CityMobilNet: Piani di mobilità urbana sostenibile per 11 città europee

La pianificazione della mobilità è un elemento chiave dello sviluppo urbano sostenibile e una delle sfide più importanti per le città europee oggi. Il progetto CityMobilNet, finanziato attraverso il programma URBACT del Fondo europeo di sviluppo regionale, ha riunito 11 città europee in 10 paesi per raccogliere conoscenze ed esperienze, imparare insieme e, fondamentalmente, creare piani di mobilità urbana sostenibile (SUMP) per ogni città.

Altri strumenti

 
The CityMobilNet information stand at the URBACT City Festival in Lisbon, Portugal in 2018 ©URBACT (2018) The CityMobilNet information stand at the URBACT City Festival in Lisbon, Portugal in 2018 ©URBACT (2018)

" Di solito non conosciamo il punto di vista della comunità, ma solo la sua reazione dopo che le misure sono state adottate. URBACT è stato diverso: lavorare con le persone nel gruppo locale di URBACT ha dimostrato che le buone idee possono venire da chiunque, non solo dagli specialisti. "

Claudiu Dascalu, Capo del Dipartimento responsabile del parcheggio e dell’illuminazione di Via Slatina

La giunta comunale di Bielefeld in Germania ha condotto la rete di piani d’azione URBACT che ha radunato investitori da Spagna, Portogallo, Francia, Italia, Malta, Grecia, Croazia, Romania e Polonia.

Le città partecipanti hanno analizzato il loro piano di mobilità urbano esistente, elaborato piani di coinvolgimento dei cittadini e degli investitori, e sviluppato le abilità e competenze che le aiutassero a progettare, eseguire e valutare i loro piani di mobilità sostenibile.

Sfide comuni e variegate

Le città svolgono un ruolo centrale nella crescita e nell’occupazione dei paesi, e in generale anche nella qualità della vita e del benessere di gran parte dei cittadini. Tuttavia, non è semplice sviluppare sistemi di trasporto efficienti che riducano la congestione e le emissioni a effetto serra, oltre a diminuire la discriminazione sociale. Anche se le città hanno molti problemi in comune, le loro sfide locali sono variegate.

Per aiutare le 11 città a sviluppare le strategie di mobilità urbana, il progetto ha anche aiutato le città a elaborare i loro SUMP, ossia piani strategici con un limite 10-15 anni, progettati per soddisfare i bisogni di mobilità delle persone e delle aziende e assicurare una migliore qualità di vita prendendo in considerazione le varie necessità locali.

Apprendimento transnazionale e attività di scambio

Nel corso dei due anni di durata del progetto, sono stati organizzati cinque incontri transnazionali in cui le città partner hanno potuto condividere le loro esperienze e conoscenze. CityMobilNet ha organizzato sessioni di scambio per creare una conoscenza di base congiunta, svolgere esercizi di valutazione paritaria, presentare casi di studio di altri città e seminari sullo sviluppo di piani di mobilità sostenibile.

Il progetto ha tratto vantaggio dalla quarta conferenza europea SUMP tenuta a Dubrovnik in Croazia nel marzo del 2017, poco prima del terzo seminario transnazionale tenuto a Zadar, sempre in Croazia.

La conferenza ha fornito le migliori prassi, idee sui miglioramenti, lavoro pratico riguardo sfide e soluzioni locali, nonché misure realizzate altrove che hanno ispirato i partner di CityMobilNet a realizzare i propri piani.

Alla fine del progetto è stato pubblicato un documento che consolida gli esiti, una risorsa fondamentale da cui le altre città possono imparare.

Il progetto è stato realizzato nell’ambito di URBACT, il programma di cooperazione territoriale europea che mira a promuovere uno sviluppo urbano integrato e sostenibile nelle città di tutta Europa. L’iniziativa sfrutta risorse e competenze per rafforzare la capacità delle città di apportare miglioramenti in quattro aree: governance, ambiente, inclusione ed economia.

Investimento totale e finanziamento dell’UE

L’investimento totale per il progetto «CityMobilNet» è di 749 923 EUR, con un contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale dell’UE di 584 947 EUR attraverso il programma operativo «URBACT» per il periodo di programmazione 2014-2020.

Data proposta

29/03/2021