Ricercatori sviluppano un sistema di energia rinnovabile compatto e multifunzione

Il progetto «Compact LFR solar collector for polygenerative applications» è in grado di fornire energia elettrica, energia termica con accumulo e capacità di raffreddamento. Sviluppato in Italia, rientra in una collaborazione tra ricercatori e imprenditori.

Altri strumenti

 
Il collettore solare LFR compatto per applicazioni poligenerative © Idea srl Il collettore solare LFR compatto per applicazioni poligenerative © Idea srl

" Il principale risultato conseguito è stata la progettazione di un collettore solare compatto di facile montaggio... particolarmente adatto alla poligenerazione in applicazioni civili e industriali. "

Dott. Fabio Maria Montagnino, Idea srl

La quantità di spazio richiesta per installare il sistema è stata ridotta grazie a un design compatto e leggero, per cui l’installazione è possibile ovunque, dal suolo alle tettoie dei parcheggi e ai tetti degli edifici industriali.

Un modulo di controllo, inoltre, è in grado di regolare il comportamento del sistema in base alle condizioni ambientali e alla domanda di energia, contribuendo a raggiungere le massime prestazioni.

Ricerca e sviluppo

Attualmente sono in corso ulteriori lavori di ricerca e progettazione per migliorare il sistema, tra questi la costruzione di un «demo field» ovvero un campo dimostrativo dove poter testare le sue capacità poligenerative in condizioni di vita reale. L’obiettivo è la commercializzazione del sistema per l’uso su ampia scala, in particolare nelle regioni assolate.

Il sistema è stato sviluppato da Idea srl, società costituita nel 2006 da imprenditori e ricercatori dell’Università di Palermo, che lavora in partnership con ARCA, un consorzio siciliano che funge da principale punto di incontro tra comunità accademica e comunità imprenditoriale a sostegno dell’innovazione.

Investimento complessivo e aiuti comunitari

L’investimento complessivo per il progetto «Compact LFR solar collector for polygenerative applications» ammonta a 752 000 EUR, di cui 451 000 EUR sono contributi del Fondo europeo di sviluppo regionale dell’Unione europea erogati attraverso il programma operativo «Sicilia» per il periodo di programmazione 2007-2013, nell’ambito dell’asse prioritario «Diffusione della ricerca e dell’innovazione e società dell’informazione».

Data proposta

28/01/2016