Un trasporto merci intermodale efficiente nelle Alpi

Il progetto Innovazione alpina per il trasporto combinato  (AlpInnoCT) mira ad aumentare l’efficienza del trasporto combinato (TC), un tipo di trasporto intermodale in cui la maggior parte del trasporto viene effettuato su rotaia, per vie navigabili interne o via mare e il meno possibile su strada, per le merci nella regione alpina. Ciò promuoverà l’uso di TC a basse emissioni di carbonio, in particolare la ferrovia, e contribuirà allo sviluppo di un sistema di trasporto più sostenibile.

Altri strumenti

 
The AlpInnoCT logo ©AlpInnoCT The AlpInnoCT logo ©AlpInnoCT

" AlpInnoCT è un progetto teso a migliorare il trasporto di merci intermodale, e in particolare il trasporto ferroviario, nello spazio alpino. I vari percorsi stradali sono congestionati dagli autocarri, con effetti ambientali negativi in termini di emissioni di sostanze inquinanti, di gas a effetto serra e di rumore, per non parlare degli incidenti. L’obiettivo del progetto è di sostenere, per quanto possibile, il trasferimento delle merci dalla strada alla ferrovia. "

Alberto Cozzi, Responsabile di progetto, Autorità portuale dell’Adriatico Orientale - Porto di Trieste

AlpInnoCT illustra la situazione attuale del sistema del trasporto merci alpino, concentrandosi in particolare sul TC e fornendo raccomandazioni per lo sviluppo di un modello ideale di TC grazie allo scambio di know-how industriale.

Il progetto ha inoltre prodotto linee guida per l’integrazione di soluzioni e approcci intermodali innovativi nelle operazioni quotidiane di TC e ha creato una piattaforma di dialogo a livello alpino, con eventi che riuniscono le parti interessate e i gruppi target e forniscono un’opportunità di scambio di informazioni.

I risultati saranno riassunti nella «Toolbox of Action» di AlpInnoCT, un manuale che traspone i risultati tecnici e scientifici in un linguaggio di facile comprensione. Nell’ambito di un processo partecipativo volto ad affrontare la mancanza di comunicazione tra i settori all’interno del sistema TC, i suoi contenuti saranno rivisti in occasione di eventi cui parteciperanno tutte le parti interessate.

Un ecosistema sensibile

Le Alpi sono un ecosistema sensibile che deve essere protetto dall’inquinamento e dai cambiamenti climatici. Tuttavia, la continua crescita dei volumi di traffico merci sta causando problemi ambientali, rafforzando la necessità di rivedere le modalità di trasporto delle merci e sviluppare modelli innovativi per proteggere lo spazio alpino, come quelli esposti nel Libro bianco dell’UE del 2011 sulla Tabella di marcia verso uno spazio unico europeo dei trasporti.

Uno degli obiettivi principali della strategia dell’UE per la regione alpina, che opera per rafforzare la cooperazione tra gli Stati alpini sulla base di obiettivi comuni, è quello di aumentare l’uso di trasporti ecologicamente validi e stabilire corridoi merci più efficienti. Affinché il TC svolga appieno il suo ruolo in questo contesto, è fondamentale renderlo più efficace.

Know-how industriale e analisi strategica

AlpInnoCT mira a migliorare i processi e la cooperazione nelle reti TC, a integrare approcci innovativi in modo da favorire il trasferimento modale dalla strada alla ferrovia e a migliorare le conoscenze e le possibilità di partecipazione delle parti interessate. La sua applicazione delle competenze industriali, sostenuta dall’analisi delle strategie, delle politiche e dei processi esistenti e dallo sviluppo di contenuti nell’ambito di un partenariato pubblico-privato transnazionale, rappresenta un nuovo approccio al TC.

Il risultato principale sarà un trasporto merci più efficiente nelle Alpi e una maggiore enfasi sul TC, con processi sempre più organizzati, produttivi e meglio coordinati a livello internazionale. Il rafforzamento della cooperazione e dell’informazione delle parti interessate aumenterà la consapevolezza e l’accesso a trasporti a basse emissioni di carbonio, con il conseguente trasferimento di notevoli volumi di merci su rotaia.

Gli operatori logistici trarranno beneficio dal miglioramento dei processi e dall’accesso al TC, mentre i produttori di vagoni e semirimorchi potranno conoscere le innovazioni nel settore dei trasporti. Le ONG e le istituzioni pubbliche disporranno di una piattaforma per presentare le loro opinioni e i responsabili politici saranno meglio preparati a plasmare il futuro quadro per il TC, in particolare per quanto riguarda l’ambiente.

Investimento totale e finanziamento dell’UE 

L’investimento totale per il progetto «AlpInnoCT - Innovazione alpina per il trasporto combinato» è di 3 088 272 EUR, con un contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale dell’UE di 2 548 531 EUR attraverso il programma operativo «Spazio alpino» per il periodo di programmazione 2014-2020.