Realizzazione di un moderno complesso portuale

I recenti lavori di ampliamento del porto di Corfù hanno reso più agevoli i collegamenti tra Italia e Grecia. I lavori sono stati effettuati per adeguare il porto all’aumento del traffico dei traghetti passeggeri e di trasporto veicoli, nonché delle imbarcazioni da diporto.

Altri strumenti

 

“Il completamento dei lavori nel porto di Corfù, che ha consegnato al settore dei trasporti marittimi nuove strutture d’avanguardia, lascia presagire un nuovo inizio per la crescita economica. Siamo grati ai funzionari dell’UE per la loro preziosa assistenza durante la fase di attuazione del progetto.”
Rappresentante della regione delle isole ioniche

L’espansione del porto dovrebbe essere in grado di soddisfare le esigenze dell’isola in materia di trasporti marittimi sino al 2025, di migliorare la qualità dell’attuale livello dei servizi ai passeggeri e di attrarre un maggior numero di turisti nel porto di Corfù, dando così impulso all’economia.

Nuovi posti barca e aumento del numero di imbarcazioni

Le opere di sviluppo del porto permettono di accogliere il numero crescente di imbarcazioni da diporto: da 308 imbarcazioni e 264 871 passeggeri nel 2003 a 409 imbarcazioni e 437 858 passeggeri nel 2008.

Alle esigenze del traffico passeggeri e commerciale del porto di Corfù fanno fronte essenzialmente i collegamenti marittimi con i porti di Igoumenitsa e Patrasso e con i porti italiani di Bari, Brindisi e Venezia, nonché con i porti dell’Albania, per un volume di traffico complessivo pari a 1 818 607 passeggeri e 516 849 veicoli nel 2008.

Il porto è stato ampliato con nove nuovi posti d’ormeggio riservati ai traghetti. Questi posti proteggono il porto contro l’azione erosiva del moto ondoso di sud-ovest. I posti d’ormeggio sono stati predisposti in modo da garantire l’applicazione dei massimi standard di sicurezza e da permettere ai passeggeri di dirigersi rapidamente verso la loro meta.

I nuovi posti barca hanno risolto i problemi di spazio nel porto e ora le imbarcazioni possono restare ormeggiate al molo ovest anche più di una giornata.

Un’attrazione per i visitatori

Grazie al progetto che ne ha potenziato la capacità, il porto dovrebbe soddisfare le esigenze in materia di trasporto sino al 2025. L’ampliamento ha riguardato anche le necessità dei traghetti per il trasporto di veicoli nelle tratte interne verso i porti di Igoumenitsa e Patrasso.

Vantaggi del progetto: maggiore facilità nei viaggi per le imbarcazioni, all’interno del paese ma anche all’estero; miglioramento del livello dei servizi forniti ai turisti; aumento dell’attrattiva del porto di Corfù come meta turistica; aumento dell’occupazione durante il periodo di realizzazione del progetto e creazione di posti di lavoro permanenti dopo il suo completamento.


Data proposta

06/01/2010