Skip to main content
European Commission logo

Tecnologie dell'informazione

Una valuta digitale verde costruita sulla fiducia

Dall’enorme impronta di carbonio che presentano alla loro complessa e costosa applicazione, le criptovalute come il bitcoin sono afflitte da molti problemi. Il progetto AT2, finanziato dall’UE, adotta un nuovo approccio minimalista ai pagamenti decentrati. Il risultato è una nuova classe di algoritmi blockchain che potrebbe offrire ai cittadini un sistema di pagamento semplificato e più pulito.

Add to pdf basket

I ricercatori si rivolgono alla natura per la costruzione di dispositivi elettronici più efficienti

Quando si tratta di convertire la luce in energia, nessuno lo fa meglio della natura. Studiando il funzionamento di questo processo naturale, un gruppo di ricercatori finanziati dall’UE spera di creare nuovi metodi e strumenti per riprodurlo in laboratorio. Se avrà successo, questo lavoro potrebbe aprire le porte a dispositivi elettronici e fotovoltaici più efficienti a livello energetico.

Add to pdf basket

Aiutare i gestori di terreni a comprendere i dati di telerilevamento

La quantità di dati ambientali a uso degli organi decisionali può risultare soverchiante. LANDSUPPORT, finanziato dall’UE, ha creato un’intuitiva piattaforma online costituita da modelli all’avanguardia e dati da satelliti, droni e telerilevamento che consentirà ad agricoltori, decisori politici e cittadini di trovare facilmente le informazioni necessarie e di compiere scelte ambientali informate.

Add to pdf basket

Il punto d’incontro tra i nostri sensi e la tecnologia

Interagiamo con la tecnologia tutti i giorni, ma quasi interamente con gli occhi e le orecchie. Il progetto SenseX, finanziato dall’UE, ha svelato un nuovo approccio alla progettazione di esperienze multisensoriali che offre ai cittadini una tecnologia in grado di integrare tutti i loro sensi.

Add to pdf basket

L’intelligenza artificiale velocizza la caccia ai fattori oncogeni

L’identificazione delle specifiche mutazioni genetiche che provocano il cancro è da sempre una sfida. Il progetto NONCODRIVERS, finanziato dall’UE, offre una soluzione tramite un approccio all’avanguardia che applica ai dati tumorali la modellazione basata sull’apprendimento automatico. Ciò potrebbe tradursi in terapie più personalizzate in grado di salvare migliaia di vite umane ogni anno.

Add to pdf basket

La quantistica si manifesta come spaventosa nel macromondo

Da tempo i fisici si chiedono se le leggi della meccanica quantistica valgano anche per il mondo «classico». Il progetto CAVITYQPD, finanziato dall’UE, ha dimostrato l’entanglement quantistico tra oggetti in macroscala. Sfruttando il comportamento quantistico di oggetti di uso quotidiano, si potrebbe passare dall’era digitale a quella quantistica, facilitandoci la vita con tecnologie sofisticate.

Add to pdf basket

Ridare la privacy dei dati in mano ai cittadini dell’UE

Se i dati costituiscono un nuovo tesoro, è giusto che i suoi legittimi proprietari li possano utilizzare e condividere come desiderano. Il progetto PoSeID-on, finanziato dall’UE, ha sviluppato un innovativo cruscotto ottimizzato per la privacy, che permetterà ai cittadini dell’UE di controllare meglio i propri dati personali in un ampio ventaglio di servizi pubblici e privati.

Add to pdf basket

Risolvere il puzzle dei papiri

Gli antichi Egizi hanno lasciato moltissimi papiri contenenti preziose informazioni scritte, ma la maggior parte di essi è tuttora inedita e non è stata esaminata. Il progetto ELEPHANTINE, finanziato dall’UE, ha creato un ampio database e un nuovo software che potrebbero presto cambiare le cose e consentire di approfondire la conoscenza di alcune tra le più affascinanti civiltà antiche del mondo.

Add to pdf basket

Costruire un hub basato su cloud per tutto ciò che riguarda la ricerca

L’UE sta sviluppando un archivio cloud dedicato per tutte le ricerche scientifiche in corso in Europa. Per garantire un facile accesso e riutilizzo di queste informazioni, il progetto EOSC-hub, finanziato dall’UE, ha sviluppato un’interfaccia utente intuitiva e altri strumenti che permetteranno ai ricercatori di sfruttare le informazioni archiviate nel cloud a vantaggio dei cittadini.

Add to pdf basket

Una nuova interfaccia rende i dati pubblici di osservazione della Terra davvero aperti

I dati di osservazione della Terra includono informazioni su sistemi fisici, chimici e biologici terrestri, spesso provenienti da satelliti. Il progetto openEO, finanziato dall’UE, ha sviluppato un’interfaccia per accedere, elaborare e confrontare i dati di diversi fornitori: un passo importante per consentire la comunicazione tra piattaforme di vari fornitori, a favore di ricercatori e cittadini.

Add to pdf basket