato membro, regione, città o organizzazione, ai fini dell'attuazione del pilastro.

Invia il tuo contributo.

Eventi

La Commissione promuoverà e sosterrà eventi e dibattiti su tutti i temi contemplati dai principi del pilastro a livello nazionale, regionale e locale. Cerchiamo il coinvolgimento attivo e la partecipazione di tutti i nostri partner.

Condividi questa pagina