Indice
Cerca nella guida

Rafforzamento delle capacità nel settore della gioventù

Quali sono gli obiettivi di un progetto di sviluppo delle capacità?

Il progetto di sviluppo delle capacità si propone di:

  • promuovere la cooperazione e gli scambi nel settore della gioventù tra i paesi aderenti al Programma e i paesi partner di regioni diverse1 del mondo;
  • migliorare la qualità e il riconoscimento delle attività legate al settore della gioventù, dell'apprendimento non-formale e del volontariato nei paesi partner e ottimizzare le loro sinergie e complementarietà con sistemi di istruzione formali, il mercato del lavoro e la società;
  • promuovere lo sviluppo, la valutazione e il lancio di sistemi e programmi di mobilità per l'apprendimento non-formale a livello regionale (ossia entro e oltre le regioni del mondo);
  • promuovere la mobilità transnazionale per l'apprendimento non-formale tra i paesi aderenti al Programma e i paesi partner, focalizzandosi soprattutto sui giovani con minori opportunità, al fine di migliorare il livello di competenze dei partecipanti e incentivare la loro partecipazione nella società.

Cos'è un progetto di sviluppo delle capacità?

I progetti di sviluppo delle capacità sono progetti di cooperazione transnazionale basati su partenariati multilaterali tra le organizzazioni attive nel settore della gioventù nei paesi aderenti al Programma e nei paesi partner. Possono coinvolgere inoltre organizzazioni del settore dell'istruzione e della formazione, nonché di altri settori socio-economici.

Quali sono le attività sostenute da un progetto di sviluppo delle capacità?

I progetti di sviluppo delle capacità dovranno svolgere attività che:

  • promuovano la cooperazione strategica tra le organizzazioni per la gioventù da un lato e le autorità pubbliche dei paesi partner dall'altro;
  • promuovano la cooperazione tra le organizzazioni nel settore della gioventù e le organizzazioni nei settori dell'istruzione e della formazione nonché tra i rappresentanti delle imprese e del mercato del lavoro;
  • accrescano le capacità dei consigli della gioventù, delle piattaforme della gioventù e delle autorità locali, regionali e nazionali che hanno a che fare con la gioventù nei paesi partner;
  • migliorino la gestione, la governance, la capacità di innovazione e l'internazionalizzazione delle organizzazioni per la gioventù nei paesi partner;
  • lancino, verifichino e attuino pratiche di animazione socioeducativa, come:
    • strumenti e metodi per lo sviluppo socioprofessionale degli operatori e dei formatori giovanili;
    • metodi di apprendimento non formale, in particolare quelli che promuovono l'acquisizione/il miglioramento delle competenze, comprese le competenze di alfabetizzazione mediatica;
    • nuove tipologie di schemi di formazione pratica e di simulazione di casi di vita reale nella società; nuove forme di animazione socioeducativa, in particolare l'uso strategico dell'apprendimento aperto e flessibile, della mobilità virtuale, delle risorse didattiche aperte (OER) e un miglior sfruttamento del potenziale delle TIC;
    • attività di cooperazione, di creazione di reti e di apprendimento tra pari per promuovere la gestione efficace, l'internazionalizzazione e la leadership delle organizzazioni nel settore dell'animazione socioeducativa.

Nell'ambito di un progetto di sviluppo delle capacità è possibile attuare le seguenti attività:

Attività di sviluppo delle capacità

  • attività che incoraggiano il dialogo politico, la cooperazione, la creazione di reti e lo scambio di pratiche nel settore della gioventù, come seminari, conferenze, laboratori e riunioni;
  • eventi per la gioventù su larga scala (per una durata massima di 2 giorni);
  • campagne di informazione e sensibilizzazione;
  • sviluppo di strumenti per l'informazione, la comunicazione e mediatici;
  • sviluppo di metodi, strumenti e materiali per l'animazione socioeducativa, nonché programmi di animazione socioeducativa, moduli di formazione e strumenti per la documentazione come Youthpass;
  • creazione di nuove forme per la realizzazione dell'animazione socioeducativa, della formazione e del sostegno, in particolare attraverso i materiale di apprendimento aperti e flessibili, la cooperazione virtuale e le risorse didattiche aperte (OER).

Attività di mobilità

Le attività di mobilità sono un elemento obbligatorio dei progetti della società civile per la gioventù (Civil Society Fellowships for Youth). Per tutti gli altri tipi di progetti di sviluppo delle capacità, le attività di mobilità sono opzionali.

Sono disponibili tre tipi di attività di mobilità:

  • Scambi di giovani tra i Paesi aderenti al Programma e i Paesi partner ammissibili;
  • Mobilità degli animatori giovanili tra i Paesi aderenti al Programma e i Paesi partner ammissibili;
  • Attività di volontariato da e verso i Paesi partner ammissibili.

Scambi di giovani e mobilità degli animatori giovanili

Per una descrizione dettagliata di queste attività, vedere la sezione “Azione chiave 1: progetti di mobilità per giovani e animatori giovanili” nella parte B di questa guida.

Attività di volontariato

Le attività di volontariato consentono a giovani di età compresa tra i 17 e 30 anni di esprimere il loro impegno personale attraverso servizi di volontariato non remunerato e a tempo pieno in un altro Paese. Ai giovani volontari è data l’opportunità di contribuire al lavoro quotidiano svolto dalle organizzazioni che si occupano di attività di informazione e politiche giovanili, sviluppo personale e socio-educativo dei giovani, coinvolgimento civico, assistenza sociale, inclusione di programmi per soggetti svantaggiati, ambiente e istruzione non formale, TIC e alfabetizzazione ai media, cultura e creatività, cooperazione allo sviluppo, ecc. I volontari possono svolgere il servizio singolarmente o in gruppo.

