Indice
Cerca nella guida

Progetto di mobilità per gli studenti e per il personale dell'istruzione superiore

Questo progetto di mobilità può comprendere una o più delle seguenti attività.

 

Mobilità degli studenti

La mobilità degli studenti può svolgersi in qualsiasi ambito tematico/disciplina accademica. Per garantirne l'alta qualità e il massimo impatto possibile sugli studenti, l'attività di mobilità deve essere compatibile con gli obiettivi di apprendimento del corso di studio e con le necessità di sviluppo personale dello studente.

Gli studenti possono svolgere, singolarmente o in combinazione, le attività qui di seguito descritte:

  • un periodo di studio all'estero presso un istituto d'istruzione superiore (IIS)

Il periodo di studio all'estero deve essere parte del programma di studi dello studente per completare una laurea a ciclo breve, primo ciclo (laurea o equivalente), secondo ciclo (master o equivalente) e terzo ciclo di dottorato.

Un periodo di studio all'estero può includere anche un periodo di tirocinio. Questa combinazione crea sinergie tra l'esperienza accademica e quella professionale all'estero e può essere organizzata in modi diversi a seconda del contesto: un'attività dopo l'altra o le due attività contemporaneamente. La combinazione segue le norme di finanziamento e la durata minima della mobilità per studio;

  • un tirocinio (collocamento) all'estero presso un'impresa o un altro posto di lavoro pertinente1. I tirocini all'estero presso un posto di lavoro sono finanziati se svolti durante corsi di studi a ciclo breve o di primo, secondo e terzo ciclo e, in caso di mobilità nell'ambito dei paesi del programma, al massimo dopo un anno dal conseguimento del diploma di laurea. Ciò riguarda anche gli "assistentati "per i futuri docenti

Per sostenere al meglio gli studenti nell'acquisizione delle competenze necessarie per il loro futuro è stato istituito un partenariato tra i programmi Erasmus+ e Orizzonte 2020. Tale partenariato offrirà e promuoverà ulteriori opportunità di tirocinio a studenti e neolaureati che desiderano acquisire competenze digitali2 e competenze necessarie a svolgere determinate mansioni e prosperare nell'ambito di un'economia e di una società sottoposte a continue trasformazioni digitali. Possono candidarsi per un tirocinio in questi ambiti gli studenti e i neolaureati di ogni disciplina. Questi tirocini si svolgeranno prevedibilmente negli Stati membri dell'UE e in paesi associati al programma quadro Orizzonte 2020.

Se possibile, il tirocinio dovrebbe essere parte integrante del programma di studio dello studente.

 

Mobilità del personale

  • Periodi di insegnamento: questa attività permette al personale docente di istituti d'istruzione superiore o al personale delle imprese di andare a insegnare presso un istituto d'istruzione superiore partner all'estero. La mobilità del personale per l'insegnamento può riguardare qualsiasi ambito tematico/disciplina accademica.
  • Periodi di formazione: questa attività sostiene lo sviluppo professionale del personale docente e non docente di istituti di istruzione superiore (IIS), oltre che lo sviluppo degli istituti partecipanti. Può assumere la forma di eventi di formazione all’estero (escluse conferenze) e periodi di job shadowing/osservazione/formazione presso un IIS partner o un’altra organizzazione pertinente all’estero.

Un periodo all'estero può prevedere la combinazione di attività di insegnamento e formazione.

Ai fini dell'assegnazione delle sovvenzioni destinate alla mobilità del personale tra i paesi aderenti al Programma, l'enfasi sarà posta sui periodi di formazione per il personale docente di istituti d'istruzione superiore che consentano loro di sviluppare competenze pedagogiche e di progettazione dei programmi.

 

 

Gran parte delle risorse stanziate a bilancio per questa azione è destinata a sostenere attività che prevedono la mobilità tra i paesi aderenti al Programma. Tuttavia, un importo limitato del bilancio disponibile per questa azione può finanziare attività internazionali tra i paesi aderenti al Programma e tutti i paesi partner del mondo, eccetto le regioni 5 e 12 (cfr. la sezione "Paesi ammissibili" nella parte A della presente guida).

Le sovvenzioni per la mobilità tra paesi aderenti al Programma e paesi partner provengono da una serie di strumenti finanziari dell'Unione europea per la cooperazione esterna. Per assicurare che questa azione segua le priorità esterne della UE, la Commissione ha stabilito alcuni obiettivi e regole per la cooperazione con i paesi partner. 

I richiedenti di progetti di mobilità tra paesi aderenti al Programma e paesi partner devono tenere conto della dotazione di bilancio disponibile per la mobilità con le diverse regioni del mondo e le priorità di seguito riportate nella sezione "Informazioni aggiuntive per la mobilità tra i paesi aderenti al Programma e i paesi partner".

Qual è il ruolo delle organizzazioni che partecipano a questo progetto?

Le organizzazioni partecipanti coinvolte nel progetto di mobilità assumono i ruoli e i compiti indicati di seguito.

  • Organizzazione richiedente di un paese aderente al Programma: responsabile della presentazione della candidatura per il progetto di mobilità, della firma e della gestione della convenzione di sovvenzione e della presentazione delle relazioni. Il richiedente può essere il coordinatore di un consorzio: responsabile della gestione di un consorzio di mobilità tra organizzazioni partner dello stesso paese, finalizzato all'organizzazione di qualsiasi tipologia di mobilità per studenti e personale.
  • Organizzazione di invio: responsabile della selezione degli studenti/del personale e del loro invio all'estero. Si occupa anche dei pagamenti delle sovvenzioni (nei paesi aderenti al Programma) e di mansioni di preparazione, monitoraggio e riconoscimento legate al periodo di mobilità.
  • Organizzazione ospitante: incaricata di accogliere gli studenti/i membri del personale provenienti dall'estero e di offrire loro un programma di studio/tirocinio o un programma di attività di formazione, oppure di beneficiare di attività di insegnamento.
  • Organizzazione intermediaria: organizzazione attiva nel mercato del lavoro o nei settori dell'istruzione, della formazione e dell'animazione socioeducativa in un paese aderente al Programma. Può essere partner in un consorzio nazionale di mobilità, ma non è un'organizzazione di invio. Il suo compito può essere quello di condividere e facilitare le procedure amministrative degli istituti di istruzione superiori di invio, di far corrispondere meglio i profili degli studenti con le necessità delle imprese (nel caso di tirocini) e di preparare i partecipanti congiuntamente.

Per quanto attiene alla mobilità tra i paesi aderenti al Programma e i paesi partner, solo le organizzazioni dei paesi aderenti al Programma possono presentare la propria candidatura e amministrare i pagamenti relativi alle azioni di mobilità in entrata e in uscita.

