IMEAS: promuovere un futuro a basse emissioni di carbonio attraverso la collaborazione intelligente

In un momento in cui molti paesi affrontano problematiche relative al clima e all'energia, il progetto IMEAS mira a sostenere le amministrazioni locali e regionali, le agenzie governative e altri attori coinvolti nella realizzazione di iniziative energetiche a basse emissioni di carbonio nella regione alpina. Il progetto, il cui capofila si trova in Piemonte, aumenta la capacità di questi attori fornendo linee guida, promuovendo la collaborazione e contribuendo a creare tabelle di marcia per strategie energetiche sostenibili. 

Altri strumenti

 
Alpine scenery  ©Creative commons Alpine scenery ©Creative commons

" IMEAS ha lavorato con molti soggetti interessati per creare i giusti meccanismi di collaborazione, analizzando i ruoli e le responsabilità degli attori nell'implementazione di strategie energetiche a basse emissioni di carbonio. I partner del progetto hanno sviluppato strumenti utili e pratiche concrete per sostenere gli attori nelle loro iniziative. Hanno creato la piattaforma online di IMEAS per fornire strumenti di facile utilizzo e documentazione, oltre a esempi reali e opportunità di networking. IMEAS fornirà schemi orientativi per lo sviluppo di un modello a basse emissioni di carbonio per il periodo successivo al 2020 nei territori dei partner. "

Roberta Roberto, responsabile del progetto IMEAS

Uno dei principali problemi con cui si confrontano le varie organizzazioni interessate a promuovere politiche a basse emissioni di carbonio è la differenza di approccio a livello sia settoriale che transfrontaliero. IMEAS riconosce la necessità di un'azione coordinata e sostenuta e sta sviluppando attività a sostegno delle iniziative locali e regionali. L'obiettivo è promuovere un approccio integrato tra i partner, fornire strumenti pratici e linee guida e massimizzare la leadership della Regione alpina nella nuova Unione europea dell'energia, limitando nel contempo le emissioni di carbonio.

Messaggio universale, approcci integrati

La transizione verso politiche energetiche a basse emissioni di carbonio comporta cambiamenti nel panorama politico: il ricorso a nuove tecnologie, cambiamenti radicali nei modelli di business e una maggiore consapevolezza pubblica degli effetti della mancata riduzione delle emissioni di gas serra.

Un modello di lavoro per una transizione verso basse emissioni di carbonio deve essere realistico e solido, riconoscendo i numerosi attori pubblici e privati responsabili. In quest'ottica, IMEAS sta sviluppando un modello di rete dei soggetti interessati, che servirà a descrivere le reti di attori pubblici e privati coinvolti nel processo, tenendo conto delle relazioni tra loro e degli incentivi alla base delle loro decisioni.

IMEAS sostiene le iniziative a basse emissioni di carbonio anche attraverso la sua piattaforma online, che fornisce una guida completa per rendere le azioni più efficienti ed efficaci. Questi strumenti e linee guida forniscono un supporto pratico e aiutano i progetti e i singoli individui a condividere le loro innovazioni ed esperienze. La piattaforma include anche tabelle di marcia per lo sviluppo energetico a basse emissioni di carbonio a lungo termine in tutta la regione dopo il 2020.

Dare vita a un futuro a basse emissioni di carbonio

Comprendere la necessità di cambiare il nostro modo di pensare il sistema energetico è una delle maggiori sfide che l'UE e il resto del mondo devono affrontare. Studi recenti hanno dimostrato come partenariati efficaci tra agenzie governative, singoli individui e imprese private possano guidare il raggiungimento degli obiettivi climatici ed energetici.

Tuttavia, senza un'adeguata comprensione di come gli attori del mercato dell'energia possano lavorare insieme per elaborare strategie sostenibili a basse emissioni di carbonio, le amministrazioni locali e regionali continueranno ad avere difficoltà ad attuarle. IMEAS affronta queste difficoltà riconoscendo la natura multidimensionale del processo, che coinvolge molteplici settori economici, competenze e livelli di governance, promuovendo così l'integrazione.

Pur non avendo creato direttamente posti di lavoro, il progetto affronta molte questioni legate alla pianificazione energetica e climatica, che rappresenta un settore di ricerca e innovazione in crescita.

Investimento totale e finanziamento dell'UE

L’investimento totale per il progetto «IMEAS - Modelli energetici integrati e multi-livello per lo Spazio alpino» è di 2 146 210 EUR, con un contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale dell’UE di 1 580 876 EUR attraverso il programma operativo «Interreg - Spazio alpino» per il periodo di programmazione 2014-2020.

Data proposta

14/01/2019