La partecipazione a un’attività di volontariato deve essere gratuita per i volontari, ad eccezione di un eventuale contributo per le spese di viaggio (qualora la sovvenzione Erasmus+ non le copra completamente) e le spese aggiuntive non connesse alla realizzazione dell’attività. Le spese essenziali per la partecipazione dei volontari all’attività sono coperte dalla sovvenzione Erasmus+ o attraverso altri mezzi offerti dalle organizzazioni partecipanti. I giovani con minori opportunità possono ricevere sostegno aggiuntivo per poter partecipare.

Le seguenti attività non vengono considerate come attività di volontariato nel quadro del programma Erasmus+: volontariato occasionale, non strutturato, part-time; tirocinio in un’impresa; lavoro retribuito; attività ricreativa o turistica; corso di lingua; sfruttamento di una forza lavoro a basso costo; periodo di studio o di formazione professionale all’estero.

In base alla copertura geografica, è possibile distinguere quattro tipi di progetti di sviluppo delle capacità.

  • Progetti di sviluppo delle capacità tra organizzazioni attive nel settore della gioventù nei paesi aderenti al Programma e negli altri paesi partner (delle regioni 5-14, cfr. sezione "Paesi ammissibili" nella parte A della presente guida).

Questi progetti, presentati da organizzazioni di paesi aderenti al Programma, mirano ad accrescere la capacità delle organizzazioni partecipanti attraverso l'attuazione di attività di sviluppo delle capacità e possono prevedere attività di mobilità.

I seguenti tre tipi di progetti sono attuati tramite “Finestre” - Balcani occidentali e Tunisia. I progetti sono presentati da organizzazioni con sede in uno dei rispettivi Paesi partner confinanti con l’UE della finestra specifica e possono includere organizzazioni partner di altri Paesi della stessa regione. Il termine “Finestra” si riferisce al fatto che il programma Erasmus+ dispone di fondi UE supplementari per aumentare le opportunità di cooperazione giovanile con i Paesi partner confinanti con l’UE2.

  • Progetti di sviluppo delle capacità tra organizzazioni attive nel settore della gioventù nei paesi aderenti al Programma e nei paesi partner dei Balcani occidentali (Regione 1 - cfr. sezione "Paesi ammissibili" nella parte A della presente guida) - Progetti per la gioventù nell'ambito della finestra per i giovani dei Balcani occidentali.

Questi progetti, presentanti da organizzazioni dei Balcani occidentali (regione 1), si prefiggono di aumentare la capacità delle organizzazioni per i giovani mediante l'attuazione di attività di sviluppo delle capacità e possono comprendere attività di mobilità.

I progetti devono promuovere la cooperazione strategica tra le organizzazioni giovanili e tra tali organizzazioni e le autorità pubbliche.  I progetti devono sviluppare le capacità dei consigli della gioventù, delle organizzazioni giovanili, delle piattaforme della gioventù e delle autorità locali, regionali e nazionali che hanno a che fare con la gioventù nella regione, con una particolare attenzione alla riconciliazione.

  • Progetti di sviluppo delle capacità tra organizzazioni attive nel settore della gioventù nei paesi aderenti al Programma e nei paesi partner del Partenariato orientale (Regione 2 - cfr. sezione "Paesi ammissibili" nella parte A della presente guida) - Progetti per la gioventù nell'ambito della finestra per giovani del Partenariato orientale3 .

Tali progetti, presentanti da organizzazioni dei paesi del Partenariato orientale (Regione 2), si prefiggono di aumentare la capacità delle organizzazioni per i giovani mediante uno dei due tipi di progetti sotto elencati:

- Borse di studio della società civile per la gioventù (Civil Society Fellowships for Youth):

progetti inclusivi e partecipativi che rafforzeranno la capacità delle organizzazioni e degli animatori giovanili di costruire relazioni costruttive con un'ampia varietà di partner, compresi gli enti pubblici e le organizzazioni della società civile. Giovani leader selezionati - i "Fellows" - provenienti dalle organizzazioni candidate, miglioreranno le loro capacità e competenze nel campo dell'elaborazione delle politiche grazie ad attività di mobilità e al lavoro presso le organizzazioni di accoglienza dei paesi del Programma. Le attività devono prevedere la mobilità transnazionale per l'apprendimento non formale, come, ad esempio, programmi di tutoraggio e osservazione in situazione di lavoro. Nell'ambito della realizzazione del progetto, i giovani leader realizzeranno anche piccoli progetti di impegno nelle politiche giovanili al ritorno alla rispettiva organizzazione di invio.

Questo tipo di progetto deve comprendere attività di mobilità che interessano i fellows provenienti da Paesi del partenariato orientale verso Paesi aderenti al Programma

- Partenariato per l'imprenditorialità:

i progetti promuoveranno la formazione all'imprenditorialità giovanile4 e l'imprenditorialità sociale tra i giovani mediante progetti transnazionali di apprendimento non formale basati su partenariati multilaterali tra organizzazioni che operano nei settori menzionati, anche imprese. Sarà data priorità ai progetti che offrono soluzioni pratiche alle sfide sociali presenti nelle comunità di origine e che sfruttano il potenziale economico della regione anche attraverso il coinvolgimento del settore privato. Questo tipo di progetto può anche includere attività di mobilità.

