IMPORTANT LEGAL NOTICE - The information on this site is subject to adisclaimerand a copyright-notice
  European Commission > Regional Policy


Newsroom Newsroom Commissioner Debate Issues Directorate General

Glossary | Search | Contact | Mailing lists
 

INTERREG II C
Italy - Mezzogiorno (Sardinia / Sicily)
Spatial planning and combating drought


Outline of Programme - Sheet N 97.00.10.001

On 31 July 1997, the European Commission approved a Community Initiative Programme to combat drought in the Italian Mezzogiorno, specially in Sardinia and Sicily. These regions have a low rainfall compared to the national average and a strong local heterogeneity due to their oreography, soil coverage and exposure to sunlight. The instability of the climate in these regions causes dramatic fluctuations in water levels. The lack of rainfall combined with the shortage of adequate infrastructures enabling the long-term programming of water resources is seriously obstructing the expansion of agriculture, tourism and industrial activity. The Community contribution is ECU 15.238 million or 50% of the overall investment.

Priority measures

Priority 1. Analysing the water cycle in the Objective 1 regions (almost 6% of the Community contribution).
The main aim is to carry out an in-depth appraisal of the water situation in the affected basins in order to identify the most vulnerable areas. Monitoring networks will be strengthened through the installation of a series of measurement stations (water table meters, evaporation meters, radiometers, hydrometers and rain gauges). Wherever water resources are insufficient, the analysis of the precipitation cycle will lead to a more satisfactory water management system in the various sectors (civil, industrial, agricultural and tourism).

Priority 2. Measures to complete an integrated water consumption cycle (almost 93% of the Community contribution).
In Sicily and Sardinia, two innovatory pilot projects to redevelop the region and the water resource management system will be completed. Waste water will be used for irrigation or even recycled for drinking water, thereby creating a closed loop in the water consumption cycle.

Priority 3. Technical assistance, monitoring and evaluation.
As well as the usual activities covered by technical assistance, monitoring and evaluation, the programme will also incorporate transnational measures to promote and disseminate information, notably a conference to encourage the exchange of experiences between Member States benefiting from the INTERREG II drought programme and Mediterranean countries which are not EU members.

This programme forms part of the implementation of the Community's Interreg II Initiative, a set of measures designed by the Community to develop cross-border cooperation and to combat drought in the European Union. It covers the 1994-1999 programming period.


Sintesi del programma

Il 31 luglio 1997, la Commissione europea ha approvato un programma d'iniziativa comunitaria per combattere la siccità nel Mezzogiorno d'Italia, soprattutto in Sicilia e Sardegna, due regioni con un tasso di piovosità particolarmente basso rispetto alla media nazionale e caratterizzate da una grande eterogeneità locale dal punto di vista orografico, della vegetazione e del soleggiamento. L'instabilità climatica in queste regioni determina forti fluttuazioni del livello delle falde acquifere. La scarsa piovosità, abbinata ad una carenza d'infrastrutture adeguate che consentano di pianificare a lungo termine le risorse idriche, costituisce un serio ostacolo allo sviluppo dell'agricoltura, del turismo e dell'industria. Il contributo della Comunità ammonta a 15,238 milioni di ecu, pari al 50% dell'investimento totale.

Misure prioritarie
Priorità 1. Analisi del ciclo dell'acqua nelle regioni dell'obiettivo 1 (poco meno del 6% del contributo comunitario).
Il principale obiettivo di effettuare una valutazione approfondita della situazione idrologica nei bacini interessati, in modo da identificare le zone pi vulnerabili. Le reti di osservazione saranno potenziate mediante l'installazione di una serie di stazioni di misurazione (idrometri per misurare il livello delle falde, misuratori di evaporazione, radiometri, pluviometri). Laddove le risorse idriche sono insufficienti, l'analisi del ciclo delle precipitazioni consentirà una migliore gestione dell'acqua nei vari settori (civile, industriale, agricolo e turistico).

Priorità 2. Ciclo integrato di consumo dell'acqua (quasi il 93% del contributo comunitario).
In Sicilia e in Sardegna, verranno realizzati due progetti pilota innovativi per la ristrutturazione del sistema di gestione delle risorse idriche. Le acque reflue verranno utilizzate per l'irrigazione o persino riciclate come acqua potabile, secondo un sistema di consumo dell'acqua a circuito chiuso.

Priorità 3. Assistenza tecnica, sorveglianza e valutazione.
Oltre alle solite attività che rientrano nella voce assistenza tecnica, sorveglianza e valutazione, il programma comprenderà misure transnazionali di promozione e diffusione dell'informazione, in particolare un convegno per stimolare l'interscambio di esperienze tra gli Stati membri beneficiari del programma di lotta contro la siccità Interreg II e i paesi del Mediterraneo non appartenenti all'UE.

Questo programma fa parte dell'iniziativa comunitaria Interreg II, una serie di misure progettate dalla Comunità per promuovere la cooperazione transfrontaliera e combattere la siccità nell'Unione europea. Esso copre il periodo di programmazione 1997-1999.


Technical Information :

ERDF programme N:97.00.10.001
Number of decision:C(97)2231
Date of decision:07/31/97
Objective:1
Period covered:1994-99

Financial Information by sub-programme:

Sub-programmes/MeasuresTotal cost
(in millions)
EC contribution
(in millions)
Analysing the water cycle in the Objective 1 regions1.8000.900
Measures to complete an integrated water consumption cycle28.25014.125
Technical assistance, monitoring and evaluation.0.4260.213
Total30.47615.238

The union is contributing 50.00 % to the overall estimated costs.


The various Funds will contribute as follows:

European Regional Development Fund (ERDF)100.00%

Contact this address for the complete programme text or for further information on the programme:

Dott.ssa Clara Collarile
Ministero dei Lavori Pubblici
Gabinetto Uffici rapporti con l'U.E.
Piazzale di Porta Pia, 1
I - 00198 ROMA
Tel : +39/6/44.26.72.94
Fax : +39/6/44.12.3300
e-mail: clara.collarile@mail-gw.llpp.it


 

Last modified on