Un nuovo percorso ciclabile con piste e collegamenti più efficienti

Secondo le previsioni, i nuovi percorsi transfrontalieri tra Alto Adige e Cantone dei Grigioni (Svizzera) dovrebbero contribuire ad accrescere il traffico di ciclisti del 20 %.

Altri strumenti

 
Le due regioni sono caratterizzate da un paesaggio imponente e il loro patrimonio naturale gode di un’ampia fama. © Comune di Malles Venosta Le due regioni sono caratterizzate da un paesaggio imponente e il loro patrimonio naturale gode di un’ampia fama. © Comune di Malles Venosta

" L’attuazione del progetto ha prodotto un impatto positivo non solo sul turismo, ma anche sull’occupazione e sul commercio in generale. "

Ulrich Veith, Responsabile di progetto

La regione italiana dell’Alto Adige e il Cantone dei Grigioni in Svizzera sono da secoli uniti da legami economici e interculturali. Questo nesso è vivo ancora oggi, principalmente grazie ai pendolari che ogni giorno viaggiano tra le due regioni per lavoro.

Al fine di incoraggiare i cittadini a utilizzare la bicicletta per i propri spostamenti quotidiani, tra le due comunità fu costruito un percorso ciclabile e per i pedoni. Tuttavia, alcuni tratti non furono mai completati. Il progetto «Percorso ciclabile transfrontaliero Val Müstair - stazione ferroviaria di Malles» ha posto rimedio alla situazione grazie alla realizzazione di una pista ciclabile e di un percorso pedonale ininterrotto tra Müstair e la stazione ferroviaria di Malles.

Incrementare il turismo

Le due regioni sono caratterizzate da un paesaggio imponente e il loro patrimonio naturale gode di un’ampia fama. Inutile a dirsi, il turismo rappresenta una delle principali industrie della regione e la costruzione di un percorso per i pedoni e i ciclisti mira a incrementare le presenze di turisti facendo leva sulla bellezza naturale dell’area. Il progetto, che collega il ponte della Calva a Laudes e Tschierv sul confine, crea un percorso pedociclabile ininterrotto tra la cittadina di Val Müstair e la stazione ferroviaria di Malles: una distanza di circa 16 chilometri fiancheggiati da uno dei paesaggi più suggestivi d’Europa.

Il progetto, inoltre, prevede la distribuzione di materiale promozionale, l’installazione di segnaletica turistica e la presenza di punti di informazione per i turisti, caratterizzati da un aspetto comune. Il progetto si inscrive nella campagna promossa dalla Svizzera intitolata «Treno, bus o bici», che incentiva l’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi.

Impiego di materiali ecologici

L’obiettivo del progetto è quello di ridurre le emissioni nocive e i livelli di rumore, nonché di apportare un contributo positivo all’ambiente. Il percorso ciclabile e per pedoni è stato realizzato impiegando materiale rispettoso dell’ambiente. Si sono registrati benefici anche in termini di sicurezza e il tempo di percorrenza dalla superstrada esistente è diminuito del 5 %.

Inoltre, tra i due paesi è stato raggiunto un accordo che consente di attraversare il valico di frontiera senza essere sottoposti a controlli dei documenti, agevolando così gli spostamenti tra le due comunità. Nel complesso, si prevede un aumento del 20 % nell’utilizzo del percorso ciclabile, per un totale di 15 000 passaggi l’anno.

Investimento complessivo e aiuti comunitari

L’investimento complessivo per il progetto «Percorso ciclabile transfrontaliero Val Müstair-stazione ferroviaria di Malles» ammonta a 1 034 000 EUR, di cui 640 196 EUR erogati attraverso il Fondo europeo di sviluppo regionale per il periodo di programmazione 2007-2013.

Data proposta

15/07/2015