La Commissione europea prevede di assegnare circa il 60% dei fondi disponibili alle borse di studio della società civile per la gioventù e il 40% al partenariato per l'imprenditorialità.

  • Progetti di rafforzamento delle capacità tra organizzazioni attive nel settore della gioventù nei paesi partecipanti al programma e la Tunisia

Tali progetti, presentanti da organizzazioni in Tunisia, si prefiggono di aumentare la capacità delle organizzazioni per i giovani attraverso attività di sviluppo delle capacità e possono includere attività di mobilità.

Qual è il ruolo delle organizzazioni che partecipano a un progetto di sviluppo delle capacità?

A un progetto di sviluppo delle capacità si compone di:

  • Richiedente/coordinatore: organizzazione che presenta la proposta di progetto a nome di tutti i partner. Se il progetto ottiene la sovvenzione, il richiedente/coordinatore: 1) detiene la responsabilità finanziaria e giuridica dell'intero progetto nei confronti dell'Agenzia esecutiva; 2) coordina il progetto in collaborazione con tutti gli altri partner coinvolti; 3) riceve il sostegno finanziario dal Programma Erasmus+ ed è responsabile della distribuzione dei fondi tra i partner coinvolti nel progetto.
  • Partner: organizzazioni che contribuiscono attivamente alla preparazione, attuazione e valutazione del progetto di sviluppo delle capacità.
  • Entità affiliate (facoltativo): organizzazioni che contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi e delle attività del progetto. Le entità affiliate devono essere identificate nella domanda di sovvenzione e soddisfare i requisiti di cui all'allegato III (Glossario) della guida al Programma.

Se il progetto prevede l'attuazione di scambi di giovani, delle attività di volontariato europeo e/o della mobilità degli animatori giovanili, le organizzazioni partecipanti a queste attività assumono i seguenti ruoli e compiti:

  • Organizzazione di invio: responsabile dell'invio di giovani all'estero (ciò include l'organizzazione delle questioni pratiche, la preparazione dei partecipanti prima della partenza, il sostegno dei partecipanti durante tutte le fasi del progetto).
  • Organizzazione ospitante: ha il compito di ospitare l'attività, è responsabile dello sviluppo di un Programma di attività per i partecipanti in collaborazione con i partecipanti e le organizzazioni partner, del sostegno ai partecipanti durante tutte le fasi del progetto.

Inoltre, la partecipazione a un'attività di volontariato deve essere gratuita per i volontari, ad eccezione di un eventuale contributo per le spese di viaggio (qualora la sovvenzione Erasmus+ non le copra completamente) e le spese superflue non connesse alla realizzazione dell'attività. Le spese essenziali per la partecipazione dei volontari all'attività sono coperte dalla borsa Erasmus+ o attraverso altri mezzi offerti dalle organizzazioni partecipanti.

Quali sono i criteri utilizzati per la valutazione di un progetto di sviluppo delle capacità?

L'elenco riportato di seguito indica i criteri formali che un progetto di sviluppo delle capacità deve rispettare per poter beneficiare di una sovvenzione Erasmus+:

Criteri di ammissibilità

Organizzazioni partecipanti ammissibili

Un'organizzazione partecipante può essere qualsiasi organizzazione pubblica o privata, con le sue entità affiliate (se presenti), con sede in un paese aderente al Programma o in un paese partner delle regioni 1, 2, da 5 a 14 e in Tunisia, come definite nella sezione "Paesi ammissibili” della guida al programma Erasmus+.

Ad esempio, tale organizzazione può essere:

  • un'organizzazione non a scopo di lucro, un'associazione, una ONG (comprese le ONG per la gioventù europea);
  • un consiglio nazionale per la gioventù;
  • un ente pubblico a livello locale, regionale o nazionale
  • una scuola/istituto/centro educativo (a qualsiasi livello, dall'istruzione prescolastica a quella secondaria superiore, inclusa l'istruzione professionale e quella per adulti);
  • un'impresa pubblica o privata, di piccole, medie o grandi dimensioni (incluse le imprese sociali)
  • una parte sociale o altro rappresentante del mondo del lavoro, comprese camere di commercio, ordini di artigiani o professionisti e associazioni sindacali
  • un istituto di istruzione superiore
  • un istituto di ricerca
  • una fondazione
  • un centro di formazione tra-società
  • un'organizzazione culturale, biblioteca, museo
  • un organismo che fornisce orientamento professionale e servizi di informazione.

Chi può fare domanda?

Qualsiasi:

  • organizzazione non a scopo di lucro, associazione, ONG (comprese le ONG per la gioventù europea);
  • consiglio nazionale per la gioventù;
  • ente pubblico a livello locale, regionale o nazionale.

Progetti tra paesi aderenti al Programma e altri paesi partner delle Regioni da 5 a 14: Il richiedente deve avere la propria sede in un paese aderente al Programma e presenta domanda a nome di tutte le organizzazioni coinvolte nel progetto. Altri tipi di organizzazioni possono essere coinvolte solo come partner.

Progetti per la gioventù nell'ambito della finestra per i giovani di un Paese partner dei Balcani occidentali (Regione 1):

Il richiedente deve avere la propria sede in un paese dei Balcani occidentali.

Progetti per la gioventù nell'ambito della finestra per i giovani del Partenariato orientale:

Il richiedente deve avere la propria sede in un paese del Partenariato orientale.

Oltre alle categorie di organizzazioni richiedenti ammissibili sopra menzionate, sono candidati ammissibili anche le società private, incluse le imprese sociali.

Progetti per la gioventù nell'ambito della finestra per la Tunisia:

Il richiedente deve avere la propria sede in Tunisia.

