An EU Strategy for the Alpine Region

Altri strumenti

 

Notizie

    Come integrare meglio i giovani nel processo decisionale? I paesi e le regioni della strategia europea per la regione alpina sono in cerca di soluzioni per dare voce ai giovani. All’incirca 900 tra attori sovranazionali (UE), nazionali, regionali e locali si incontreranno martedì e mercoledì a Innsbruck al secondo Forum annuale EUSALP, organizzato congiuntamente da Tirolo e DG REGIO, per discutere proprio di questo: plasmare il futuro insieme alle nuove generazioni.

    "La Strategia dell'UE per la regione alpina (EUSALP) si è dimostrata essenziale nel definire iniziative in campi di interesse comune per la regione, ma si potrebbe ottenere molto di più, specialmente con l'aiuto dei giovani. La loro creatività può fornire nuove risposte alle sfide che affliggono la regione ", ha dichiarato la commissaria Corina Creţu.

    Dal canto loro, i giovani hanno già ampiamente dimostrato il loro interesse per le politiche regionali con l’alta partecipazione al concorso “Pitch your project to the EU”. Il contest a progetto, aperto a giovani tra i 16 ei 25 anni, ha ricevuto ben 17 candidature. Il pubblico voterà per i vincitori mercoledì.

    All’ordine del giorno, anche altre questioni rilevanti per la regione alpina, come la protezione dell'ambiente e il futuro dei finanziamenti dell'UE.

    Il commissario Johannes Hahn presenterà la posizione della Commissione sul futuro della regione. Tra gli altri relatori, Günther Platter, governatore del Tirolo, Arno Kompatscher, presidente della Provincia autonoma di Bolzano-Alto Adige, e Raffaele Cattaneo, presidente del Consiglio Regionale della Lombardia.

    Per saperne di più su EUSALP, date un'occhiata qui.

    La Commissione europea e il Tirolo, presidente di turno di EUSALP quest'anno, hanno indetto un concorso di idee per i giovani nell’ambito del secondo Forum annuale EUSALP 2018. 

    I giovani della regione alpina dai 16 ai 25 anni potranno partecipare fino al 31 ottobre 2018 al concorso di idee «Pitch Your Project to the EU». Hanno l'opportunità di presentare il loro progetto per una regione alpina moderna, attraente e sostenibile.

    In presentazioni di 5 minuti, i giovani esporranno le loro idee al Secondo Forum annuale della Strategia dell’UE per la Regione Alpina (EUSALP) che si terrà a Innsbuck, in Austria, dal 20 al 21 novembre 2018. Il pubblico selezionerà direttamente i tre progetti vincitori, che riceveranno un finanziamento rispettivamente di 5 000, 3 000 e 2 000 EUR. La Commissione europea e il Tirolo, Presidente di turno di EUSALP quest'anno, stanno così mettendo in pratica il motto del Secondo Forum annuale: «costruire il futuro insieme». - con la prossima generazione."

    Ulteriori informazioni qui

    Sono aperte le iscrizioni al 1° forum annuale sulla strategia UE per la regione alpina (EUSALP). L'evento, che si terrà nei giorni 23-24 novembre 2017 al BMW World di Monaco, è stato organizzato congiuntamente dalla Baviera (attuale presidenza dell'EUSALP) e dalla Commissione europea (Direzione generale Politica regionale e urbana). 

    I soggetti interessati della regione alpina si riuniranno per valutare attentamente i progressi compiuti finora e definire la strategia futura. Il forum presenterà i primi risultati dei nove gruppi d'azione tematici e discuterà le alternative per affrontare le sfide della regione, quali ad esempio i cambiamenti climatici, la concorrenza economica internazionale, il traffico di transito alpino e la riduzione della biodiversità. 

    Poiché l'evento intende coinvolgere la società civile, subito dopo il 1° forum annuale dell'EUSALP si apriranno un dibattito con i cittadini e un parlamento della gioventù. 

    Il termine ultimo per presentare le iscrizioni è il 21 novembre 2017. 

    È possibile consultare maggiori dettagli, compresi il programma e informazioni pratiche qui.

Altre notizie

The EU Strategy for the Alpine Region involves 7 countries: Austria, France, Germany, Italy, Liechtenstein, Slovenia and Switzerland.

It builds on the experiences of the already existing macro-regional strategies: the European Strategy for the Danube Region and the European Strategy for the Baltic Sea Region and the European Strategy for the Adriatic and Ionian Region.

The Commission adopted a Communication and an Action Plan on the EU Strategy for the Alpine Region on 28 July 2015 . This followed the invitation from the European Council in December 2013. It also took account – inter alia – of the on-line public consultation that was held in 2014, and the debates and discussions in the Stakeholder Conference on the EU Strategy for the Alpine Region (Milano, December 2014).

The Alpine region is one of the largest economic and productive regions in Europe where about 70 million people live and work, as well as it is an attractive tourist destination for millions of guests every year. However, it faces several major challenges:

  • Economic globalisation requiring the territory to distinguish itself as competitive and innovative
  • Demographic trends characterised by ageing and new migration models
  • Climate change and its foreseeable effects on the environment, biodiversity and living conditions of the inhabitants
  • Energy challenge at the European and worldwide scales
  • Its specific geographical position in Europe as a transit region but also as an area with unique geographical and natural features

Better cooperation between the regions and States is needed to tackle those challenges.

The main added value of the Strategy for the Alpine Region will consist in a new relationship between metropolitan, peri-mountain, and mountain areas.

According to the political resolution adopted by the representatives of the 7 Alpine States and 15 Alpine Regions in Grenoble in October 2013, the new strategy will focus on the following 3 thematic priorities:

  • Competitiveness and Innovation
  • Environmentally friendly mobility
  • Sustainable management of energy, natural and cultural resources

The Commission has encouraged Member States and regions to ensure that the Alpine Strategy is properly embedded in EU regional policy 2014-2020 programmes, as well as other relevant EU, regional and national policy frameworks.

As for the implementation, the Strategy will be based on the key principles applied for the existing macro-regional strategies: no new EU funds, no additional EU formal structures and no EU legislation, while relying on a coordinated approach, synergy effects and a more effective use of existing EU funds and other financial instruments. The aim is to produce a clear added value based on jointly identified objectives.

To get in contact with the team in DG REGIO please send an e-mail to REGIO D1 TRANSNATIONAL AND INTERREGIONAL COOPERATION