Italia

PON Inclusione

Programme description

La strategia dell'FSE per l'inclusione sociale in Italia si fonda su servizi pubblici migliori e più accessibili per le persone più svantaggiate.

Il programma operativo (PO) dell'FSE per l'inclusione sociale in Italia contribuirà in maniera sostanziale al raggiungimento degli obiettivi nazionali e dell'UE riguardo alla riduzione della povertà. Gli investimenti pianificati comprendono un programma sperimentale di sostegno al salario minimo, migliori standard qualitativi nella fornitura di servizi sociali e misure specifiche rivolte alla popolazione rom e ai senzatetto per indirizzarli su percorsi di vita autonoma. La dotazione finanziaria del PO è di 1,238 milioni di euro. Il PO Inclusione ha diverse aree di intervento prioritarie, fra cui:

  • sostenere le persone bisognose e più ai margini della società sia nelle regioni italiane più sviluppate che in quelle meno sviluppate. Oltre l'87% dei finanziamenti è destinato a quest'area di intervento. I beneficiari della nuova iniziativa sperimentale sul salario minimo saranno sostenuti attraverso misure di «attivazione» per migliorarne competenze, occupabilità e di conseguenza le opportunità di trovare lavoro e diventare indipendenti. Saranno attivati servizi sociali e sanitari appositi per aiutare le persone più ai margini della società, come la popolazione rom e gli immigrati. Si prevede che riceveranno aiuto circa 10 000 senzatetto;
  • attuare nuovi sistemi e modelli di intervento sociale. Ciò include la definizione di standard qualitativi per i servizi pubblici destinati alle persone più svantaggiate, come la popolazione rom, e andrà anche a sostegno di iniziative di economia sociale, contribuendo a superare l'attuale frammentazione nella fornitura di servizi sociali e sanitari;
  • circa 1 200 dipendenti del settore pubblico e delle parti interessate beneficeranno di formazione e nuove competenze per migliorare la propria capacità di fornire servizi, soprattutto alle persone più svantaggiate. A questo scopo sarà anche finanziata l'assistenza da parte di esperti.

Il PO migliorerà in maniera sostanziale l'inclusione sociale e la qualità dei servizi sociali in Italia, di cui beneficeranno almeno 260 000 persone bisognose. Esso produrrà una minore frammentazione nella fornitura di servizi sociali e una nuova banca dati del settore a livello nazionale. Si prevede che il sostegno a favore di progetti innovativi nel campo dell'economia sociale fornirà modelli per migliorare i servizi a livello nazionale e regionale.

Testo del programa

Programma Operativo Nazionale Inclusione

Regions

Abruzzo

Abruzzo

Basilicata

Basilicata

Calabria

Calabria

Campania

Campania

Emilia-Romagna

Emilia-Romagna

Friuli-Venezia Giulia

Friuli-Venezia Giulia

Lazio

Lazio

Liguria

Liguria

Lombardia

Lombardia

Marche

Marche

Molise

Molise

Piemonte

Piemonte

Provincia Autonoma di Bolzano/Bozen

Provincia Autonoma di Bolzano/Bozen

Provincia Autonoma di Trento

Provincia Autonoma di Trento

Puglia

Puglia

Sardegna

Sardegna

Sicilia

Sicilia

Toscana

Toscana

Umbria

Umbria

Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste

Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste

Veneto

Veneto

Funds

ESF: 883,150,000.00 €

Thematic priorities

TA - Technical Assistance

TO11 - Better public administration

TO9 - Social inclusion

Financial information

Total OP budget: 2,467,547,054.00 €

Total EU contribution: 1,741,610,972.00 €

Managing Authority

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Divisione II Politiche per l'inclusione e la promozione della coesione sociale

Via Fornovo, 8

Roma RM

+39 06 4683 1

coesione@lavoro.gov.it

http://europalavoro.lavoro.gov.it/

Head of unit

CCI number: 2014IT05SFOP001

Italia

PON Inclusione

Programme description

La strategia dell'FSE per l'inclusione sociale in Italia si fonda su servizi pubblici migliori e più accessibili per le persone più svantaggiate.

