Glossario

Altri strumenti

 

    A-Z 
  • A 
  • B 
  • C 
  • D 
  • E 
  • F 
  • G 
  • I 
  • M 
  • N 
  • O 
  • P 
  • R 
  • S 
  • T 
  • U 

Addizionalità

L’addizionalità è uno dei principi alla base del funzionamento dei Fondi strutturali e di investimento europei. Esso stabilisce che i contribuiti erogati attraverso i Fondi non devono sostituire la spesa pubblica o gli investimenti strutturali equivalenti di uno Stato membro nelle regioni interessate da questo principio. In altre parole, le dotazioni finanziarie dei Fondi strutturali e di investimento non dovrebbero condurre a una riduzione degli investimenti strutturali nazionali in quelle regioni, ma dovrebbero rappresentare un’aggiunta alla spesa pubblica. Il principio di addizionalità si applica negli Stati membri in cui le regioni meno sviluppate rappresentano almeno il 15 % della popolazione sulla base delle risorse finanziarie stanziate a loro favore.

Il livello di spesa che ciascuno Stato membro deve mantenere durante l’intero periodo di programmazione è stabilito, all’inizio del ciclo, attraverso un Accordo di partenariato (verifica«ex ante» ). La Commissione verificherà l’ottemperanza di ciascuno Stato membro al principio di addizionalità nel corso della valutazione intermedia del ciclo di programmazione nel 2018, e a conclusione dello stesso, nel 2022.

Per saperne di più