Prima dell'inizio del periodo di mobilità, le organizzazioni di invio e quelle ospitanti, insieme agli studenti/al personale, devono concordare le attività che dovranno essere svolte dagli studenti (tramite un "accordo di apprendimento") o dai membri del personale (con un "accordo di mobilità"). Questi accordi definiscono gli obiettivi da raggiungere in termini di risultati di apprendimento durante il periodo all'estero, specificano le disposizioni di riconoscimento formale ed elencano i diritti e gli obblighi di ciascuna parte. Quando l'attività si svolge fra due istituti d'istruzione superiore (mobilità degli studenti a fini di studio e mobilità del personale per l'insegnamento), l'istituto di invio e quello ospitante devono definire un accordo interistituzionale prima che gli scambi possano avere inizio.

Firmando la carta Erasmus per l'istruzione superiore (CEIS), gli istituti d'istruzione superiore si impegnano a fornire ai partecipanti alla mobilità tutto il sostegno necessario, compresa la preparazione linguistica. Per sostenerli, nel corso del Programma il supporto linguistico online viene gradualmente messo in atto per tutte le attività di mobilità a lungo termine tra paesi aderenti al Programma della durata minima di due mesi. La Commissione europea mette questo sostegno a disposizione dei partecipanti ammissibili per valutare le loro competenze nelle lingue straniere e per offrire, se necessario, la formula di apprendimento linguistico più appropriata prima e/o durante la mobilità (per ulteriori dettagli, cfr. l'Allegato I della presente guida). Gli istituti d'istruzione superiore dei paesi partner non sono ammissibili alla sottoscrizione della carta Erasmus, pertanto i dettagli relativi al sostegno linguistico offerto ai partecipanti alla mobilità devono essere esplicitati nell'accordo interistituzionale.

Quali sono i criteri utilizzati per la valutazione di questo progetto?

L'elenco riportato di seguito indica i criteri formali che un progetto di mobilità nell'ambito dell'istruzione superiore deve rispettare per poter beneficiare di una sovvenzione Erasmus+.

 

Criteri generali di ammissibilità

Chi può fare domanda?

  • Per una candidatura come IIS individuale: istituti d'istruzione superiore con sede legale in un paese aderente al Programma e titolari di una carta Erasmus per l'istruzione superiore (CEIS). Per ulteriori informazioni sulla carta Erasmus, consultare la sezione "Carta Erasmus per l'istruzione superiore" di seguito e l'Allegato I di questa guida.
  • Per le domande in qualità di consorzio nazionale di mobilità: organizzazioni di coordinamento con sede legale in un paese aderente al Programma e che coordinano un consorzio titolare di un accreditamento come consorzio per l'istruzione superiore. Le organizzazioni che non dispongono di un accreditamento di consorzio valido possono richiederlo a nome del consorzio di mobilità al momento della candidatura per la sovvenzione per il progetto di mobilità. Tutti gli istituti d'istruzione superiore coinvolti dei paesi aderenti al Programma devono aver sottoscritto una carta Erasmus per l'istruzione superiore (CEIS). Queste organizzazioni saranno ammissibili per un progetto di mobilità solo se la loro domanda di accreditamento del consorzio verrà accettata.

Gli studenti e il personale dell'istruzione superiore non possono richiedere una sovvenzione direttamente: i criteri di selezione per la partecipazione alle attività di mobilità sono definiti dall'istituto d'istruzione superiore in cui studiano o lavorano, in base a quanto previsto nell'Allegato I di questa guida.

Attività ammissibili

Un progetto di mobilità nell'ambito dell'istruzione superiore deve comprendere una o più delle seguenti attività:

  • mobilità degli studenti a fini di studio
  • mobilità degli studenti per i tirocini
  • mobilità del personale per l'insegnamento
  • mobilità del personale per la formazione.

Paesi ammissibili

Mobilità tra i paesi aderenti al Programma:

  • qualsiasi paese aderente al programma.

Mobilità tra i paesi aderenti al Programma e i paesi partner:

  • qualsiasi paese aderente al programma
  • qualsiasi paese partner del mondo, eccetto le regioni 5 e 12 (cfr. la sezione "Paesi ammissibili "nella parte A della presente guida).

Numero di organizzazioni partecipanti

Il numero di organizzazioni specificato nel modulo di candidatura è uno (il richiedente). Si può trattare di un IIS individuale oppure del coordinatore di un consorzio nazionale di mobilità stabilito in un paese aderente al Programma.

Durante l'attuazione del progetto di mobilità, devono essere coinvolte almeno due organizzazioni (almeno una di invio e una ospitante) di paesi aderenti al Programma diversi. Per i progetti di mobilità che coinvolgono paesi partner, il numero minimo è di un'organizzazione da un paese aderente al Programma e una da un paese partner ammissibile.

Durata del progetto

Il richiedente deve scegliere la durata nella fase di presentazione delle candidature, in base alle dimensioni del progetto e al tipo di attività pianificate nel tempo:

Mobilità tra i paesi aderenti al Programma: 16 o 24 mesi

Mobilità tra i paesi aderenti al Programma e i paesi partner: 24 o 36 mesi

Dove fare domanda?

Presso l'Agenzia nazionale del paese in cui ha sede l'organizzazione richiedente.

Quando fare domanda?

I richiedenti devono presentare la loro domanda di sovvenzione entro il 5 febbraio alle ore 12 (mezzogiorno, ora di Bruxelles) per i progetti che iniziano il:

1º giugno dello stesso anno per i progetti di mobilità tra i Paesi aderenti al Programma

1º agosto dello stesso anno per i progetti di mobilità tra i Paesi aderenti al Programma e I Paesi partner.

Come fare domanda?

Per i dettagli riguardanti le modalità di candidatura consultare la parte C della presente guida.

Altri criteri

Un IIS può presentare domanda di sovvenzione alla propria Agenzia nazionale:

  • direttamente come IIS individuale
  • attraverso un consorzio di cui è membro.

Un IIS può fare domanda solo una volta per ogni ciclo di selezioni per un progetto di mobilità tra paesi aderenti al Programma, come IIS individuale e/o come membro di un consorzio. Tuttavia, uno stesso IIS può coordinare o far parte di diversi consorzi nazionali di mobilità che fanno domanda contemporaneamente. Lo stesso vale per progetti di mobilità tra i paesi aderenti al Programma e i paesi partner.

Le due modalità (candidatura individuale o come consorzio) possono essere usate simultaneamente. L'IIS/dipartimento rimane comunque responsabile di evitare il doppio finanziamento di un partecipante nel caso in cui siano utilizzate entrambe le modalità nello stesso anno accademico.

 

Le organizzazioni candidate saranno valutate secondo i pertinenti criteri di esclusione e selezione. Per ulteriori informazioni, consultare la parte C della presente guida.

