La strategia dell'UE per la gioventù costituisce il quadro di riferimento per la collaborazione a livello europeo sulle politiche condotte a favore dei giovani nel periodo 2019-2027. Si fonda sulla risoluzione del Consiglio del 26 novembre 2018. La collaborazione a livello dell'UE sfrutterà al massimo le potenzialità offerte dalle politiche per i giovani. Promuove la partecipazione dei giovani alla vita democratica, ne sostiene l'impegno sociale e civico e punta a garantire che tutti i giovani dispongano delle risorse necessarie per prendere parte alla società in cui vivono.

11 obiettivi europei per i giovani

La strategia dell'UE per la gioventù si concentra su tre settori d'intervento fondamentali, che si possono riassumere in altrettanti slogan: Mobilitare, Collegare, Responsabilizzare, di cui promuove un'attuazione trasversale coordinata. Durante una serie di dialoghi condotti tra il 2017 e il 2018 con giovani provenienti da tutta Europa sono stati messi a punto 11 obiettivi che individuano problematiche trasversali aventi un'incidenza sulla vita dei ragazzi. La strategia dell'UE per la gioventù si propone di contribuire a realizzare la visione emersa in questa occasione.

La strategia dell'UE per la gioventù si avvale di diversi strumenti, come le attività di apprendimento reciproco, i pianificatori delle future attività nazionali, il dialogo dell'UE con i giovani, la piattaforma della strategia dell’UE per la gioventù e gli strumenti basati su dati concreti. Contatto della Commissione europea e punto di riferimento visibile per i giovani è il coordinatore dell'UE per la gioventù.

Maggiori informazioni sulla collaborazione nel campo delle politiche giovanili prima del 2019 sono disponibili negli archivi, comprese le conclusioni e risoluzioni del Consiglio adottate in materia tra il 2010 e il 2018.