Entro il termine indicato per la presentazione delle proposte, i richiedenti devono essere legalmente registrati da almeno un anno.

Numero e profile delle organizzazioni partecipanti

I progetti di sviluppo delle capacità sono transnazionali e coinvolgono almeno 3 organizzazioni partecipanti da 3 diversi paesi, di cui almeno uno è un paese aderente al Programma e uno un paese partner ammissibile.

I progetti finanziati nell'ambito di una delle Finestre non possono coinvolgere organizzazioni/partecipanti di regioni confinanti.

Durata del progetto

Da 9 mesi a 2 anni. La durata deve essere scelta nella fase di presentazione delle candidature, sulla base dell'obiettivo del progetto e del tipo di attività previste nel tempo.

Dove fare domanda?

Presso l'Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura con sede a Bruxelles.

Quando fare domanda?

I richiedenti devono presentare la loro domanda di sovvenzione entro le seguenti date:

  • 24 gennaio ore 12 (mezzogiorno, ora di Bruxelles) per i progetti che iniziano tra il 1° agosto e il 31 dicembre dello stesso anno.

Come fare domanda?

Cfr. la parte C di questa guida per i dettagli riguardanti le modalità di candidatura.

Altri criteri

Lo stesso richiedente può presentare solo una proposta di progetto per ciascun termine.

Alla domanda deve essere accluso un calendario per ciascuna delle attività pianificate.

 

Ulteriori criteri di ammissibilità per gli scambi di giovani

Durata dell'attività

Da 5 a 21 giorni, escluso il tempo di viaggio.

Sede (o sedi) dell'attività

L'attività deve svolgersi nel paese di una delle organizzazioni partecipanti all'attività.  .

Partecipanti ammissibili

Giovani di età compresa tra 13 e 30 anni5 residenti nei paesi delle organizzazioni di invio e ospitanti.

Numero di partecipanti

Minimo 16 e massimo 60 partecipanti (leader di gruppo non incluso/i).

Minimo 4 partecipanti per gruppo (leader di gruppo non incluso/i).

Ciascun gruppo nazionale deve avere almeno un capogruppo. Un capogruppo è un adulto che accompagna i giovani che partecipano allo scambio di giovani per garantirne l'effettivo apprendimento, la protezione e la sicurezza.

 

Ulteriori criteri di ammissibilità per le attività di volontariato

Accreditamento

Tutte le organizzazioni partecipanti con sede in un paese aderente al Programma o in uno dei paesi partner confinanti con l'UE devono essere in possesso di un accreditamento valido o un attestato di qualità del Corpo europeo di solidarietà alla scadenza termine di presentazione della candidatura pertinente (per maggiori informazioni, consultare la relativa sezione dell'allegato I della presente guida).

Durata dell'attività

Da 60 giorni a 12 mesi.

Sede (o sedi) dell'attività

Un volontario di un paese aderente al Programma deve condurre il suo servizio in uno dei paesi partner interessati dal progetto.

Un volontario di un paese partner ammissibile deve condurre il suo servizio in uno dei paesi aderenti al Programma e interessati dal progetto.

Partecipanti ammissibili

Giovani di età compresa tra 17 e 30 anni6, residenti nei paesi delle organizzazioni di invio.

Un volontario può partecipare solo a un'attività di volontariato Erasmus+ o del Corpo europeo di solidarietà.

Eccezione: i volontari che hanno svolto un'attività di volontariato della durata massima di 2 mesi possono partecipare a un'ulteriore attività di volontariato.

Numero di partecipanti

Massimo 30 volontari per l'intero progetto di sviluppo delle capacità.

 

Ulteriori criteri di ammissibilità per la mobilità degli animatori giovanili

Durata dell'attività

Da 5 giorni a 2 mesi, escluso il tempo di viaggio.

Sede (o sedi) dell'attività

L'attività deve svolgersi nel paese di una delle organizzazioni partecipanti all'attività.

Partecipanti ammissibili

I partecipanti devono avere almeno 18 anni. Non sono previsti limiti di età superiori.

I partecipanti, ad eccezione di formatori e facilitatori, devono provenire dal paese della loro organizzazione di invio o di accoglienza. 

Numero di partecipanti

Fino a 50 partecipanti (inclusi, se del caso, formatori e "facilitatori" ) per ciascuna attività prevista dal progetto.

 

Le organizzazioni candidate saranno valutate secondo i pertinenti criteri di esclusione e selezione. Per ulteriori informazioni, consultare la parte C di questa guida.

 

Criteri di aggiudicazione

Il progetto sarà valutato secondo i seguenti criteri:

Pertinenza del progetto

(massimo 30 punti)

  • La pertinenza della proposta rispetto agli obiettivi dell'azione (cfr. la sezione "Quali sono gli obiettivi di un progetto di sviluppo delle capacità?")
  • La misura in cui:
  • gli obiettivi sono chiaramente definiti e realistici e affrontano questioni pertinenti per le organizzazioni partecipanti e i gruppi di destinatari.
  • la proposta è innovativa e/o complementare alle altre iniziative già svolte dalle organizzazioni partecipanti
  • le attività di sviluppo delle capacità sono chiaramente definite e mirano a rafforzare le capacità delle organizzazioni partecipanti
  • il progetto coinvolge i giovani con minori opportunità

Per quanto concerne la finestra per giovani del partenariato orientale:

  • La misura in cui i progetti offrono:
    • per i partenariati per l’imprenditorialità: soluzioni pratiche alle sfide sociali presenti nei Paesi del partenariato orientale, tra cui lo sfruttamento del potenziale economico delle loro comunità e regioni, coinvolgendo anche il settore privato.
    • per la società civile per la gioventù (Civil Society Fellowships for Youth): attività di mobilità per i Paesi del partenariato orientale verso i Paesi aderenti al programma Erasmus+.