 

Ulteriori criteri di ammissibilità durante l'attuazione della mobilità degli studenti

Organizzazioni partecipanti ammissibili

  • Mobilità degli studenti a fini di studio

Tutte le organizzazioni partecipanti dei paesi aderenti al Programma (sia di invio, sia ospitanti) devono essere IIS che hanno sottoscritto una CEIS. Tutte le organizzazioni dei paesi partner devono essere IIS riconosciute dalle autorità competenti e aver sottoscritto accordi interistituzionali con i rispettivi partner dei paesi aderenti al Programma prima della mobilità.

 

  • Mobilità degli studenti per i tirocini

In caso di mobilità tra i paesi aderenti al Programma, l'organizzazione di invio deve essere un IIS titolare di una CEIS.
In caso di mobilità tra paesi del Programma e paesi partner, l'organizzazione di invio deve essere un IIS di un paese aderente al Programma titolare di una CEIS, oppure un IIS di un paese partner riconosciuto dalle autorità competenti che abbia sottoscritto un accordo interistituzionale con il partner ospitante del paese aderente al Programma prima della mobilità.

L'organizzazione ospitante può essere3:

  • qualsiasi organizzazione pubblica o privata attiva nel mercato del lavoro o nei settori dell'istruzione, della formazione e della gioventù. Ad esempio:
    • un'impresa pubblica o privata, di piccole, medie o grandi dimensioni (incluse le imprese sociali)
    • un ente pubblico a livello locale, regionale o nazionale
    • una parte sociale o altro rappresentante del mondo del lavoro, comprese camere di commercio, ordini di artigiani o professionisti e associazioni sindacali
    • un istituto di ricerca
    • una fondazione
    • una scuola/istituto/centro educativo (a qualsiasi livello, dall'istruzione prescolastica a quella secondaria superiore, inclusa l'istruzione professionale e quella degli adulti)
  • un'organizzazione senza scopo di lucro, un'associazione o una ONG
  • un organismo per l'orientamento professionale, la consulenza professionale e i servizi di informazione
  • un IIS di un paese aderente al Programma titolare di carta Erasmus (CEIS).

Durata dell'attività

Periodi di studio: da 34 a 12 mesi (incluso un periodo di tirocinio complementare, se pianificato).

Tirocini: da 2 a 12 mesi.

Lo stesso studente può prendere parte a periodi di mobilità per un totale di 12 mesi 5 al massimo per ogni ciclo di studi6, indipendentemente dal numero e dalla tipologia delle attività di mobilità. La partecipazione senza sovvenzione da fondi UE viene anch'essa conteggiata ai fini del computo della durata massima:

  • durante il primo ciclo di studi (laurea o istruzione equivalente), incluso il ciclo breve (livelli EQF 5 e 6)
  • durante il secondo ciclo di studi (master o istruzione equivalente - livello EQF 7)
  • durante il terzo ciclo di studi come dottorando (dottorato o livello EQF 8).

La durata del tirocinio per i neolaureati è calcolata nei 12 mesi massimi del ciclo durante il quale si candidano per il tirocinio.

Sede (o sedi) dell'attività

Gli studenti devono svolgere la loro attività di mobilità in un paese aderente al Programma o in un paese partner diverso dal paese dell'organizzazione di invio e dal paese in cui lo studente risiede durante i suoi studi7.

Partecipanti ammissibili

Studenti registrati presso un istituto d'istruzione superiore e iscritti a corsi di studi finalizzati al conseguimento di una laurea riconosciuta o di un'altra qualifica di terzo livello riconosciuta (fino al livello del dottorato compreso). In caso di mobilità a fini di studio, gli studenti devono essere iscritti almeno al secondo anno del corso di studi d'istruzione superiore. Tale condizione non si applica ai tirocini. 

I neolaureati possono partecipare ai tirocini tra i paesi aderenti al Programma. I neolaureati possono essere selezionati dal loro istituto d'istruzione superiore durante l'ultimo anno di studio e devono svolgere e completare il tirocinio all'estero entro un anno dalla laurea.

 

Ulteriori criteri di ammissibilità durante l'attuazione della mobilità del personale

Organizzazioni partecipanti ammissibili

  • Mobilità del personale per insegnamento

L'organizzazione ospitante deve essere un IIS di un paese aderente al Programma titolare di una CEIS, oppure un IIS di un paese partner riconosciuto dalle autorità competenti che abbia sottoscritto un accordo interistituzionale con il partner di invio del paese aderente al Programma prima della mobilità.

L'organizzazione di invio deve essere:

  • un IIS di un paese aderente al Programma titolare di una CEIS, oppure un IIS di un paese partner riconosciuto dalle autorità competenti che abbia sottoscritto un accordo interistituzionale con il partner ospitante del paese aderente al Programma
  • in caso di personale che sia stato invitato a insegnare presso un IIS, qualsiasi organizzazione pubblica o privata (non titolare di una CEIS) attiva nel mercato del lavoro o nei settori dell'istruzione, della formazione e della gioventù. Ad esempio:
    • un'impresa pubblica o privata, di piccole, medie o grandi dimensioni (incluse le imprese sociali)
    • un ente pubblico a livello locale, regionale o nazionale
    • una parte sociale o altro rappresentante del mondo del lavoro, comprese camere di commercio, ordini di artigiani o professionisti e associazioni sindacali
    • un istituto di ricerca
    • una fondazione
    • una scuola/istituto/centro educativo (a qualsiasi livello, dall'istruzione prescolastica a quella secondaria superiore, inclusa l'istruzione professionale e quella degli adulti)
    • un'organizzazione senza scopo di lucro, un'associazione o una ONG
    • un organismo per l'orientamento professionale, la consulenza professionale e i servizi di informazione.
  • Mobilità del personale per formazione

L'organizzazione di invio deve essere un IIS di un paese aderente al Programma titolare di una CEIS, oppure un IIS di un paese partner riconosciuto dalle autorità competenti che abbia sottoscritto un accordo interistituzionale con il partner ospitante del paese aderente al Programma prima della mobilità.

L'organizzazione ospitante deve essere:

  • un IIS di un paese aderente al Programma titolare di una CEIS, oppure un IIS di un paese partner riconosciuto dalle autorità competenti che abbia sottoscritto un accordo interistituzionale con il partner ospitante del paese aderente al Programma
  • qualsiasi organizzazione pubblica o privata di un paese aderente al Programma attiva nel mercato del lavoro o nei settori dell'istruzione, della formazione e della gioventù. Si vedano alcuni esempi nella pagina precedente.

Durata dell'attività

Da 2 giorni (5 giorni da e verso i Paesi partner) a 2 mesi, escluso il tempo di viaggio. Nella mobilità tra Paesi aderenti al Programma i 2 giorni minimi devono essere consecutivi. In caso di personale d’impresa invitato, la durata minima della mobilità tra Paesi aderenti al Programma è 1 giorno.  

