PANGeA: tenere in movimento una popolazione che invecchia

PANGeA si propone quale trait d‘union tra mondo accademico, sanità e governo per offrire servizi migliori a una popolazione che invecchia ma è ancora attiva.

Altri strumenti

 
The project aims to improve general health and reduce the risk of the acute injuries among today’s elderly population. ©The project aims to improve general health and reduce the risk of the acute injuries among today’s elderly population. The project aims to improve general health and reduce the risk of the acute injuries among today’s elderly population. ©The project aims to improve general health and reduce the risk of the acute injuries among today’s elderly population.

" Il nostro impegno è volto a innalzare la qualità di vita degli abitanti dell’area di programma e anche globalmente. "

Prof. Dott. Rado Pišot, referente scientifico e responsabile di progetto

Nelle regioni transfrontaliere di Slovenia e Italia le persone di almeno 65 anni di età rappresentano quasi il 20 % della popolazione. Questi anziani stanno sfidando gli stereotipi, preferendo uno stile di vita attivo a uno sedentario. Malauguratamente, nei decenni i servizi e il supporto disponibili per promuovere un invecchiamento sano non si sono evoluti.  

Il progetto Attività fisica e nutrizione per un invecchiamento di qualità, in inglese Physical Activity and Nutrition for Great Ageing, da cui l‘acronimo PANGeA, si propone di modificare la situazione avvicinando istituzioni accademiche, strutture ospedaliere e amministrazioni comunali. Guidato dall‘Istituto di ricerche chinesiologiche del Centro di ricerche scientifiche dell’Università del Litorale, il progetto è impegnato a promuovere la qualità di vita delle popolazioni più anziane attraverso programmi di educazione e attività fisiche mirate. L‘obiettivo ultimo è quello di migliorare la salute generale e ridurre il rischio di traumi gravi e patologie croniche, diventati uno dei problemi più pressanti affrontati oggi dagli anziani.

Promuovere la collaborazione

Sebbene il mondo accademico, i fornitori di servizi sanitari e le diverse istituzioni pubbliche siano tutti impegnati a offrire assistenza agli anziani, generalmente tra loro esiste scarso coordinamento. Il risultato è un servizio molto frammentario. Per tale motivo, PANGeA si è proposto quale trait d‘union indispensabile per la creazione di una rete tra tutti gli attori interessati.

Grazie a uno sforzo coordinato, il progetto ha definito i fattori dell‘invecchiamento sano al fine di sensibilizzare all‘importanza della questione. Ad esempio, è stata istituita un'unità sanitaria mobile per fornire valutazioni fisiche immediate. Un portale Web disponibile in inglese, sloveno e italiano, inoltre, funge da sportello unico per ottenere tutte le informazioni riguardanti l‘invecchiamento sano. Sono stati offerti a istruttori locali oltre 20 seminari gratuiti sulla forma fisica degli anziani e sono state condotte numerose dimostrazioni a domicilio.

Invecchiamento attivo

Per effetto dello sforzo coordinato e della programmazione, il progetto sta ottenendo ottimi risultati promuovendo e incoraggiando la buona salute, il monitoraggio dello stato di salute, le misure sanitarie e le misure preventive tra le popolazioni anziane di tutte le regioni. Di particolare interesse è l‘attenzione che il progetto rivolge ai gruppi svantaggiati, il cui numero è in crescita e che generalmente subiscono le conseguenze di uno standard di salute e benessere deteriore.

Investimento complessivo e aiuti comunitari

L’investimento complessivo per il progetto «PANGeA - Physical Activity & Nutrition for Quality Ageing» ammonta a 1 253 752,35 EUR, finanziati per intero dal Fondo europeo di sviluppo regionale attraverso il programma operativo «Programma per la cooperazione transfrontaliera Italia-Slovenia» per il periodo di programmazione 2007-2013.

Data proposta

15/10/2014