Qualità dell'elaborazione e dell'attuazione del progetto

(massimo 30 punti)

  • La chiarezza, la completezza e la qualità del programma di lavoro, comprese fasi appropriate per la preparazione, l'attuazione, il monitoraggio, la valutazione e la diffusione;
  • La coerenza tra gli obiettivi del progetto e le attività proposte.
  • La qualità dei metodi di apprendimento non-formale proposti
  • La qualità delle disposizioni per il riconoscimento e la convalida dei risultati di apprendimento dei partecipanti, nonché l'uso coerente degli strumenti europei per la trasparenza ed il riconoscimento.
  • L'esistenza e la pertinenza delle misure di controllo della qualità per assicurare che l'attuazione del progetto sia di alta qualità, sia completata in tempo e rientri nel bilancio;
  • La misura in cui il progetto è efficace dal punto di vista dei costi e assegna risorse adeguate a ogni attività;

Se il progetto prevede attività di mobilità:

  • L'adeguatezza delle misure per la selezione e/o il coinvolgimento dei partecipanti nelle attività di mobilità.

Qualità della squadra del progetto e degli accordi di cooperazione

(massimo 20 punti)

  • La misura in cui:
  • il progetto include una composizione appropriata di organizzazioni partecipanti complementari con i necessari profili, esperienze e competenze per realizzare con successo tutti gli aspetti del progetto
  • la distribuzione delle responsabilità e dei compiti dimostra l'impegno e il contributo attivo di tutte le organizzazioni partecipanti
  • L'esistenza di meccanismi efficaci per il coordinamento e la comunicazione tra le organizzazioni partecipanti, nonché con gli altri soggetti interessati pertinenti

Impatto e diffusione

(massimo 20 punti)

  • La qualità delle misure per la valutazione degli esiti del progetto
  • Il potenziale impatto del progetto:
  • sui partecipanti e sulle organizzazioni partecipanti, durante e dopo l'arco della durata del progetto;
  • al di fuori delle organizzazioni e dei soggetti che partecipano direttamente al progetto, a livello locale, regionale, nazionale e/o internazionale
  • La qualità del piano di diffusione: l'adeguatezza e la qualità delle misure che mirano alla condivisione dei risultati del progetto all'interno e all'esterno delle organizzazioni partecipanti;
  • Se pertinente, la proposta descrive il modo in cui i materiali, i documenti e i supporti prodotti saranno resi disponibili gratuitamente e promossi mediante licenze aperte, e non contiene limitazioni sproporzionate
  • La qualità dei piani per assicurare la sostenibilità del progetto: la sua capacità di continuare ad avere un impatto e di produrre risultati dopo il termine della sovvenzione dell'UE

 

Per essere considerate per il finanziamento, le proposte devono ottenere almeno 60 punti. Inoltre, devono ottenere almeno la metà dei punti massimi in ogni categoria dei criteri di assegnazione summenzionati (cioè minimo 15 punti per le categorie "Pertinenza del progetto" e "Impatto e diffusione" 10 punti per le categorie "Qualità dell'elaborazione e dell'attuazione del progetto" e "Qualità del team del progetto e degli accordi di cooperazione").


Cos'altro occorre sapere su questa azione?

Costi eccezionali per viaggi costosi

I richiedenti delle attività di mobilità potranno richiedere un sostegno finanziario sotto la voce di bilancio “Costi eccezionali” (fino a un massimo dell’80% dei costi ammissibili totali: vedere la sezione “Quali sono le norme di finanziamento?”). Ciò sarà consentito nel caso in cui l’organizzazione richiedente sia in grado di dimostrare che le norme di finanziamento standard (basate sui costi unitari per fascia di distanza del viaggio) non coprono almeno il 70% dei costi di viaggio dei partecipanti. Se accordati, i costi eccezionali per viaggi costosi sostituiranno la sovvenzione di viaggio standard.

 

Quali sono le norme di finanziamento?

Il finanziamento del progetto deve essere elaborato conformemente alle seguenti norme di finanziamento (in euro):

Sovvenzione massima concessa per un progetto di sviluppo delle capacità: 150 000 EUR

Costi ammissibili

Meccanismo di finanziamento

Importo

Norma di assegnazione

Costi dell'attività

Costi direttamente connessi all'attuazione delle attività di sviluppo delle capacità del progetto (escluse le attività di mobilità), compresi:

  • costi del personale (solo il personale a tempo indeterminato e limitati al 20% dei costi ammissibili diretti dei progetti di sviluppo delle capacità)
  • costi in materia di informazione, comunicazione e tecnologia (ICT)
  • riunioni dei progetti transnazionali tra partner di progetto per attività finalizzate all'attuazione e al coordinamento, conferenze ed eventi per la gioventù su larga scala (esclusi i costi di viaggio); o costi di viaggio
    • vitto e alloggio compreso il trasporto locale
    • costi per il visto e l'assicurazione
    • locazione di sale per riunioni, conferenze e altri eventi
    • costi per l'interpretazione
    • costi per oratori esterni (compreso vitto, alloggio e trasporti locali)
  • risultati intellettuali e diffusione dei risultati del progetto
    • produzione
    • traduzione
    • diffusione e/o informazione
  • consultazioni, workshop, sondaggi di giovani a livello locale, regionale, nazionale e internazionale, per quanto necessario per la realizzazione degli obiettivi del progetto
  • preparazione linguistica, interculturale, connessa ai compiti, dei partecipanti alle attività di mobilità.
  • costi per l’audit finanziario del progetto (se l’importo della sovvenzione richiesto è superiore a € 60.000)

Costi indiretti:

un importo forfettario, non superiore al 7% dei costi ammissibili diretti del progetto, è ammissibile nell’ambito dei costi indiretti, che rappresentano i costi amministrativi generali del beneficiario, i quali non sono già coperti dai costi ammissibili diretti (per es. fatture per l’energia elettrica o per l’uso di Internet, costi per le sedi, ecc.), ma che possono essere considerati imputabili al progetto.