Un’attività di insegnamento deve comprendere almeno 8 ore di insegnamento alla settimana (o per periodo di soggiorno, se più breve). Se la mobilità dura più di una settimana, il numero minimo di ore d’insegnamento per la settimana incompleta deve essere proporzionale alla durata di quella settimana.  Sono applicate le seguenti eccezioni:            

Non è previsto un numero minimo di ore di insegnamento per il personale d’impresa invitato.

Se l’attività di insegnamento è associata a un’attività di formazione durante uno stesso periodo all’estero, il numero minimo di ore di insegnamento settimanale (o per periodo di soggiorno, se più breve) è ridotto a 4 ore.

Sede (o sedi) dell'attività

Il personale deve svolgere la propria attività di mobilità in un paese aderente al Programma o paese partner diverso dal paese dell'organizzazione di invio e dal proprio paese di residenza.

Partecipanti ammissibili

Mobilità del personale per insegnamento

  • Personale impiegato presso un IIS di un paese aderente al Programma o di un paese partner
  • personale d'impresa che sia stato invitato a insegnare presso un IIS di un paese aderente al Programma o di un paese partner, impiegato in qualsiasi impresa di un paese aderente al Programma o di un paese partner, in qualsiasi organizzazione pubblica o privata (non titolare di una CEIS) attiva nel mercato del lavoro o nei settori dell'istruzione, della formazione e della gioventù (inclusi gli impiegati dottorandi).

Mobilità del personale per la formazione:

  • personale impiegato presso un IIS di un paese aderente al Programma o di un paese partner

 

Informazioni aggiuntive per la mobilità tra i paesi aderenti al Programma e i paesi partner

Il finanziamento disponibile per la mobilità tra i paesi del Programma e i paesi partner è suddiviso tra le diverse regioni del mondo in 12 dotazioni di bilancio di diverso ammontare. Ulteriori informazioni sull'entità di ogni singola dotazione saranno pubblicate sui siti delle Agenzie nazionali.

Come regola generale, i fondi dovranno essere utilizzati in modo bilanciato dal punto di vista geografico. L'Unione europea ha fissato una serie di obiettivi per quanto riguarda la distribuzione geografica e le priorità che devono essere perseguite a livello europeo lungo tutta la durata del Programma (2014-2020). Tali obiettivi non devono necessariamente essere raggiunti dai singoli istituti di istruzione superiore, ma le Agenzie nazionali ne terranno conto nel distribuire la dotazione di bilancio a disposizione. Inoltre, gli istituti di istruzione superiore sono incoraggiati a lavorare con partner dei paesi partner più poveri e meno sviluppati.

Ecco gli obiettivi geografici fissati per la mobilità tra i paesi del Programma e i paesi partner a livello europeo da qui al 2020:

  • con i paesi in via di sviluppo di Asia e America latina, il 25% dei fondi dovrà essere utilizzato per organizzare la mobilità nei paesi meno sviluppati di queste regioni, vale a dire:
    • per l'Asia: Afghanistan, Bangladesh, Cambogia, Laos, Nepal, Bhutan e Myanmar
    • per l'America latina: Bolivia, El Salvador, Guatemala, Honduras e Nicaragua;
  • non più del 30% del bilancio disponibile per l'Asia dovrà essere utilizzato per mobilità con la Cina o l'India
  • non più del 35% di quello disponibile per l'America latina potrà essere speso per la mobilità con il Brasile e il Messico.

Data la condizione di svolgere mobilità con paesi delle regioni 6, 7, 8, 9, 10 e 118 che contribuiscono all'aiuto allo sviluppo, la mobilità per gli studenti del ciclo breve, del primo e del secondo ciclo è limitata alla mobilità in entrata dai paesi partner verso i paesi aderenti al Programma 9. La mobilità in uscita verso queste regioni è disponibile solo a livello di dottorato e per il personale.

Sono comunque previste eccezioni per alcuni paesi aderenti al Programma. Per dettagli consultare il sito della propria Agenzia nazionale. 

Infine, le istituzioni di istruzione superiore sono libere di candidarsi per il 100% di mobilità del personale, il 100% di mobilità degli studenti oppure qualsiasi combinazione intermedia, a condizione che la loro domanda rispetti tutti i criteri secondari stabiliti dall'Agenzia nazionale (si veda la seguente sezione).

 

Criteri secondari per la mobilità tra i paesi aderenti al Programma e i paesi partner stabiliti dalle Agenzie nazionali

Nel caso in cui la dotazione di bilancio per una particolare regione o paese partner sia limitata, un'Agenzia nazionale può decidere di aggiungere uno o più criteri secondari tra quelli elencati sotto. Qualora ciò avvenga, la decisione sarà comunicata prima della scadenza, in primis sul sito web dell'Agenzia nazionale:

  • il livello del titolo (ad esempio, si possono limitare le candidature a uno o due cicli soltanto: laurea, master o dottorato)
  • privilegiare solamente la mobilità del personale o quella degli studenti
  • limitare la durata dei periodi di mobilità (ad esempio, limitare la mobilità degli studenti a 6 mesi o quella del personale a 10 giorni).

 

Criteri di assegnazione per un progetto di mobilità tra paesi aderenti al Programma10

Non è prevista una valutazione qualitativa (la qualità è già valutata nella fase di domanda di CEIS o durante la selezione di un consorzio nazionale di mobilità) e, di conseguenza, non esistono criteri di assegnazione.

Ogni candidatura ammissibile al finanziamento (che abbia superato la verifica di ammissibilità) riceverà il finanziamento.

L'importo massimo della sovvenzione assegnata dipenderà da una serie di fattori:

  • il numero dei periodi di mobilità e mesi/giorni per cui si è presentata domanda
  • i risultati ottenuti in passato dal richiedente in termini di numero di periodi di mobilità, buona qualità dell'attuazione delle attività e sana gestione finanziaria, nel caso in cui il richiedente abbia ricevuto una sovvenzione simile in anni precedenti
  • il bilancio totale nazionale stanziato per l'azione di mobilità.

 

Criteri di assegnazione per un progetto di mobilità tra paesi aderenti al Programma e paesi partner

Le domande di sovvenzione ammissibili saranno valutate (dopo aver superato la verifica di ammissibilità) sulla base dei seguenti criteri.

Pertinenza della strategia

(massimo 30 punti)

La misura in cui il progetto di mobilità previsto è pertinente alla strategia di internazionalizzazione degli istituti d'istruzione superiore coinvolti (sia nel paese aderente al Programma sia nel paese partner) e la logica alla base della scelta della mobilità del personale e/o degli studenti.

Qualità degli accordi di cooperazione

(massimo 30 punti)

La misura in cui l'organizzazione richiedente ha esperienza precedente con progetti simili con istituti/organizzazioni d'istruzione superiore nel paese partner e la chiarezza della descrizione di responsabilità, ruoli e compiti tra i partner.

Qualità della progettazione e dell'attuazione dell'attività

(massimo 20 punti)

La completezza e la qualità delle disposizioni per la selezione dei partecipanti, il sostegno loro offerto e il riconoscimento del loro periodo di mobilità (in particolare nel paese partner).

