IMPORTANTE AVVERTENZA LEGALE: Le informazioni contenute in questo sito formano oggetto di unaclausola di esclusione di responsabilitÓe di una dichiarazione sui diritti d'autore
  Europa Commissione > Politica regionale


Newsroom Newsroom Commissario Dibattito Temi Direzione Generale

 
La politica regionale e...
 
I trasporti
L'ambiente
La ricerca e l'innovazione
La società dell'informazion
Le imprese
L'occupazione
La pesca
L'agricoltura
Il turismo e la cultura
La concorrenza
L'assetto territoriale
L'allargamento
L'ambito urbano
La pace
Le regioni ultraperiferiche
  menu_bottom
Glossario | Ricerca | Per contattarci | Mailing lists
 

Le azioni strutturali a favore dei trasporti

I trasporti avvicinano sia i cittadini che le economie, consentendo di creare nuovi poli di sviluppo in regioni che erano prima intercluse. È una delle condizioni perché tutti gli europei possano beneficiare del mercato unico.

Per tale ragione, l'organizzazione di una rete di trasporto europea efficiente e sostenibile è strettamente collegata allo sviluppo regionale.

La politica regionale sostiene i trasporti negli Stati membri grazie:

  • al FESR (Fondo europeo di sviluppo regionale) nell'ambito di strategie di sviluppo elaborate dagli Stati e dalle regioni: dal 1994 al 1999, cioè durante il precedente periodo di finanziamento, sono stati utilizzati circa 15 miliardi di euro erogati dal FESR per sviluppare i trasporti in Europa;
  • al Fondo di coesione: dal 1994 al 1999, sono stati investiti 8 miliardi in progetti relativi ai trasporti nei paesi meno sviluppati dell'Unione.

Nei paesi candidati, la metà dei fondi ISPA (Strumento per le politiche strutturali di preadesione) servono al finanziamento di progetti in materia di trasporti.

I fondi strutturali hanno, per esempio, contribuito alla costruzione dell'aeroporto di Spata, in Grecia, e del ponte Vasco de Gama in Portogallo.

Inforegio

Per saperne di più :


 

Last modified on