Costi effettivi

Massimo l'80% dei costi ammissibili totali.

Condizione: il bilancio richiesto è giustificato in relazione alle attività pianificate. I costi per lo staff non sono considerati costi ammissibili

Spese di viaggio

Costi di viaggio per gli incontri di progetto transnazionali tra partner per l'attuazione e il coordinamento, conferenze ed eventi per i giovani su larga scala

Contributo ai costi unitari

Per distanze tra i 10 e i 99 km:

20 EUR per partecipante

In base alle distanze di viaggio per partecipante. Le distanze di viaggio devono essere calcolate utilizzando il calcolatore di distanze messo a disposizione dalla Commissione europea. Il richiedente deve indicare la distanza di un viaggio di andata per calcolare l'importo della sovvenzione UE a copertura del viaggio di andata e ritorno

Per distanze tra i 100 e i 499 km:

180 EUR per partecipante

Per distanze tra i 500 e i 1 999 km:

275 EUR per partecipante

Per distanze tra i 2 000 e i 2 999 km:

360 EUR per partecipante

Per distanze tra i 3 000 e i 3 999 km:

530 EUR per partecipante

Per distanze tra i 4 000 e i 7 999 km:

820 EUR per partecipante

Per distanze di 8 000 km o più:

1 500 EUR per partecipante7

 

A) Norme di finanziamento per gli scambi di giovani condotti nell'ambito del progetto di sviluppo delle capacità (finanziamento facoltativo)

Costi ammissibili

Meccanismo di finanziamento

Importo

Norma di assegnazione

Viaggio

Contributo per i costi di viaggio dei partecipanti, inclusi gli accompagnatori, dal loro luogo di origine alla sede dell'attività e ritorno

Contributo ai costi unitari

Per distanze tra i 10 e i 99 km:

20 EUR per partecipante

In base alle distanze di viaggio per partecipante. Le distanze di viaggio devono essere calcolate utilizzando il calcolatore di distanze della Commissione europea8. Per calcolare l'importo della sovvenzione UE a copertura del viaggio di andata e ritorno, il richiedente deve indicare la distanza di un viaggio di andata9  

Per distanze tra i 100 e i 499 km:

180 EUR per partecipante

Per distanze tra i 500 e i 1 999 km:

275 EUR per partecipante

Per distanze tra i 2 000 e i 2 999 km:

360 EUR per partecipante

Per distanze tra i 3 000 e i 3 999 km:

530 EUR per partecipante

Per distanze tra i 4 000 e i 7 999 km:

820 EUR per partecipante

Per distanze di 8 000 km o più:

1500 EUR per partecipante

Sostegno organizzativo

Costi direttamente connessi all'attuazione delle attività di mobilità nell'ambito del progetto (compresi i costi per le attività preparatorie, vitto e alloggio, trasporti locali, sede, assicurazione, materiali e attrezzature, valutazione, diffusione e valorizzazione dei risultati e delle attività di follow up)

Contributo ai costi unitari

B4.1 per giornata di attività per partecipante10

In base alle distanze di viaggio per partecipante (comprendendo, laddove necessario, anche un giorno di viaggio prima e uno dopo l'attività).

Sostegno destinato alle persone con esigenze speciali

Costi aggiuntivi direttamente connessi ai partecipanti con disabilità e ai loro accompagnatori (compresi i costi di viaggio e soggiorno, se giustificati, e a condizione che la sovvenzione per questi partecipanti non sia richiesta mediante le categorie di bilancio "viaggi" e "sostegno organizzativo".

Costi effettivi

100% dei costi ammissibili

Condizione: la richiesta di sostegno finanziario per coprire esigenze speciali deve essere motivata nella candidatura

Costi eccezionali

Costi a sostegno della partecipazione dei giovani con minori opportunità a parità di condizioni degli altri (esclusi i costi di viaggio e sostegno per i partecipanti).

Costi per i visti o connessi ai visti, permessi di soggiorno, vaccinazioni, certificati medici.

Spese di viaggio particolarmente elevate per i partecipanti (per dettagli cfr. la sezione "Cos'altro occorre sapere su questa azione?")

Costi effettivi

Costi di viaggio onerosi: fino a un massimo dell'80% dei costi ammissibili

Altri costi: 100% dei costi ammissibili

Condizione: la richiesta di sostegno finanziario a copertura dei costi eccezionali deve essere motivata nella candidatura.