Impatto e diffusione

(massimo 20 punti)

L'impatto potenziale del progetto su partecipanti, beneficiari e organizzazioni partner a livello locale, regionale e nazionale e la qualità delle misure volte alla diffusione dei risultati del progetto di mobilità a livello di facoltà, istituto e oltre, se applicabile, sia nei paesi aderenti al Programma che nei paesi partner.

 

Il richiedente dovrà spiegare come, dal punto di vista del proprio istituto (o istituti, nel caso di candidature presentate da consorzi) e degli istituti del paese partner, il progetto soddisfa i quattro criteri summenzionati.

Per essere considerate per il finanziamento, le proposte devono ottenere almeno 60 punti in totale, con un minimo di 15 punti per la "pertinenza della strategia".

Al fine di allocare il budget disponibile per ciascuna regione, le mobilità pianificate con ogni paese partner saranno elencate in ordine di merito in una graduatoria regionale.

L'importo della sovvenzione assegnata a un istituto d'istruzione superiore dipenderà da una serie di fattori:

  • il numero dei periodi di mobilità e mesi/giorni per cui si è presentata domanda
  • il bilancio stanziato per paese o regione partner
  • l'equilibrio geografico all'interno di una data regione o sottoregione.

L'Agenzia nazionale può sovvenzionare mobilità con un paese partner che occupa una posizione più bassa nella graduatoria regionale qualora sia necessario assicurare un equilibrio geografico in quella regione, come definito dagli obiettivi geografici sopra menzionati.

L'Agenzia nazionale non è tenuta a finanziare tutte le richieste di mobilità per un determinato paese partner se la richiesta è considerata eccessiva rispetto al bilancio disponibile.

Se possibile, e in aggiunta ai criteri generali di ordine di merito e di equilibrio geografico, l'Agenzia nazionale cercherà di distribuire il bilancio a disposizione in modo ampio, per evitare la predominanza di un numero ristretto di IIS. L'Agenzia si impegnerà al massimo per essere il più possibile inclusiva, massimizzando la partecipazione dei soggetti interessati senza compromettere la qualità, l'equilibrio geografico o la dimensione minima necessaria per ciascun progetto di mobilità, al fine di garantirne la fattibilità.

 

Di quale accreditamento hanno bisogno i richiedenti per questo progetto di mobilità?

Carta Erasmus per l'istruzione superiore

L'assegnazione di una carta Erasmus per l'istruzione superiore (CEIS) è un prerequisito per tutti gli istituti d'istruzione superiore aventi sede in un paese aderente al Programma che ambiscono a partecipare a un progetto di mobilità nell'ambito dell'istruzione superiore in qualità di istituto d'istruzione superiore individuale o di membro di un consorzio nazionale di mobilità. Ogni anno la Commissione europea, tramite l'Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura, pubblica uno specifico invito a presentare proposte che stabilisce le condizioni dettagliate e i criteri qualitativi da rispettare per la concessione della CEIS. L'invito è disponibile sul sito dell'Agenzia esecutiva.

Gli IIS con sede in un paese partner devono essere accreditati dall'organizzazione di accreditamento nazionale competente. Non potendo essere ammesse a ricevere una CEIS, devono inoltre aver sottoscritto un accordo interistituzionale con il/i partner del paese aderente al Programma che incorpori i principi della CEIS.

 

Accreditamento del consorzio per l'istruzione superiore

Un'organizzazione di un paese aderente al Programma che fa domanda a nome di un consorzio nazionale di mobilità deve disporre di un accreditamento di consorzio valido. Questo accreditamento è assegnato dalla stessa Agenzia nazionale che valuta la richiesta di finanziamento per un progetto di mobilità nell'ambito dell'istruzione superiore. Le richieste di accreditamento e di sovvenzione per i progetti di mobilità possono essere presentate contemporaneamente. Tuttavia, la sovvenzione per i progetti di mobilità sarà assegnata solamente agli IIS o alle organizzazioni la cui valutazione ha avuto esito positivo alla fine della procedura di accreditamento. Per ottenere un accreditamento di consorzio devono essere rispettate le condizioni elencate di seguito.

 

Criteri di ammissibilità

Organizzazioni partecipanti ammissibili

Un consorzio nazionale di mobilità per l'istruzione superiore può essere costituito dalle seguenti organizzazioni partecipanti:

  • istituti d'istruzione superiore titolari di una carta Erasmus per l'istruzione superiore valida (per ulteriori informazioni sulla carta Erasmus, cfr. la sezione "Carta Erasmus per l'istruzione superiore" sopra e l'allegato I di questa guida)
  • qualsiasi organizzazione pubblica o privata attiva nel mercato del lavoro o nei settori dell'istruzione, della formazione e della gioventù (cfr. esempi di organizzazioni partecipanti ammissibili nella pagina precedente).

Tutte le organizzazioni partecipanti deve avere sede nello stesso paese aderente al Programma.

Chi può fare domanda?

Qualsiasi organizzazione partecipante ammissibile può agire da coordinatore e fare domanda a nome di tutte le organizzazioni facenti parte del consorzio.

Numero di organizzazioni partecipanti

Un consorzio nazionale di mobilità deve comprendere un minimo di tre organizzazioni partecipanti ammissibili, compresi due istituti d'istruzione superiore di invio.

Tutti le organizzazioni facenti parte del consorzio nazionale di mobilità devono essere identificate al momento della candidatura per l'accreditamento del consorzio.

Durata dell'accreditamento del consorzio

Tutti gli inviti a presentare proposte annuali consecutivi fino a quello del 2020.

Dove fare domanda?

Presso l'Agenzia nazionale del paese in cui ha sede l'organizzazione richiedente.

Quando fare domanda?

I richiedenti devono presentare la loro domanda di accreditamento entro il 5 febbraio alle ore 12 (mezzogiorno, ora di Bruxelles) per i progetti che iniziano lo stesso anno.

Come fare domanda?

Per i dettagli riguardanti le modalità di candidatura consultare la parte C della presente guida.

 

Criteri di aggiudicazione

La domanda di accreditamento sarà valutata secondo i criteri che seguono.

Pertinenza del consorzio

(massimo 30 punti)

 

  • La pertinenza della proposta rispetto ai seguenti punti:
  • gli obiettivi dell'azione (cfr. la sezione "Quali sono gli obiettivi di un progetto di mobilità?")
  • le necessità e gli obiettivi delle organizzazioni partecipanti al consorzio e dei partecipanti individuali.
  • L'idoneità della proposta rispetto ai seguenti obiettivi:
  • produrre risultati di apprendimento di alta qualità per i partecipanti
  • rafforzare le capacità e la portata internazionale delle organizzazioni partecipanti al consorzio
  • fornire valore aggiunto a livello dell'UE grazie a risultati che non potrebbero essere realizzati tramite attività svolte dai singoli istituti d'istruzione superiore.

