Interreg : European Territorial Co-operation

European Territorial Cooperation (ETC), better known as Interreg,  is one of the two goals of cohesion policy and provides a framework for the implementation of joint actions and policy exchanges between national, regional and local actors from different Member States. The overarching objective of European Territorial Cooperation (ETC) is to promote a harmonious economic, social and territorial development of the Union as a whole. Interreg is built around three strands of cooperation: cross-border (Interreg A), transnational (Interreg B) and interregional (Interreg C).
Five programming periods of Interreg have succeeded each other:
 INTERREG I (1990-1993) -  INTERREG II (1994-1999) - INTERREG III (2000-2006) - INTERREG IV (2007-2013) - INTERREG V (2014-2020)

Altri strumenti

 

Notizie

    Il numero primaverile della rivista Panorama è ora disponibile per essere scaricato e tratta una vasta gamma di temi, dalle questioni urbane alla cultura e alla transizione industriale.

    Pubblichiamo un’esclusiva intervista con la commissaria Corina Creţu, in cui ripercorriamo gli ultimi quattro anni e i traguardi raggiunti dalla politica di coesione in questo periodo. A livello regionale, la nostra attenzione questa volta si concentra sulla Romania nord-occidentale attraverso una selezione di progetti e testimonianze da parte di Emil Boc, sindaco di Cluj-Napoca, e Marcel Ioan Boloş, direttore dell’agenzia di sviluppo regionale. Approfondiamo inoltre i risultati di una recente relazione di URBACT, che ha studiato il modo in cui le autorità cittadine possono contribuire a realizzare la parità di genere nell’ambito di vari settori, e illustriamo come l’iniziativa «Energia pulita per le isole dell’UE» sta aiutando le isole europee a generare la propria energia sostenibile.

    Nella nostra rubrica «Con parole proprie» presentiamo alcune riflessioni dalla Repubblica Ceca e dalla regione polacca della Cuiavia-Pomerania e ascoltiamo anche la voce dei giovani attraverso le loro esperienze nel Youth4Regions Media Programme. Proponiamo inoltre l’interessante punto di vista di un regolare spettacolo televisivo nazionale estone, che mette in evidenza i benefici apportati dalla politica di coesione.

    Scopriamo come i programmi Interreg hanno ispirato la Corea del Sud nei suoi sforzi di cooperazione con i paesi vicini, analizziamo la diffusione del populismo e dell’euroscetticismo e non mancheranno, come sempre, le nostre rubriche sugli strumenti finanziari e sulle conclusioni ricavate grazie al nostro portale Open Data. La rubrica «Progetti» visita Polonia, Italia e Paesi Bassi.

    Panorama 68: North-West Romania going in the right direction

    Il numero invernale della rivista Panorama è ora disponibile per essere scaricato e tratta una vasta gamma di temi, dalle questioni urbane alla cultura e alla transizione industriale.

    Si apre con una relazione della presidenza austriaca che riguarda come il suo team ha preparato i negoziati sul pacchetto legislativo 2021-2027 in seno al Consiglio.  Stavolta, la nostra intervista è un colloquio congiunto con il primo ministro Malu Dreyer e il ministro dell'Economia della Renania-Palatinato Volker Wissing. Facciamo anche una disamina di quello che hanno fatto i Fondi dell'UE per l'anno europeo del Patrimonio culturale, di come aiutano le regioni in fase di transizione industriale. In più, tracciamo un profilo di alcuni progetti sostenuti mediante il programma di Azioni urbane innovative.

    Nella nostra rubrica «Con parole tue», si trovano notizie dalla Castiglia-La Mancia, dalla Finlandia e dal sud della Polonia. Non solo, ma anche notizie dei giovani attraverso le loro esperienze nel programma «Giovani volontari Interreg» e nel programma mediatico Youth4Regions.

    Parliamo con i vincitori dei Regiostars di quest'anno, riguardiamo alcune immagini della Settimana europea delle regioni e delle città dell'anno in corso, presentando alcuni punti salienti dell'Annuario regionale Eurostat 2018, di recente pubblicazione. Nella rubrica "Progetti" si fa visita a Polonia, Danimarca, Slovacchia, Italia e Grecia.

    Buona lettura!

    Panorama 67: Success stories across our regions and borders

    Un progetto finanziato dal FESR ha organizzato una grande esercitazione di simulazione di un’alluvione nella regione di confine tra l'Austria e l'Italia, che comprende il Tirolo Orientale e l'Alto Adige. Vi hanno partecipato tutte le organizzazioni locali di protezione civile competenti.

    L’esercitazione fa parte del progetto Interreg Italia-Austria «Protezione civile transfrontaliera Tirolo Orientale-Alto Adige», finanziato dal FESR, e mirava a testare la comunicazione e la cooperazione transfrontaliera in caso di emergenza nella regione.

