Occupazione, affari sociali e inclusione

Italia - Prestazioni di disoccupazione: NASpI e DIS-COLL

In quale situazione ho diritto a queste prestazioni?

Posso fare domanda  di NASpI se:

  • sono un apprendista, un lavoratore, un artista o un socio di cooperative con rapporto di lavoro subordinato o un dipendente a tempo determinato di una Pubblica Amministrazione;
  • ho perduto involontariamente il lavoro oppure è terminato il mio contratto di lavoro a tempo determinato e ho tempestivamente dichiarato al Centro per l'impiego la mia disponibilità (DID) allo svolgimento di una nuova attività lavorativa o di un percorso formativo.

Ho diritto a beneficiare della NASPI  per  una durata di tempo pari alla metà delle settimane coperte da contribuzione nel corso degli ultimi 4 anni di attività lavorativa antecedenti il licenziamento.

Posso fare domanda di DIS-COLLse:

  • sono un lavoratore con un contratto atitpico iscritto alla Gestione Separata e ho perso involontariamente il lavoro.

Ho diritto a beneficaire della DIS-COLL per un numero di mesi pari alla metà dei mesi di contribuzione nel periodo tra il 1° gennaio dell’anno civile precedente il licenziamento e la data licenziamento stesso per un massimo di 6 mesi.

Quali requisiti devo soddisfare?

Per  avere diritto alla NASpI devo essere assicurato presso l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) da almeno  13 settimane nell’arco dei 4 anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione e devo aver maturato almeno 30 giorni di contribuzione da lavoro effettivo nei 12 mesi precedenti l'inizio della disoccupazione.

Per avere diritto alla DIS-COLL devo avere ameno 3 mesi di contributi nell’anno calendario precedente il licenziamento e un mese di contributi nell’anno del licenziamento.

A cosa ho diritto e come posso presentare domanda?

L'importo della NASpI è pari al 75% della retribuzione mensile di riferimento se questa non supera l’importo stabilito per legge pari a 1 195 EUR mensili  maggiorato del 25% della differenza tra la retribuzione mensile e il suddetto tetto. L'importo massimo erogabile, per l'anno 2018, è di 1 314,30 EUR (lordi) al mese. L'importo del trattamento viene ridotto  del  3% ogni mese  a partire dal primo giorno del  quarto mese (91° giorno).

L’importo della DIS-COLL è calcolato allo stesso modo ma pagato per un numero di settimane pari alla metà delle settimane di contribuzione nell’ultimo anno lavorativo.

Per ottenere il riconoscimento della prestazione di disoccupazione devo presentare domanda all'INPS, per via telematica, entro 68 giorni dalla fine del rapporto di lavoro, contestualmente alla sottoscrizione di una «Dichiarazione di Immediata Disponibilità» (DID) al lavoro o alla richiesta di iscrizione a un percorso formativo, entrambe da presentarsi al competente Centro per l'impiego (anche tramite lo stesso INPS).

A tal fine, posso avvalermi di uno dei canali indicati sulla pagina web.

Gergo in pillole

  • «INPS»: Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale;
  • «Patronati e centri di assistenza fiscale (CAF)»: centri autorizzati che assistono l'utente nella compilazione e trasmissione telematica della domanda di prestazione (tale assistenza è totalmente gratuita);
  • «INPGI»: Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani;
  • «NASpI»: Nuovo Assegno Sociale per l’Impiego;
  • «DIS-COLL»: Prestazione di Disoccupazione per lavoratori con contratti atipici e nuovi lavoratori autonomi;
  • «Reddito d’Inclusione Sociale (ReI)»: prestazione per i beneficiari dell’ex INSApI con oltre 55 anni di età e ancora disoccupati in base a condizioni di reddito e composizione del nucelo familiare.

Modelli da compilare

La domanda per ottenere la prestazione di disoccupazione va compilata su appositi modelli:

  • NASpI (SR 156)
  • DIS-COLL (SR 157)
  • Reddito d’Inclusione Sociale per i disoccupati di lunga durata con oltre 55 anni di età (Mod. ReI-Com codice: MV56).

I modelli sono disponibili sulla Banca dati «Modulistica online» del sito istituzionale dell'INPS (www.inps.it).

Per conoscere i miei diritti

Si forniscono di seguito i link che consentono di conoscere i diritti in materia di sicurezza sociale previsti dalla legislazione italiana:

Si forniscono, inoltre, i link di accesso alle pubblicazioni della Commissione europea sul coordinamento in materia di sicurezza sociale per coloro che si spostano o viaggiano nell'UE:

A chi devo rivolgermi?

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS)

Via Ciro il Grande 21
00144 Roma RM
ITALIA
Tel. +39 06803164 (a pagamento secondo la tariffa del proprio gestore telefonico);
Contact Center Multicanale - Numero verde: 803164 (gratuito)
Sito web: http://www.inps.it;

Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani (INPGI)

Vedi elenco siti web ufficiali degli Enti di previdenza dei liberi professionisti alla fine del 1° Capitolo.

Patronati e centri di assistenza fiscale (CAF)

Condividi questa pagina