Qualità della composizione del consorzio e degli accordi di cooperazione

(massimo 20 punti)

 

  • La misura in cui:
  • il consorzio include una composizione adeguata di istituti d'istruzione superiore di invio e, se pertinente, di organizzazioni partecipanti complementari di altri settori socioeconomici dotate del profilo, dell'esperienza e delle competenze necessari per realizzare con successo tutti gli aspetti del progetto
  • il coordinatore del consorzio ha precedenti esperienze nella gestione di un consorzio e di simili tipologie di progetto
  • la distribuzione dei ruoli, delle responsabilità e dei compiti/risorse è ben definita e dimostra l'impegno e il contributo attivo di tutte le organizzazioni partecipanti
  • gli obiettivi/le risorse sono messi in comune e condivisi
  • le responsabilità per le questioni contrattuali e di gestione finanziaria sono chiare
  • il consorzio coinvolge i nuovi arrivati nell'azione.

Qualità della progettazione e dell'attuazione dell'attività del consorzio

(massimo 20 punti)

 

  • La chiarezza, la completezza e la qualità di tutte le fasi di un progetto di mobilità (preparazione, attuazione delle attività di mobilità e follow-up).
  • La qualità delle modalità pratiche, della gestione e delle modalità di sostegno (ad esempio ricerca delle organizzazioni ospitanti e corrispondenza tra queste e le organizzazioni di invio, informazioni, supporto linguistico e interculturale, monitoraggio).
  • La qualità della cooperazione, del coordinamento e della comunicazione tra le organizzazioni partecipanti e con gli altri soggetti interessati pertinenti.
  • Se pertinente, la qualità delle disposizioni per il riconoscimento e la convalida dei risultati di apprendimento dei partecipanti, nonché l'uso coerente degli strumenti di trasparenza e riconoscimento europei.
  • Se del caso, l'adeguatezza delle misure per la selezione dei partecipanti alle attività di mobilità e per incentivare le persone meno avvantaggiate a parteciparvi.

Impatto e diffusione

(massimo 30 punti)

 

  • La qualità delle misure per valutare i risultati delle attività condotte dal consorzio
  • Il potenziale impatto del progetto:
  • sui partecipanti e sulle organizzazioni partecipanti, durante e dopo l'arco della durata del progetto
  • al di fuori delle organizzazioni e dei soggetti che partecipano direttamente al progetto, a livello istituzionale, locale, regionale, nazionale e/o internazionale.
  • L'adeguatezza e la qualità delle misure finalizzate alla diffusione dei risultati delle attività condotte dal consorzio all'interno e all'esterno delle organizzazioni partecipanti e dei partner.

 

Per essere selezionate per l'accreditamento, le proposte devono ottenere un punteggio di almeno 60 punti in totale. Inoltre, devono ottenere almeno la metà del punteggio massimo per ogni criterio di valutazione.

 

Cos'altro occorre sapere su questa azione?

Ulteriori norme e criteri specifici e informazioni utili riguardo la presente azione sono reperibili nell'Allegato I della presente guida. Si invitano le organizzazioni interessate a leggere attentamente le sezioni pertinenti dell'allegato prima di fare domanda di sostegno finanziario.

 

Quali sono le norme di finanziamento?

Nel modulo di candidatura, i richiedenti per i progetti di mobilità per gli studenti e per il personale dell'istruzione superiore dovranno fornire le seguenti informazioni:

  • numero di studenti e membri del personale che dovrebbero prendere parte alle attività di mobilità
  • durata totale delle attività di mobilità pianificate.

Su questa base, le Agenzie nazionali del paese aderente al Programma assegneranno una sovvenzione ai richiedenti per sostenere un certo numero di attività di mobilità, fino al numero massimo richiesto dal richiedente.

Se il richiedente presenta progetti di mobilità con paesi partner, dovrà compilare un modulo di domanda dedicato alla mobilità da e verso i paesi partner.

Alle azioni di mobilità con i paesi partner verrà concessa una sovvenzione a parte.

Per sostenere finanziariamente queste attività si applicheranno le norme elencate di seguito.

 

A) Norme di finanziamento applicabili a tutte le attività di mobilità

Costi ammissibili

Meccanismo di finanziamento

Importo

Norma di assegnazione

Sostegno organizzativo

Costi direttamente collegati all'attuazione delle attività di mobilità (escluse le spese di viaggio e soggiorno per i partecipanti)

Contributo ai costi unitari

In caso di mobilità tra paesi aderenti al Programma: fino al 100° partecipante: 350 EUR per partecipante, e oltre il 100° partecipante: 200 EUR per ogni ulteriore partecipante

In caso di mobilità tra paesi aderenti al Programma e paesi partner: 350 EUR per partecipante

In base al numero di partecipanti alla mobilità

Sostegno destinato alle persone con esigenze speciali

Ulteriori costi collegati direttamente ai partecipanti con esigenze speciali

Costi effettivi

Fino al 100% dei costi ammissibili, secondo quanto approvato dall'Agenzia nazionale

Condizione: la richiesta di sostegno finanziario deve essere motivata e ben giustificata in un modulo di candidatura specifico una volta selezionati i partecipanti

Costi eccezionali

Costi di una garanzia finanziaria, se richiesta dall'Agenzia nazionale.

In caso di mobilità fra paesi aderenti al Programma: spese di viaggio elevate dei partecipanti

Costi effettivi

Costi della garanzia finanziaria: 75% dei costi ammissibili

Spese di viaggio elevate: massimo 80% dei costi di viaggio ammissibili

Condizione: la richiesta di sostegno finanziario deve essere motivata e ben giustificata una volta selezionati i partecipanti

 

Sovvenzione per il sostegno organizzativo per i beneficiari (istituti d'istruzione superiore o consorzi)

La sovvenzione per il sostegno organizzativo è un contributo a tutti i costi sostenuti dagli istituti in relazione alle attività di sostegno alla mobilità degli studenti e del personale, in entrata e in uscita, per conformarsi alla carta Erasmus per l'istruzione superiore nei paesi aderenti al Programma e ai principi della CEIS espressi negli accordi interistituzionali concordati nel caso delle istituzioni dei paesi partner. Ad esempio:

  • accordi organizzativi con gli istituti partner, comprese le visite ai partner potenziali, per negoziare sugli accordi interistituzionali riguardanti la selezione, la preparazione, l'accoglienza e l'integrazione dei partecipanti alla mobilità e per mantenere questi accordi aggiornati
  • fornire cataloghi dei corsi aggiornati per gli studenti internazionali
  • fornire informazioni e assistenza agli studenti e al personale
  • selezione degli studenti e del personale
  • preparazione delle modalità di apprendimento per assicurare il pieno riconoscimento delle componenti relative all'istruzione degli studenti; preparazione e riconoscimento degli accordi di mobilità per il personale
  • preparazione linguistica e interculturale per gli studenti e il personale in arrivo e in partenza, a integrazione del supporto linguistico online Erasmus+
  • facilitare l'integrazione dei partecipanti alla mobilità in arrivo negli IIS
  • assicurare tutoraggio e modalità di supervisione efficienti per i partecipanti alla mobilità
  • accordi specifici per assicurare la qualità dei tirocini in impresa degli studenti
  • assicurare il riconoscimento delle componenti relative all'istruzione e i relativi crediti, la pubblicazione del fascicolo accademico e i supplementi ai diplomi
  • sostenere la reintegrazione dei partecipanti alla mobilità basandosi sulle nuove competenze acquisite, a beneficio dell'istituto d'istruzione superiore e dei pari.