    Sono stati simulati diversi scenari di alluvione, inondazioni e altri scenari di emergenza sia sul versante altoatesino che su quello del Tirolo Orientale. Sul lato meridionale, l'esercitazione si è incentrata sulla comunicazione tra i centri operativi. Sulle pendici di Sillian, nel Tirolo Orientale, è stata invece simulata un’operazione di ricerca e salvataggio di feriti.

    Hanno partecipato all’esercitazione oltre 150 persone, tra cui i membri delle squadre di soccorso alpino dell’Alto Adige e del Tirolo Orientale, compresa la squadra cinofila, la Croce Bianca, la Croce Rossa, i vigili del fuoco volontari, le forze armate austriache, la polizia, il servizio stradale, il Corpo forestale e il Servizio medico altoatesino.

    L’esercitazione aveva lo scopo di migliorare lo scambio di informazioni ed esperienze e la conoscenza della protezione civile, nonché di promuovere un’efficace comunicazione transfrontaliera tra le parti.

    Link correlati:

    Articolo originale su www.stol.it 09/11/18


    Autore: lpa/stol

    Foto: © Thinkstock/johannes86

Altre notizie

Introduction

In 1990, Interreg was developed as a Community Initiative in with a budget of just EUR 1 billion covering exclusively cross-border cooperation. Later, Interreg has been extended to transnational and interregional cooperation. For 2014-2020 European territorial cooperation is one of the two goals of Cohesion Policy besides investment for Growth and Job.

Interreg evolution

The 25th anniversary of Interreg has been celebrated in 2015 with a variety of events around Europe. Over the years, Interreg has become the key instrument of the European Union to support cooperation between partners across borders. The aim: to tackle common challenges together and find shared solutions - whether in the field of health, research and education, transport or sustainable energy.

2014-2020 period – Interreg V

In accordance with the new design of the European Cohesion Policy 2014-2020 and the targets set out in Europe 2020, Interreg has significantly been reshaped to achieve greater impact and an even more effective use of the investments. Key elements of the 2014-2020 reform are:
-Concentration
-Simplification
-Results orientation
The fifth period of Interreg is based on 11 investment priorities laid down in the ERDF Regulation contributing to the delivery of the Europe 2020 strategy for smart, sustainable and inclusive growth. At least, 80% of the budget for each cooperation programme has to concentrate on a maximum of 4 thematic objectives among the eleven EU priorities:

11 priorities

The fifth programming period of Interreg has a budget of EUR 10.1 billion invested in over 100 cooperation programmes between regions and territorial, social and economic partners. This budget also includes the ERDF allocation for Member States to participate in EU external border cooperation programmes supported by other instruments (Instrument for Pre-Accession and European Neighborhood Instrument).

  • 60 Cross-border – Interreg V-A, along 38 internal EU borders. ERDF contribution: EUR 6.6 billion.
  • 15 Transnational – Interreg V-B, covering larger areas of co-operation such as the Baltic Sea, Alpine and Mediterranean regions, as well as some non-EU countries. ERDF contribution: EUR 2.1 billion.
  • The interregional co-operation programme, INTERREG Europe, and 3 networking programmes (Urbact III, Interact III and ESPON) covering all Member States of the EU, as well as Norway and Switzerland and in case of URBACT also Iceland and Lichtenstein. They provide a framework for exchanging experience between regional and local bodies in different countries. ERDF contribution: EUR 500 million.

Interreg Budget

Interreg and inter-regional cooperation 2014-2020: state of play - video recording of the briefing (07/05/2015)

2007-2013 period – Interreg IV

The forth programming period of Interreg had a total budget of EUR 8.7 billion (2, 5 % of the total 2007-13 allocation for cohesion policy). This budget includes the allocation for Member States to participate in EU external border cooperation programmes supported by other instruments (Instrument for Pre-Accession and European Neighborhood Instrument). The budget was distributed as follows:

  • 60 Cross-border – Interreg IV-A, along 38 internal EU borders. ERDF contribution: EUR 5.6 billion.
  • 13 Transnational – Interreg IV-B, covering larger areas of co-operation such as the Baltic Sea, Alpine and Mediterranean regions. ERDF contribution: EUR 1.8 billion.
  • The interregional co-operation programme (INTERREG IVC) and 3 networking programmes (Urbact II, Interact II and ESPON) cover all Member States of the EU. They provide a framework for exchanging experience between regional and local bodies in different countries. ERDF contribution: EUR 445 million.

The European Grouping of Territorial Cooperation

Meetings & Events

Interreg Annual Meeting April 26-28 2017

Interreg Annual Meeting June 6-7 2016

Interreg Annual Meeting September 15 2015

Interreg Annual Meeting May 19-20 2014

European Territorial Cooperation Annual Meeting 2013

Annual meeting of cross-border programmes 2011

Publications

European Territorial Cooperation: building bridges between people