Navigation path

Come presentare una domanda d'accesso ai documenti della Commissione

  • Si rammenta che alcuni documenti della Commissione possono essere interamente o parzialmente oggetto delle eccezioni al diritto di accesso previste dal regolamento (CE) n. 1049/2001. In determinati casi, gli organi giurisdizionali dell'Unione europea hanno riconosciuto una presunzione generale di non accessibilità alla quale la Commissione può ricorrere per rifiutare l'accesso, specialmente per i documenti che rientrano nelle seguenti procedure: procedure d'infrazione pendenti, aiuti di Stato, indagini e procedimenti giudiziari pendenti in materia di concentrazioni e cartelli, offerte depositate nell'ambito di un appalto pubblico, scambi d'informazioni con le autorità nazionali garanti della concorrenza e indagini dell'OLAF.
  • Tutti i dati sono trattati in conformità con le disposizioni e i requisiti del regolamento (UE) 2018/1725 sulla protezione dei dati personali.
  • La Commissione si riserva il diritto di non trattare le richieste presentate con il modulo elettronico qui sopra, che comportino dati incompleti o errati.

Il registro contiene riferimenti ai documenti pubblicati e non pubblicati della Commissione a partire dal 1° gennaio 2001.

Per i documenti già pubblicati è disponibile un link verso il testo integrale che, per esempio, figura nella banca dati EUR-Lex, contenente gli atti legislativi in preparazione (documenti COM), la legislazione in vigore e le Gazzette ufficiali dell'Unione europea dal 1998.

Per ottenere una copia di un documento non pubblicato ripreso dal registro, cliccare sulla casella sotto il riferimento del documento, compilare il modulo elettronico e inviarlo. In ogni caso, è opportuno effettuare prima una ricerca nel registro.

Se il documento desiderato non viene trovato nel registro, è possibile descriverlo compilando un altro modulo in formato elettronico da inviare alla Commissione.

Il trattamento dei dati personali forniti alla Commissione è disciplinato dal rispetto rigoroso del regolamento (UE) 2018/1725 sulla tutela delle persone fisiche in relazione al trattamento dei dati personali.