Gli istituti d'istruzione superiore dei paesi aderenti al Programma e dei paesi partner si impegnano a soddisfare tutti i principi della Carta per assicurare una mobilità di alta qualità, in particolare "assicurare che i partecipanti alla mobilità in uscita siano ben preparati alla mobilità e che abbiano raggiunto il livello di competenza linguistica necessario" e "fornire un adeguato supporto linguistico ai partecipanti alla mobilità in entrata". Per la formazione linguistica è possibile fare uso delle strutture esistenti negli istituti. Gli istituti d'istruzione superiore che saranno in grado di fornire mobilità di alta qualità per gli studenti e per il personale, compreso il supporto linguistico, a un costo più basso (o perché finanziato da fonti diverse dai fondi dell'UE) avranno la possibilità di destinare una quota della sovvenzione per il sostegno organizzativo al finanziamento di altre attività di mobilità. La convenzione di sovvenzione indica il grado di flessibilità in tal senso.

In ogni caso, i beneficiari saranno obbligati contrattualmente a fornire questi servizi di alta qualità e la loro performance sarà monitorata e controllata dalle Agenzie nazionali, tenendo conto anche del riscontro ricevuto dagli studenti e dal personale tramite il Mobility Tool+ e direttamente accessibile alle Agenzie nazionali e alla Commissione.

In caso di mobilità nell'ambito dei paesi aderenti al Programma, la sovvenzione per il sostegno organizzativo viene calcolata in base al numero dei partecipanti alla mobilità in uscita che ricevono sostegno (inclusi i partecipanti alla mobilità senza sovvenzione dell'UE per l'intero periodo di mobilità – si veda più avanti) e ai membri del personale in arrivo da imprese che insegnano presso un IIS beneficiario o membro di un consorzio nazionale di mobilità. I partecipanti alla mobilità che non ricevono sovvenzioni dall'UE per l'intero periodo della mobilità sono calcolati come partecipanti alla mobilità che ricevono sostegno, poiché beneficiano dell'inquadramento di mobilità e delle attività organizzative. Il sostegno organizzativo è di conseguenza pagato anche per questi partecipanti.

In caso di mobilità tra paesi del programma e paesi partner, la sovvenzione per il sostegno organizzativo è calcolata sulla base del numero delle mobilità concesse, compresi tutti i partecipanti in mobilità in uscita dai paesi aderenti al Programma e tutti i partecipanti in mobilità in entrata dai paesi partner. I partecipanti in mobilità senza sovvenzione dell'UE per l'intero periodo della mobilità possono essere conteggiati come partecipanti in mobilità che ricevono un sostegno in quanto beneficiano dell'inquadramento di mobilità e delle attività organizzative. Ciò esclude gli accompagnatori dei partecipanti durante l'attività all'estero e le mobilità aggiuntive che potrebbero essere organizzate attraverso il trasferimento di fondi tra categorie stanziate a bilancio.

Nel caso dei consorzi nazionali di mobilità, questa sovvenzione può essere suddivisa tra tutti i membri nazionali conformemente alle norme che avranno concordato tra di loro. Per quanto attiene alle azioni di mobilità tra paesi partner e paesi aderenti al Programma, la sovvenzione per il sostegno organizzativo è suddivisa tra i partner interessati sulla base di un accordo reciproco raggiunto tra gli istituti partecipanti.

Partecipanti alla mobilità senza sovvenzione dell'UE

Gli studenti e il personale senza sovvenzione dell'UE sono partecipanti alla mobilità che non godono di una sovvenzione dell'UE per le spese di viaggio e soggiorno, ma che soddisfano comunque tutti i criteri relativi alla mobilità degli studenti e del personale e beneficiano di tutti i vantaggi riservati agli studenti e al personale Erasmus+. Come contributo ai loro costi di mobilità possono ricevere una sovvenzione regionale, nazionale o di altro tipo. Il numero di partecipanti alla mobilità senza sovvenzione dell'UE per l'intero periodo della mobilità viene calcolato nelle statistiche riguardanti l'indicatore di performance utilizzato per assegnare il bilancio dell'UE tra i paesi, sia per la mobilità tra paesi aderenti al Programma che per la mobilità tra paesi del Programma e paesi partner.

Sostegno destinato alle persone con esigenze speciali

Una persona con esigenze speciali è un potenziale partecipante la cui condizione fisica, mentale o sanitaria è tale da compromettere la sua partecipazione al progetto/mobilità in mancanza di un ulteriore sostegno finanziario. Gli istituti d'istruzione superiore che hanno selezionato studenti e/o personale con esigenze speciali possono richiedere all'Agenzia nazionale un'ulteriore sovvenzione di sostegno in modo da coprire i costi aggiuntivi per la loro partecipazione alle attività di mobilità. Per le persone con esigenze speciali, la sovvenzione di sostegno può di conseguenza essere maggiore dell'importo massimo della sovvenzione individuale stabilito più avanti. Gli istituti d'istruzione superiore descriveranno sui loro siti internet il modo in cui gli studenti e il personale con esigenze speciali possono richiedere tale sovvenzione di sostegno aggiuntiva.

Ulteriori finanziamenti per gli studenti e il personale con esigenze speciali possono essere forniti da altre fonti a livello locale, regionale e/o nazionale.

Gli accompagnatori di studenti e personale con esigenze speciali hanno diritto a un contributo basato sui costi effettivi.

Sottoscrivendo la carta Erasmus per l'istruzione superiore, ciascun istituto d'istruzione superiore si impegna a garantire pari accesso e opportunità ai partecipanti provenienti da ogni ambiente.

Pertanto, gli studenti e il personale con esigenze speciali possono beneficiare dei servizi di sostegno che l'istituto ospitante offre ai propri studenti e al proprio personale.

