La Regione di Stoccolma investe nello sviluppo sostenibile urbano

Altri strumenti

 
14/11/2016

La Regione di Stoccolma è la regione metropolitana e della capitale dalla crescita più rapida in Europa. Negli ultimi dieci anni, la popolazione della contea è aumentata ogni anno da 35 000 a 40 000 persone.

Per soddisfare le esigenze di questa popolazione in crescita, la regione di Stoccolma deve costruire 16 000 nuove abitazioni ogni anno, una sfida che vuole cogliere come un'opportunità per promuovere uno sviluppo urbano sostenibile. Per realizzarla, sta usando fondi strutturali per investire in una città verde, sana, intelligente, attraente e inclusiva

La regione ha recentemente deciso di investire in due progetti di sviluppo, per un totale di 120 milioni di corone svedesi, rafforzando l’edilizia sostenibile: «Grön BoStad Stockholm» e «Sverige bygger nytt». Questi due progetti, la metà dei quali è finanziata dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dal Fondo sociale europeo, riguardano elementi chiave dello sviluppo urbano sostenibile. La Regione di Stoccolma intende sfruttare le competenze delle imprese tecnologiche ambientali e promuovere l'innovazione e la crescita sostenibile. Inoltre ritiene che vi sia un potenziale non sfruttato nel lavoro degli immigrati appena arrivati ​​e dei cittadini non nativi, da cui il settore edilizio in crescita dovrebbe trarre vantaggio. 

Attraverso il progetto Grön Bøstad di Stoccolma, il Royal Institute of Technology, tra gli altri, svilupperà banchi di prova per l'innovazione nelle imprese tecnologiche ambientali. L'obiettivo è di creare aperture per lo sviluppo e l'uso della nuova tecnologia basata sull’efficienza energetica e sulle basse emissioni di carbonio in progetti del settore edilizio nei comuni della Contea di Stoccolma. Gli sforzi coinvolgeranno e rafforzeranno il settore delle tecnologie ambientali, impegnando figure come i comuni, le amministrazioni distrettuali e i proprietari di immobili, e contribuiranno a sensibilizzare l'opinione pubblica della zona. 

Nel progetto Sverige bygger nytt, il Servizio pubblico per l’Impiego svedese, insieme a diversi comuni, amministrazioni distrettuali, associazioni di categoria e sindacati, promuoverà un reclutamento più ampio e rafforzerà la fornitura e l'adeguamento delle competenze nel settore edilizio, facendo uso delle competenze degli immigrati recentemente arrivati e dei cittadini non nativi. Sarà potenziato il lavoro sui valori fondamentali, la convalida delle competenze, il supporto linguistico e l’apprendimento sul posto di lavoro, cercando un migliore abbinamento alle posizioni di cui il settore edile è carente. 

I progetti di sviluppo sottolineano la volontà della Regione di Stoccolma che i Fondi strutturali e di investimento europei contribuiscano a iniziative strategiche coerenti. Questo risultato è ottenuto concentrando le risorse, prestando maggiore attenzione a imprese e lavoro, creando sinergie tra i fondi e usando «il modello Stoccolma», un nuovo modello per l'attuazione dei finanziamenti.

Questo nuovo modello di governance implica che la politica di coesione sia più strettamente legata alla politica di crescita regionale globale e alle sue risorse nella contea e contribuisce a una maggiore interazione e sostegno tra i soggetti regionali nella creazione di iniziative strategiche coerenti con cui assumere l'iniziativa e la proprietà dei loro sforzi. In questo modo, anche se la dotazione finanziaria dei Fondi strutturali nella regione di Stoccolma è tra le più basse d'Europa, la regione sarà ancora in grado di avviare e realizzare progetti grandi e importanti. 

Jonas Örtquist - Capo della Segreteria, Partenariato per i Fondi strutturali, Contea di Stoccolma, Svezia

Panorama 58: Un’agenda urbana per l’UE

Notizie