Occupazione, affari sociali e inclusione

Coordinamento UE dei regimi di sicurezza sociale

L'Unione europea prevede regole comuni per tutelare i diritti previdenziali dei cittadini che si spostano all'interno dell'Europa (28 paesi dell'UE + Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera). Il coordinamento dei regimi di sicurezza sociale non mira a sostituire i sistemi nazionali con uno europeo. Tutti i paesi sono liberi di decidere chi assicurare nell'ambito della loro legislazione, quali prestazioni erogare e a quali condizioni.

A chi si applicano queste regole? 

Quattro principi fondamentali 

  1. Si è coperti dalla legislazione di un paese alla volta, per cui i contributi vanno versati in un solo paese. La decisione sulla legislazione applicabile spetta agli enti previdenziali e non al cittadino interessato.
    Cerca la normativa applicabile al tuo caso
  2. Gli stranieri hanno gli stessi diritti e doveri dei cittadini del paese in cui sono assicurati. Si tratta del cosiddetto principio della parità di trattamento o non discriminazione.
  3. Quando si richiede una prestazione, vengono eventualmente presi in considerazione i precedenti periodi di assicurazione, lavoro o soggiorno in altri paesi.
  4. Se si ha diritto ad una prestazione in denaro da un paese, in genere la si riceve anche se si vive in un altro paese. È il cosiddetto principio della esportabilità.

Maggiori informazioni 

Il 1° maggio 2010 è entrata in vigore una nuova normativa sul coordinamento dei regimi di sicurezza sociale (regolamenti n. 883/2004 e n. 987/2009).  Ulteriori informazioni si trovano nella sezione Domande e risposte. Leggi le nome in materia di sicurezza sociale dei singoli paesi. 

Il 13 dicembre2016 la Commissione europea ha presentato una revisione della legislazione dell'UE sul coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale. La proposta è attualmente all'esame del Parlamento europeo e del Consiglio dell'UE.

Serve ancora aiuto? 

Non hai trovato le informazioni che cercavi? Hai un problema da risolvere?

Rivolgiti a Europe Direct (00800 6 7 8 9 10 11)
Risolvi i problemi incontrati con un'amministrazione nazionale (SOLVIT)
Richiedi una consulenza legale al servizio La tua Europa - Consulenza

Condividi questa pagina