Inclusione dei rom e politica regionale

Con una popolazione di oltre 10 milioni di persone, la comunità rom costituisce la minoranza transnazionale più ampia d’Europa. Spesso vittime di discriminazione razziale e sociale, i rom non godono di pari accesso a istruzione, occupazione, alloggi e servizi di assistenza sanitaria. Negli ultimi anni la «questione rom» ha assunto rilevanza nell’agenda dell’Unione europea e in molti Stati membri.

Altri strumenti

 

Il contributo della politica di coesione all’inclusione dei rom

Nel 2011 la Commissione europea ha adottato il Quadro dell’Unione europea per le strategie nazionali di integrazione dei rom incentrato su quattro settori chiave: istruzione, occupazione, assistenza sanitaria ed edilizia abitativa. Il servizio capofila per il Quadro dell’Unione europea per le strategie nazionali di integrazione dei rom nella Commissione europea è la Direzione generale giustizia e consumatori (DG JUST).