Un’azienda in Lombardia, Italia, produce prodotti cartacei solo da carta da macero

Come parte della sua strategia per rimanere una regione industriale e manifatturiera competitiva, la Lombardia ha investito in ricerca e innovazione. Con l’aiuto dell’UE, la regione ha sostenuto il progetto Total EcoPapers, finanziato dall’UE, che ha progettato e prodotto nuovi materiali realizzati interamente con carta da macero. Questi materiali e la ricerca connessa vengono poi resi disponibili ad altre aziende, che li utilizzano nella progettazione e nella fabbricazione di nuovi prodotti per l’imballaggio di alimenti e per la stampa. Il risultato è una catena del valore sostenibile guidata dall’innovazione.

Altri strumenti

 
Carta © Creative Commons Carta © Creative Commons

" Il risultato più importante è l’aspetto ecologico che ha sempre permeato lo sviluppo di questo progetto. I nuovi metodi di produzione hanno ridotto significativamente l’uso dell’energia necessaria e le emissioni inquinanti. Innalzare la carta straccia dal ruolo di attore secondario al ruolo di attore chiave nella produzione di carta pregiata è un fatto che può diventare molto significativo nel settore specifico. "

Graziano Nobili, rappresentante di CHEMIBA SRL (beneficiario)

Per illustrare questa catena del valore, prendiamo uno stock di carta sviluppato da Total EcoPapers. Essendo fatto solo da carta, lo stock è biodegradabile. Fino ad oggi è stato utilizzato da altre aziende per la produzione di sacchetti resistenti al bagnato e buste per la spazzatura. Queste buste sono vendute e utilizzate come prodotti biodegradabili, offrendo quindi un’alternativa sostenibile ai sacchetti di plastica.

Oltre ai prodotti tangibili derivanti dal progetto, Total EcoPapers è anche responsabile di una serie di successi ecologici. Ad esempio, il processo di produzione che ha inventato utilizza molta meno energia rispetto ai processi tradizionali, contribuendo a ridurre le emissioni di CO2.

La carta straccia come ingrediente chiave

Forse il più grande successo del progetto sta nel presentare la carta straccia come elemento d’ingresso riciclabile chiave nel settore della cellulosa e della carta della regione. Questa importanza è stata convalidata quando l’Unione Europea ha adottato nuove regole per aumentare l’uso di imballaggi biodegradabili.

In seguito alla nuova posizione commerciale della carta straccia, il prodotto EcoPapers del progetto sta suscitando un notevole interesse commerciale.    

Total EcoPapers è un consorzio guidato dalla PMI italiana Chemiba e comprende aziende come Cartiera Mantovana, Cartiera Fornaci e Burgo Group. Hanno partecipato anche l’istituto di ricerca Stazione Sperimentale Carta, Cartoni e Paste per Carta.

Investimento totale e finanziamento dell’UE

L’investimento totale per il progetto «Total EcoPapers» è di 1 355 859 euro, con un contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale dell’UE pari a 537 462 euro attraverso il programma operativo «Ricerca regionale e innovazione» per il periodo di programmazione 2007-2013. L’investimento rientra nella priorità «Nuovi materiali».

Data proposta

12/02/2019