Indice
Cerca nella guida

Accordo/decisione di sovvenzione

Se un progetto viene selezionato per una sovvenzione Erasmus+:

  • una decisione di sovvenzione, presa dall'Agenzia esecutiva, viene notificata al richiedente del progetto selezionato. In seguito alla ricezione/notifica della decisione, il richiedente diventa il beneficiario di una sovvenzione dell'UE e può dare avvio al progetto1;
  • una convenzione di sovvenzione viene firmata tra l'Agenzia nazionale o quella esecutiva che ha selezionato il progetto e il richiedente. Il richiedente riceverà la convenzione di sovvenzione, che deve essere firmata dal suo legale rappresentante e trasmessa all'Agenzia nazionale o quella esecutiva; l'Agenzia nazionale o quella esecutiva sono le ultime parti che procedono alla firma. Quando la sovvenzione è stata firmata da entrambe le parti, il richiedente diventa il beneficiario della sovvenzione dell'UE e può dare avvio al progetto2.

In base al tipo di azione, le convenzioni di sovvenzione possono prendere la forma di accordi mono-beneficiario, quando il richiedente è l'unico beneficiario, o multi-beneficiario, quando tutte le organizzazioni del consorzio sono i beneficiari dell'accordo. L'accordo multi-beneficiario viene firmato dal coordinatore, che costituisce l'unico punto di contatto dell'Agenzia nazionale o esecutiva. Tuttavia, tutte le altre organizzazioni che partecipano al progetto (co-beneficiari) firmano un mandato per conferire al coordinatore la responsabilità di agire come beneficiario principale. Di norma, i mandati di ciascun partner dovranno essere forniti al richiedente durante la fase di presentazione delle candidature. Se questi mandati vengono forniti in una fase successiva, devono essere resi disponibili al massimo al momento della firma della convenzione di sovvenzione.

Nota bene: non sono richiesti mandati da parte di organizzazioni partner in paesi diversi da quello dell'organizzazione richiedente in caso progetti di mobilità per studenti e personale dell'istruzione superiore, progetti di mobilità per studenti e personale dell'istruzione e formazione professionale, progetti di mobilità per il personale delle scuole e progetti per il personale dell'educazione degli adulti. Tuttavia, le organizzazioni che fanno parte di consorzi nazionali nel settore dell'istruzione superiore, dell'IFP e dell'istruzione scolastica e degli adulti devono fornire un mandato all'organizzazione richiedente.

In via eccezionale, per i partenariati strategici sotto forma di "partenariati scolastici", ciascuna organizzazione partecipante coinvolta in un progetto selezionato firmerà una convenzione di sovvenzione diversa (beneficiario unico), specifica per la sua quota di sovvenzione, con l'Agenzia nazionale del proprio paese.

Modelli di convenzioni e decisioni di sovvenzione utilizzati nell'ambito del Programma Erasmus+ saranno resi disponibili nel corso dell'anno sui siti web della Commissione europea e dell'Agenzia esecutiva.

Il calendario orientativo per la ricezione degli accordi e delle decisioni di sovvenzione nell'ambito di ciascuna azione è indicato nella sezione successiva "Scadenze del ciclo di vita del progetto e modalità di pagamento".

  • 1. Per le eccezioni a questa norma, cfr. la sezione "non retroattività" in questa parte della guida.
  • 2. Cfr. la nota a piè di pagina precedente.