 

B) Norme di finanziamento per le attività di volontariato condotte nell'ambito del progetto di sviluppo delle capacità (finanziamento facoltativo)

Costi ammissibili

Meccanismo di finanziamento

Importo

Norma di assegnazione

Viaggio

Contributo per i costi di viaggio dei partecipanti, inclusi gli accompagnatori, dal loro luogo di origine alla sede dell'attività e ritorno

Contributo ai costi unitari

Per distanze tra i 10 e i 99 km:

20 EUR per partecipante

In base alle distanze di viaggio per partecipante. Le distanze di viaggio devono essere calcolate utilizzando il calcolatore di distanze della Commissione europea11. Per calcolare l'importo della sovvenzione UE a copertura del viaggio di andata e ritorno, il richiedente deve indicare la distanza di un viaggio di andata12

Per distanze tra i 100 e i 499 km:

180 EUR per partecipante

Per distanze tra i 500 e i 1 999 km:

275 EUR per partecipante

Per distanze tra i 2 000 e i 2 999 km:

360 EUR per partecipante

Per distanze tra i 3 000 e i 3 999 km:

530 EUR per partecipante

Per distanze tra i 4 000 e i 7 999 km:

820 EUR per partecipante

Per distanze di 8 000 km o più:

1500 EUR per partecipante

Sostegno organizzativo

Costi direttamente connessi all'attuazione delle attività di mobilità nell'ambito del progetto (compresi i costi per le attività preparatorie, vitto e alloggio, trasporti locali, sede, assicurazione, materiali e attrezzature, valutazione, diffusione e valorizzazione dei risultati e delle attività di follow up)

Contributo ai costi unitari

B4.3 al giorno per volontario13

In base alla durata del soggiorno per partecipante (comprendendo, laddove necessario, anche un giorno di viaggio prima e uno dopo l'attività)

Sostegno individuale

Contributo per le piccole spese, per coprire le spese personali supplementari del volontario.

Contributo ai costi unitari

B4.4 al giorno per volontario

In base alla durata del soggiorno per partecipante (comprendendo, laddove necessario, anche un giorno di viaggio prima e uno dopo l'attività)

Sostegno destinato alle persone con esigenze speciali

Costi di soggiorno dell'accompagnatore e i costi di viaggio se giustificati a condizione che tali sovvenzioni per i partecipanti non siano richieste nella categoria "viaggi". Costi aggiuntivi direttamente connessi ai partecipanti con disabilità (compresi i costi di viaggio e soggiorno, se giustificati, e a condizione che la sovvenzione per questi partecipanti non sia richiesta mediante le categorie di bilancio "viaggi" e "sostegno organizzativo".

Costi effettivi

100% dei costi ammissibili

Condizione: la richiesta di sostegno finanziario per coprire esigenze speciali deve essere motivata nella candidatura

Costi eccezionali

Costi a sostegno della partecipazione di giovani con minori opportunità a parità di condizioni degli altri, compresa la preparazione specifica e il tutoraggio rafforzato (esclusi i costi di viaggio e sostegno organizzativo per i partecipanti e gli accompagnatori).

Costi per i visti o connessi ai visti, permessi di soggiorno, vaccinazioni, certificati medici.

Spese di viaggio particolarmente elevate per i partecipanti (per dettagli cfr. la sezione "Cos'altro occorre sapere su questa azione?")

Costi effettivi

Costi di viaggio onerosi: fino a un massimo dell'80% dei costi ammissibili

Altri costi: 100% dei costi ammissibili

Condizione: la richiesta di sostegno finanziario a copertura dei costi eccezionali deve essere motivata nella candidatura.

 

C) Norme di finanziamento per gli scambi di animatori giovanili condotti nell'ambito del progetto di sviluppo delle capacità (finanziamento facoltativo)

Costi ammissibili

Meccanismo di finanziamento

Importo

Norma di assegnazione

Viaggio

Contributo per i costi di viaggio dei partecipanti, inclusi gli accompagnatori, dal loro luogo di origine alla sede dell'attività e ritorno

Contributo ai costi unitari

Per distanze tra i 10 e i 99 km:

20 EUR per partecipante

In base alle distanze di viaggio per partecipante. Le distanze di viaggio devono essere calcolate utilizzando il calcolatore di distanze della Commissione europea14. Per calcolare l'importo della sovvenzione UE a copertura del viaggio di andata e ritorno, il richiedente deve indicare la distanza di un viaggio di andata15

Per distanze tra i 100 e i 499 km:

180 EUR per partecipante

Per distanze tra i 500 e i 1 999 km:

275 EUR per partecipante

Per distanze tra i 2 000 e i 2 999 km:

360 EUR per partecipante

Per distanze tra i 3 000 e i 3 999 km:

530 EUR per partecipante

Per distanze tra i 4 000 e i 7 999 km:

820 EUR per partecipante

Per distanze di 8 000 km o più:

1500 EUR per partecipante

Sostegno organizzativo

Costi direttamente connessi all'attuazione delle attività di mobilità nell'ambito del progetto (compresi i costi per le attività preparatorie, vitto e alloggio, trasporti locali, sede, assicurazione, materiali e attrezzature, valutazione, diffusione e valorizzazione dei risultati e delle attività di follow up)

Contributo ai costi unitari

B4.2 per giornata di attività per partecipante16 Massimo 1 100 EUR per partecipante  

In base alle distanze di viaggio per partecipante (comprendendo, laddove necessario, anche un giorno di viaggio prima e uno dopo l'attività).

Sostegno destinato alle persone con esigenze speciali

Costi aggiuntivi direttamente connessi ai partecipanti con disabilità e ai loro accompagnatori (compresi i costi di viaggio e soggiorno, se giustificati, e a condizione che la sovvenzione per questi partecipanti non sia richiesta mediante le categorie di bilancio "viaggi" e "sostegno organizzativo".

