Livorno, in Italia, abbraccia la tecnologia per incoraggiare il trasporto sostenibile e scoraggiare i furti di biciclette

I residenti della città di Livorno, in Italia, stanno sottoscrivendo un programma che li premia per l'utilizzo delle biciclette per spostarsi e per utilizzare gli altri mezzi di trasporto sostenibili. Il progetto SAVEMYBIKE utilizza una tecnologia moderna per registrare i vantaggi degli spostamenti in bicicletta, nonché un sistema di monitoraggio efficace nel ridurre i furti di biciclette e in grado di aiutare a recuperarle in caso di furto.

Altri strumenti

 
The SAVEMYBIKE mobile App ©SAVEMYBIKE The SAVEMYBIKE mobile App ©SAVEMYBIKE

" SAVEMYBIKE utilizza la tecnologia moderna per incoraggiare le persone a salire su mezzi di trasporto sostenibili a vantaggio della propria salute e di quella dell'ambiente cittadino. Il nostro programma mira altresì a ridurre i furti di biciclette utilizzando un sistema di monitoraggio tramite applicazione di dispositivi ad alta tecnologia. Sapendo di poter parcheggiare in sicurezza e, in caso di furto, di recuperare il mezzo, le persone si sentono sicure nell'usare le loro biciclette per spostarsi. "

Massimiliano Petri, coordinatore del progetto

Il progetto ha sviluppato un portale web e un'app chiamata GOOD_GO, attraverso la quale le persone inseriscono i propri dati e iniziano a utilizzare i servizi offerti. L'app rileva i mezzi di trasporto utilizzati da coloro che hanno aderito al programma. Ogni utente vince dei distintivi, condivide i progressi con gli amici e riceve un punteggio in un gioco che permette di vincere premi settimanali a coloro che hanno utilizzato i mezzi di trasporto meno inquinanti e più sani, spostandosi non solo in bicicletta, ma anche a piedi e con i mezzi pubblici.

La piattaforma di premiazione registra le informazioni sulle emissioni e sui costi relativi ai viaggi di ciascun utente. Sono inoltre disponibili dettagli su quante calorie hanno bruciato e anche sulla possibilità di ridurre le malattie cardiovascolari attraverso l'utilizzo di un modello medico.

Prendere i ladri

Il secondo sistema di SAVEMYBIKE mira a ridurre i furti installando dispositivi di identificazione a radiofrequenza (RFId) passiva sulle biciclette. Attraverso il progetto sono state create aree sicure in cui gli utenti registrati con i dispositivi possono lasciare le loro biciclette. Se una bicicletta è rubata, l'utente riceverà un segnale d'allarme sull'app GOOD_GO, seguito da un segnale acustico vicino a dove si è verificato il furto. I lettori RFid portatili sono stati distribuiti alla polizia e ad altri enti locali.

I lettori aiutano a rintracciare le biciclette rubate e, una volta trovate, i proprietari sono informati tramite l'app. Il progetto prevede anche uno spazio di social networking in cui le persone possono segnalare un furto e pubblicare fotografie delle loro biciclette scomparse.

L'obiettivo del sistema RFid è di infondere alle persone sicurezza affinché usino le proprie biciclette più spesso riducendo la preoccupazione per gli atti criminosi. Inoltre, il sistema promette una città più ordinata in quanto la presenza di aree di parcheggio sicure riduce il posteggio disordinato delle biciclette in aree inadeguate. È anche un'iniziativa conveniente dal momento che il dispositivo di monitoraggio ha un prezzo simile a quello dell'acquisto di un lucchetto (circa 10 euro).

Sostegno degli esperti

Entro la metà del 2018, più di 1 000 biciclette erano state dotate di dispositivi di monitoraggio tramite SAVEMYBIKE e il programma ha ricevuto un certo sostegno da parte degli esperti. La compagnia assicurativa Zurich e la polizia locale stimano una possibile diminuzione dei furti di biciclette di circa il 40 % a Livorno. La stessa compagnia è interessata a fornire l'assicurazione per le biciclette rientranti nel programma e stima una richiesta del 30 % in città per i servizi di SAVEMYBIKE. Il gruppo del progetto è sicuro di aver costruito una piattaforma che può essere replicata in altre aree urbane. Sono state rese disponibili guide on-line su una piattaforma di e-learning relative a come funziona il progetto.

Beneficiari

«Questa è la mia ottava bici e spero che questo servizio mi consenta di non arrivare alla nona».

 

Marco, 81, ciclista

 

«L'altro giorno mi hanno rubato la bici mentre ero dal parrucchiere. Spero che l'app mi permetta di preoccuparmi di meno nell’usare quotidianamente la mia bici».

 

Ivana, 34 anni, ciclista

Investimento totale e finanziamento dell'UE

L'investimento totale per il progetto «SAVEMYBIKE - A Sustainable Mobility Rewarding Game Inside A Maas For Private Bikes» è di 815 007 euro, con un contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale dell'UE pari a 366 753 euro attraverso il programma operativo «Toscana» per il periodo di programmazione 2014-2020. L'investimento rientra nella priorità «Economia a basse emissioni di carbonio».