La scuola dell’infanzia di Ramazzano resa più efficiente dal punto di vista energetico

Un progetto finanziato dall’UE ha incrementato l’efficienza energetica della scuola dell’infanzia di Ramazzano, situata vicino a Perugia nella regione Umbria. Tra gli ammodernamenti apportati all’edificio a tre piani, che è stato costruito negli anni ‘50 ed è costituito da una superficie complessiva di 840 m², figurano l’isolamento termico dell’involucro edilizio che separa l’interno dall’esterno della struttura, l’integrazione di due pompe di calore nel sistema di riscaldamento e l’installazione di un impianto a energia solare sul tetto, con capacità produttiva di picco pari a 10 kilowattora.

Altri strumenti

 
La scuola dell’infanzia di Ramazzano prima e dopo le ristrutturazioni © Comune di Perugia La scuola dell’infanzia di Ramazzano prima e dopo le ristrutturazioni © Comune di Perugia

" I risultati del progetto sono stati più che positivi, se si considera la riduzione del fabbisogno energetico dell’edificio del 90 % e le significative diminuzioni delle emissioni di CO2 equivalente e dei costi di gestione energetica. "

Valeria Covarelli, Regione Umbria

Il tetto e il piano seminterrato dell’edificio sono stati rivestiti con pannelli di isolamento in lana minerale ad alta densità, mentre per l’isolamento al piano terra e al primo piano sono state utilizzate lastre in polistirene espanso con aggiunta di grafite.

Un totale di 31 finestre, quasi tutte ad anta semplice e con telai in legno, sono state sostituite con vetro ad efficienza energetica e a bassa emissività, progettato per impedire le fuoriuscite di calore. Valvole termostatiche sono state installate nei radiatori per migliorare il controllo della temperatura delle stanze.

Le pompe di calore aumentano l’efficienza dell’impianto a energia solare e integrano il calore generato dalla caldaia a gas metano esistente, oltre a soddisfare tutte le necessità invernali di condizionamento dell’aria dell’edificio.

Mancanza di isolamento

La scuola è dotata di muri portanti in pietra dello spessore di 45 cm, con malta e intonaco su entrambi i lati, solai in laterocemento e un tetto di tegole in argilla. Prima delle ristrutturazioni, non disponeva di materiale isolante: i 31 telai delle finestre erano tutti in legno, ad eccezione di un telaio in alluminio al piano seminterrato, mentre le finestre tutte ad anta semplice, tranne 14 che erano state modernizzate nel 2010 con vetratura doppia isolata termicamente.

Riducendo il consumo energetico della scuola del 90 %, con un conseguente risparmio totale pari a nove tonnellate di petrolio, e le emissioni di CO2 di 21 tonnellate l’anno, il progetto ha migliorato le prestazioni energetiche passando dalla classe di efficienza etichetta energetica «G» a quella «A». I risparmi economici annuali ammontano a 8 500 EUR.

Un ulteriore progetto

La scuola dell’infanzia di Ramazzano ha ricevuto un ulteriore sostegno nell’ambito del progetto «Sussidarietà dei comuni per azioni sull’energia», finanziato dall’UE. L’obiettivo era quello di rendere il suo utilizzo dell’energia ancora più efficiente tramite l’installazione di un sistema di telegestione per tre radiatori, dell’illuminazione interna, della videosorveglianza e di allarmi antincendio e antintrusione.

Il sistema consente la telelettura dei contatori mediante l’energia solare prodotta dall’impianto posizionato sul tetto, l’energia totale consumata dall’edificio e l’energia utilizzata dalle pompe di calore. In aggiunta, memorizza i dati sul consumo e la produzione di energia in un sistema cloud utilizzabile dalle parti interessate e li visualizza su un pannello informativo all’entrata della scuola.

Sono state inoltre sostituite 37 luci interne, quasi tutte dei tubi al neon, con luci a LED, dimezzando così il fabbisogno energetico necessario per l’illuminazione. Il progetto ha anche valutato la possibilità di installare un sistema di stoccaggio dell’elettricità e di collegarlo all’impianto a energia solare, al fine di sviluppare una rete esterna di illuminazione notturna per i cortili delle scuole composta da quattro lampade a LED da 70 watt.

Investimento totale e finanziamento dell'UE 

L’investimento totale per il progetto «Investimenti per l’efficienza energetica della scuola materna di Ramazzano» è di EUR 285 576, con un contributo da parte del Fondo europeo di sviluppo regionale pari a 225 576, attraverso il programma operativo «Umbria» per il periodo di programmazione 2007-2013.

 

Data proposta

21/08/2018