Il programma operativo (PO) dell'FSE per l'inclusione sociale in Italia contribuirà in maniera sostanziale al raggiungimento degli obiettivi nazionali e dell'UE riguardo alla riduzione della povertà. Gli investimenti pianificati comprendono un programma sperimentale di sostegno al salario minimo, migliori standard qualitativi nella fornitura di servizi sociali e misure specifiche rivolte alla popolazione rom e ai senzatetto per indirizzarli su percorsi di vita autonoma. La dotazione finanziaria del PO è di 1,238 milioni di euro. Il PO Inclusione ha diverse aree di intervento prioritarie, fra cui:

  • sostenere le persone bisognose e più ai margini della società sia nelle regioni italiane più sviluppate che in quelle meno sviluppate. Oltre l'87% dei finanziamenti è destinato a quest'area di intervento. I beneficiari della nuova iniziativa sperimentale sul salario minimo saranno sostenuti attraverso misure di «attivazione» per migliorarne competenze, occupabilità e di conseguenza le opportunità di trovare lavoro e diventare indipendenti. Saranno attivati servizi sociali e sanitari appositi per aiutare le persone più ai margini della società, come la popolazione rom e gli immigrati. Si prevede che riceveranno aiuto circa 10 000 senzatetto;
  • attuare nuovi sistemi e modelli di intervento sociale. Ciò include la definizione di standard qualitativi per i servizi pubblici destinati alle persone più svantaggiate, come la popolazione rom, e andrà anche a sostegno di iniziative di economia sociale, contribuendo a superare l'attuale frammentazione nella fornitura di servizi sociali e sanitari;
  • circa 1 200 dipendenti del settore pubblico e delle parti interessate beneficeranno di formazione e nuove competenze per migliorare la propria capacità di fornire servizi, soprattutto alle persone più svantaggiate. A questo scopo sarà anche finanziata l'assistenza da parte di esperti.

Il PO migliorerà in maniera sostanziale l'inclusione sociale e la qualità dei servizi sociali in Italia, di cui beneficeranno almeno 260 000 persone bisognose. Esso produrrà una minore frammentazione nella fornitura di servizi sociali e una nuova banca dati del settore a livello nazionale. Si prevede che il sostegno a favore di progetti innovativi nel campo dell'economia sociale fornirà modelli per migliorare i servizi a livello nazionale e regionale.

Testo del programa

Programma Operativo Nazionale Inclusione

Regions

Abruzzo

Abruzzo

Basilicata

Basilicata

Calabria

Calabria

Campania

Campania

Emilia-Romagna

Emilia-Romagna

Friuli-Venezia Giulia

Friuli-Venezia Giulia

Lazio

Lazio

Liguria

Liguria

Lombardia

Lombardia

Marche

Marche

Molise

Molise

Piemonte

Piemonte

Provincia Autonoma di Bolzano/Bozen

Provincia Autonoma di Bolzano/Bozen

Provincia Autonoma di Trento

Provincia Autonoma di Trento

Puglia

Puglia

Sardegna

Sardegna

Sicilia

Sicilia

Toscana

Toscana

Umbria

Umbria

Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste

Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste

Veneto

Veneto

Funds

ESF: 883,150,000.00 €

Thematic priorities

TA - Technical Assistance

TO11 - Better public administration

TO9 - Social inclusion

Financial information

Total OP budget: 2,467,547,054.00 €

Total EU contribution: 1,741,610,972.00 €

Managing Authority

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Divisione II Politiche per l'inclusione e la promozione della coesione sociale

Via Fornovo, 8

Roma RM

+39 06 4683 1

coesione@lavoro.gov.it

http://europalavoro.lavoro.gov.it/

Head of unit

CCI number: 2014IT05SFOP001