Costi effettivi

100% dei costi ammissibili

Condizione: la richiesta di sostegno finanziario per coprire esigenze speciali deve essere motivata nella candidatura

Costi eccezionali

Costi per i visti o connessi ai visti, permessi di soggiorno, vaccinazioni, certificati medici.

Spese di viaggio particolarmente elevate per i partecipanti (per dettagli cfr. la sezione "Cos'altro occorre sapere su questa azione?")

Costi a sostegno della pari partecipazione di animatori giovanili con minori opportunità (escluse le spese di viaggio e sostegno organizzativo per partecipanti). Ciò può comprendere supporto linguistico (ad es., interprete), per consentire la partecipazione degli animatori giovanili che non hanno dimestichezza con la lingua usata nell’attività.

Costi effettivi

Costi di viaggio onerosi: fino a un massimo dell'80% dei costi ammissibili

Altri costi: 100% dei costi ammissibili

Condizione: la richiesta di sostegno finanziario a copertura dei costi eccezionali deve essere motivata nella candidatura.

 

D) Sostegno organizzativo e individuale

Gli importi dipendono dal paese in cui si svolge la mobilità.

Sostegno organizzativo

Sostegno individuale

Scambi di giovani (euro al giorno)

Mobilità degli animatori giovanili

(euro al giorno)

Attività di volontariato

(euro al giorno)

B4.1

B4.2

B4.3

B4.4

Belgio

42

65

26

4

Bulgaria

32

53

17

4

Repubblica ceca

32

54

17

5

Danimarca

45

72

26

6

Germania

41

58

23

5

Estonia

33

56

18

4

Irlanda

49

74

26

6

Grecia

38

71

21

5

Spagna

34

61

18

5

Francia

38

66

20

6

Croazia

35

62

19

5

Italia

39

66

21

5

Cipro

32

58

21

5

Lettonia

34

59

19

4

Lituania

34

58

18

4

Lussemburgo

45

66

26

5

Ungheria

33

55

17

5

Malta

39

65

22

5

Paesi Bassi

45

69

26

5

Austria

45

61

23

5

Polonia

34

59

18

4

Portogallo

37

65

20

5

Romania

32

54

17

3

Slovenia

34

60

20

4

Slovacchia

35

60

19

5

Finlandia

45

71

26

5

Svezia

45

70

26

5

Regno Unito

45

76

26

6

Repubblica di Macedonia del Nord

28

45

15

3

Islanda

45

71

26

6

Liechtenstein

45

74

24

6

Norvegia

50

74

26

6

Turchia

32

54

17

4

Serbia 29 48 15 3

Paese partner

29

48

15

3

  • 1. Nel quadro di questa azione, per regione si intende un gruppo di paesi appartenenti a una determinata macroarea geografica
  • 2. Le attività di mobilità attuate in collaborazione con i Paesi partner confinanti con l’UE, ma presentate da un’organizzazione partner in un Paese aderente al Programma possono essere sostenute attraverso l’azione chiave 1: Progetto di mobilità per giovani e animatori giovanili e attraverso l’azione chiave 3 Progetti di dialogo giovanile.
  • 3. Finanziato dal programma EU4youth
  • 4. L'imprenditorialità non riguarda soltanto la dimensione aziendale, ma è intesa anche come un modo di sviluppare competenze, quali l'assunzione di rischi e la soluzione dei problemi, che facilitano il raggiungimento degli obiettivi, nella vita e nell'istruzione.
  • 5. N.B.: 

    limite minimo di età: i partecipanti devono aver compiuto l'età minima alla data di inizio dell'attività.

    limiti massimo di età: i partecipanti non devono aver superato l'età massima indicata alla data di scadenza per la presentazione delle domande.

  • 6. Cfr. nota precedente
  • 7. Inclusi formatori, facilitatori e accompagnatori.
  • 8. http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/tools/distance_en.htm
  • 9. Ad esempio, se un cittadino di Roma (Italia) partecipa a un'attività che si svolge a Madrid (Spagna), il richiedente dovrà a) calcolare la distanza tra Roma e Madrid (1 365,28 km); b) selezionare la fascia della distanza di viaggio applicabile (ad esempio, tra 500 e 1 999 km) e c) calcolare la sovvenzione UE che offre un contributo ai costi del viaggio andata e ritorno del partecipante che si reca da Roma a Madrid (275 EUR)
  • 10. Compresi capigruppo e accompagnatori.
  • 11. http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/tools/distance_en.htm
  • 12. Ad esempio, se un cittadino di Roma (Italia) partecipa a un'attività che si svolge a Madrid (Spagna), il richiedente dovrà a) calcolare la distanza tra Roma e Madrid (1 365,28 km); b) selezionare la fascia della distanza di viaggio applicabile (ad esempio, tra 500 e 1 999 km) e c) calcolare la sovvenzione UE che offre un contributo ai costi del viaggio andata e ritorno del partecipante che si reca da Roma a Madrid
  • 13. Compresi gli accompagnatori per volontari con minori opportunità.
  • 14. http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/tools/distance_en.htm
  • 15. Ad esempio, se un cittadino di Roma (Italia) partecipa a un'attività che si svolge a Madrid (Spagna), il richiedente dovrà a) calcolare la distanza tra Roma e Madrid (1 365,28 km); b) selezionare la fascia della distanza di viaggio applicabile (ad esempio, tra 500 e 1 999 km) e c) calcolare la sovvenzione UE che offre un contributo ai costi del viaggio andata e ritorno del partecipante che si reca da Roma a Madrid (275 EUR)   
  • 16. Inclusi formatori, facilitatori e accompagnatori.