#EUinmyregion 2019 - Storie

Altri strumenti

 

Regole

1. Tema del concorso

La direzione generale della Commissione europea per la Politica regionale e urbana ti invita a partecipare al concorso delle «Storie» su «L'Europa nella mia regione», che ha lo scopo di presentare i progetti finanziati dall'UE attorno a te.

Le storie devono riguardare un progetto o un programma finanziato dall'UE.

Le storie possono avere qualsiasi forma: fotografica, video, post di blog, audio, post su piattaforma di media sociali, su tela, thread su Twitter, ecc.

Le storie devono essere permanenti e pubbliche.

2. Come iscriversi

I partecipanti possono iscriversi al concorso «L'Europa nella mia Regione» inviando un’email con un link alla storia pubblicata all'indirizzo info@euinmyregion.eu

I partecipanti dovranno scegliere tra due categorie: «cittadini» ed «esperti» – La categoria dovrà comparire nell'oggetto dell'email dopo: «EUinMyRegion Storytelling» (raccontare una storia sull'UE nella mia regione)

Gli esperti sono persone che lavorano per le autorità di gestione, gli enti intermedi, le segreterie tecniche congiunte, i beneficiari dei finanziamenti UE o gli addetti alla comunicazione su progetti finanziati dall'UE

3. Ammissibilità

I concorrenti devono avere almeno 18 anni 

Sono esclusi dalla partecipazione i dipendenti e i parenti diretti dei dipendenti del Promotore o delle rispettive società controllanti, controllate o collegate o qualsiasi altra persona collegata al presente concorso.

Tutti i contributi saranno verificati con attenzione.

4. Contributi

I partecipanti possono inviare tutte le storie che desiderano.

Saranno accettate tutte le storie che soddisfano le regole e sono inviate entro la scadenza. L'indipendenza editoriale è garantita.

La Commissione europea tradurrà le tue storie in inglese (se necessario), ti trasmetterà la traduzione e promuoverà le tue storie attraverso i canali social (Facebook, Twitter) utilizzando l'hashtag #EUinmyRegion.

5. Diritto d'autore

Tutti i contributi devono essere originali e il partecipante deve essere l'unico proprietario o il cessionario del diritto d'autore.

Iscrivendosi al concorso, i partecipanti mantengono il pieno diritto d'autore sulle loro immagini e i loro testi. I partecipanti concedono inoltre alla Commissione europea il diritto di pubblicare ed esporre le storie inviate.
Non sarà pagato alcun importo da parte della Commissione europea per questo uso.

I partecipanti devono ottenere il consenso scritto di tutte le persone di età pari o superiore ai 18 anni identificabili all'interno di una storia. Chi scatta una fotografia a minori di 18 anni deve assicurarsi di ottenere il consenso scritto del genitore/tutore del minore.

È responsabilità dei partecipanti garantire che il necessario consenso sia stato ottenuto. I partecipanti devono conservare tutte le liberatorie ricevute in quanto potrà essere richiesto loro di dimostrare l'avvenuto consenso. Scarica la liberatoria qui.

I partecipanti dovranno conservare il file originale digitale/negativo del loro contributo in quanto potrà essere richiesto loro di dimostrare la proprietà del lavoro e di fornire al Promotore la foto alla massima risoluzione possibile.

6. Verifica

Tutte le storie sono controllate per assicurarsi che soddisfino le regole del concorso prima dell'accettazione. Saranno inserite nelle pagine web del concorso solo le storie conformi alle regole dello stesso. Una volta effettuato il controllo di una storia, i partecipanti riceveranno un’email che li avviserà se questa è stata accettata o respinta.

7. Periodo di iscrizione

Le storie possono essere inviate al concorso in qualsiasi momento nel periodo che va dal 1 aprile al 18 agosto 2019, 23:59 ora legale dell'Europa centrale (CEST).

8. Selezione dei vincitori

Selezionerà i vincitori una giuria composta da tre professionisti della comunicazione.

La giuria ricercherà:

  • Idea nuova: la storia ci dice qualcosa di cui non eravamo a conoscenza, oltre ai fatti essenziali relativi al progetto finanziato?
  • Storie sulle persone: la storia descrive il progetto oppure racconti la storia delle persone che vi sono coinvolte?

Questi ultimi punti possono sembrare soggettivi, ma sia l'idea nuova che le grandi storie si riconoscono a prima vista.

Le migliori storie non si limitano a dirci qualcosa di cui non eravamo a conoscenza. Ci raccontano una storia interessante con una voce personale e reale. Oltre ad essere informative, esprimono un parere e coinvolgono. Possono essere divertenti, appassionate oppure curiose, avvincenti o sarcastiche.

9. Premi

I tre vincitori nella categoria «cittadini» prenderanno parte ad un programma personalizzato di 2 settimane ad immersione totale nella comunicazione dell'UE, sperimentando il lavoro di un ufficio comunicazione in un'istituzione dell'UE, in un'agenzia di comunicazione e in una testata mediatica che copra la sfera di competenze di Bruxelles. Il programma si svolgerà a Bruxelles dal 29 settembre al 13 ottobre.

I tre vincitori nella categoria «esperti» prenderanno parte a un corso di formazione dedicato di alto livello sulla comunicazione, dal 5 al 7 ottobre a Bruxelles.

10. Accettazione delle regole del concorso

Iscrivendosi a questo concorso di storie, i partecipanti accettano di attenersi alle regole del concorso, comprese le garanzie sul diritto d'autore dei contributi.