Investimenti sociali e contratti nelle aree alpine per soddisfare le esigenze dei giovani e degli anziani

Il progetto AlpSib mira a soddisfare le esigenze dei giovani che non hanno un lavoro, né seguono un percorso scolastico o formativo (NEET) e degli anziani nelle aree alpine, contribuendo ad accelerare gli investimenti a impatto sociale (SII), in gran parte attraverso l’introduzione di obbligazioni a impatto sociale (SIB). Si tratta di contratti in base ai quali gli investitori privati forniscono capitale per progetti pubblici che generano benefici sociali, con rimborso subordinato al raggiungimento di determinati risultati.

Altri strumenti

 
©AlpSib ©AlpSib

" AlpSib migliora l’erogazione di assistenza per lo sviluppo di capacità delle parti interessate nella progettazione di soluzioni sociali innovative e partenariati, il networking transnazionale pubblico-privato nel terzo settore e l’adeguamento del capitale ai progetti. Promuove inoltre un approccio più armonizzato alle politiche di investimento per l’impatto sociale. "

Anna Ulian, responsabile del progetto AlpSib, Comune di Pordenone

Diversi progetti consentono ad AlpSib di raggiungere i suoi obiettivi. Un polo internazionale sostenuto da una metodologia armonizzata sostiene la creazione di iniziative SII e accelera l’attuazione delle politiche di investimento promuovendo la condivisione transfrontaliera delle conoscenze, il coordinamento delle politiche e lo sviluppo nello spazio alpino.

Una piattaforma web dedicata offre uno spazio per la crescita delle comunità di pratica e per far incontrare le idee di progetto con i potenziali investitori in modo da sfruttare al meglio le possibilità finanziarie. Ospita anche risorse di e-learning, un vademecum e un database con pubblicazioni scientifiche, modelli di contratto e dettagli sugli eventi del progetto.

Soluzioni innovative

La crisi economica ha rimesso in discussione i modelli consolidati nel settore sociale, con risorse limitate e decrescenti che non sono più sufficienti per affrontare questioni quali l’invecchiamento della popolazione, l’incremento degli oneri sui servizi sanitari e l’aumento del numero di NEET. Queste sfide fanno sorgere la necessità di sviluppare una nuova economia sociale che colleghi il settore pubblico, privato e il terzo settore (attività senza scopo di lucro e di volontariato).

Migliorando l’erogazione di assistenza e promuovendo la creazione di reti transnazionali tra le parti interessate di questi tre settori, AlpSib mira a sviluppare una visione comune di SII e SIB nella regione alpina e a sviluppare la capacità di progettare congiuntamente soluzioni innovative ai problemi sociali.

Eventi internazionali

Poiché i livelli di conoscenza dei SIB erano piuttosto bassi tra i gruppi target di AlpSib, sono stati organizzati otto eventi in tutti e cinque i paesi partner (Austria, Francia, Germania, Italia e Slovenia) per fornire informazioni introduttive. Così facendo, il livello di interesse per l’argomento è aumentato e alcuni hanno cambiato punto di vista riguardo all’uso del capitale privato per sostenere gli stati sociali.

Inoltre, sono stati organizzati quattro incontri internazionali di laboratorio co-creativo, ciascuno dei quali affrontava un diverso argomento relativo alle SIB, ossia un’introduzione alla struttura delle SIB, alla definizione e misurazione dell’impatto, all’approvvigionamento e agli investimenti per l’impatto. Gli incontri sono stati suddivisi in due parti. Nella prima parte, gli esperti hanno tenuto conferenze e fornito approfondimenti teorici. Nella seconda, i partecipanti hanno discusso idee per sviluppare progetti fattibili.

Cinque documenti di discussione, uno per paese partner, illustrano gli scenari politici nel campo degli appalti e degli investimenti con esito sociale, le opportunità e le barriere per l’ulteriore sviluppo delle SIB. Sulla base di questa ricerca, un comitato consultivo transnazionale di esperti di SIB, investitori, responsabili delle politiche e accademici condivide idee, risponde a domande e discute su come costruire una metodologia comune che armonizzi gli approcci alle politiche SII. Insieme ad altri risultati del progetto, questa metodologia renderà più semplice commissionare i risultati sociali e condividere il rischio finanziario con il capitale privato, determinando un miglior rapporto qualità-prezzo nei servizi pubblici e risultati decisamente migliori per i NEET e per gli anziani.

Investimento totale e finanziamento dell’UE 

L’investimento totale per il progetto «AlpSib - Sviluppo delle capacità delle organizzazioni pubbliche e private nelle obbligazioni di impatto sociale» è di 2 152 988 EUR, con un contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale dell’UE di 1 830 039 EUR attraverso il programma operativo «Spazio alpino» per il periodo di programmazione 2014-2020.

 

Data proposta

02/11/2018