Costi eccezionali per viaggi costosi

I beneficiari dei progetti di mobilità potranno richiedere un sostegno finanziario per i costi dei viaggi dei partecipanti sotto la voce di bilancio “Costi eccezionali” (fino a un massimo dell’80% dei costi ammissibili totali: vedere la sezione “Quali sono le norme di finanziamento?”). Ciò sarà consentito nel caso in cui i beneficiari siano in grado di dimostrare che le norme di finanziamento standard (basate sui costi unitari per fascia di distanza del viaggio) non coprono almeno il 70% delle spese di viaggio dei partecipanti. Se accordati, i costi eccezionali per viaggi costosi sostituiranno la sovvenzione di viaggio standard.

Altre fonti di finanziamento

Gli studenti e il personale possono ricevere, oltre alla sovvenzione dell'UE o in sostituzione di quest'ultima (partecipanti alla mobilità senza sovvenzione dell'UE), sovvenzioni regionali, nazionali o di altro tipo gestite da un'organizzazione diversa dall'Agenzia nazionale (ad esempio, ministeri o autorità regionali). Queste sovvenzioni, fornite da altre fonti di finanziamento diverse dal bilancio dell'UE, non sono soggette al totale e ai valori minimi/massimi stabiliti in questo documento.

 

B) Sovvenzione per la mobilità degli studenti

Gli studenti possono ricevere una sovvenzione dell'UE come contributo ai costi di viaggio e di soggiorno durante il periodo di studi o il tirocinio all'estero. Questi importi saranno definiti dalle Agenzie nazionali in accordo con le autorità nazionali e/o gli istituti d'istruzione superiore sulla base di criteri oggettivi e trasparenti, come descritto più avanti. L'importo esatto sarà pubblicato sui siti internet delle Agenzie nazionali e degli istituti d'istruzione superiore.

I paesi aderenti al Programma sono divisi in tre gruppi.

Gruppo 1

Paesi aderenti al Programma con costo della vita più elevato

Danimarca, Finlandia, Islanda, Irlanda, Lussemburgo, Svezia, Regno Unito, Liechtenstein, Norvegia

Gruppo 2

Paesi aderenti al Programma con costo della vita medio

Austria, Belgio, Germania, Francia, Italia, Grecia, Spagna, Cipro, Paesi Bassi, Malta, Portogallo

Gruppo 3

Paesi aderenti al Programma con costo della vita basso

Bulgaria, Croazia, Repubblica ceca, Estonia, Lettonia, Lituania, Ungheria, Polonia, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Macedonia del Nord, Turchia

 

Mobilità tra paesi aderenti al Programma - Criterio 1 - Paese di invio e paese ospitante dello studente

La sovvenzione dell'UE concessa agli studenti dipenderà dal loro flusso di mobilità, come segue:

  • mobilità verso un paese con un costo della vita simile: gli studenti riceveranno una sovvenzione dell'UE di fascia media
  • mobilità verso un paese con un costo della vita maggiore: gli studenti riceveranno la sovvenzione dell'UE di fascia più alta
  • mobilità verso un paese con un costo della vita minore: gli studenti riceveranno la sovvenzione dell'UE di fascia più bassa.

Gli importi definiti dalle Agenzie nazionali saranno stabiliti entro le seguenti fasce di valore minime e massime:

  • sovvenzione dell'UE di fascia media: una fascia media, compresa tra 220 e 470 EUR mensili, sarà applicata alle attività di mobilità verso un paese con un costo della vita simile: a) dal gruppo 1 al gruppo 1 b) dal gruppo 2 al gruppo 2 e c) dal gruppo 3 al gruppo 3
  • sovvenzione dell'UE di fascia più alta: corrisponde alla fascia media applicata dall'Agenzia nazionale più almeno 50 EUR ed è compresa tra 270 e 520 EUR al mese. Si applica alle attività di mobilità verso un paese con un costo della vita maggiore: dai paesi del gruppo 2 al gruppo 1 e b) dai paesi del gruppo 3 a quelli dei gruppi 1 e 2
  • sovvenzione dell'UE di fascia più bassa: corrisponde alla fascia media applicata dall'Agenzia nazionale meno almeno 50 EUR e compresa tra 170 e 420 EUR al mese. Si applica alle attività di mobilità verso un paese con un costo della vita minore: a) dai paesi del gruppo 1 a quelli dei gruppi 2 e 3 e b) dai paesi del gruppo 2 a quelli del gruppo 3.

Al momento di definire gli importi che i beneficiari devono applicare nel loro paese, le Agenzie nazionali terranno conto di due criteri specifici:

  • la disponibilità e il livello di altre fonti di cofinanziamento provenienti da enti privati o pubblici a livello locale, regionale o nazionale per integrare la sovvenzione dell'UE
  • il livello generale di richiesta degli studenti che intendono studiare o seguire corsi di formazione all'estero.

Le Agenzie nazionali possono decidere di concedere flessibilità ai loro istituti d'istruzione superiore fissando fasce di valore piuttosto che importi a livello nazionale. Ciò dovrebbe essere basato su motivi giustificati, ad esempio in paesi in cui sono disponibili fonti di cofinanziamento a livello regionale o istituzionale.

 

Mobilità tra paesi aderenti al Programma - Criterio 2 - Sostegno aggiuntivo per gruppi destinatari, attività e paesi/regioni di invio specifici

Studenti provenienti da ambienti svantaggiati (diversi dagli studenti con esigenze speciali)

Le autorità nazionali, insieme alle agenzie nazionali responsabili dell'attuazione di Erasmus+ in un particolare paese appartenente al Programma, possono decidere (in base a un'opzione di partecipazione/non partecipazione, a seconda del sostegno già fornito a livello nazionale) che tutti gli istituti d'istruzione superiore nel loro paese integrino il sostegno individuale per gli studenti provenienti da ambienti svantaggiati (inclusi i rifugiati, i richiedenti asilo e i migranti) sovvenzionato dall'UE con un importo singolo compreso tra 100 e 200 EUR al mese. L'importo mensile singolo preciso e i criteri da applicare saranno definiti a livello nazionale dalle autorità nazionali.

Studenti tirocinanti

Gli studenti che svolgono un tirocinio riceveranno un'integrazione aggiuntiva alla sovvenzione dell'UE, per un importo compreso tra 100 e 200 EUR al mese. Il livello preciso sarà determinato dalle Agenzie nazionali e/o dagli istituti d'istruzione superiore a seconda del livello della richiesta e del livello di cofinanziamento per questa tipologia di mobilità. In ogni caso, dovrebbe essere fornito lo stesso livello a tutti gli studenti provenienti da uno stesso istituto d'istruzione superiore, indipendentemente dalle integrazioni e/o dai contribuiti che gli studenti possono ricevere dall'impresa ospitante. Gli studenti provenienti da ambienti svantaggiati che svolgono un tirocinio hanno diritto a ricevere l'integrazione per studenti provenienti da ambienti svantaggiati al posto dell'integrazione per studenti tirocinanti qualora l'ammontare di quest'ultima sia inferiore.

Studenti provenienti da paesi e regioni ultraperiferici aderenti al Programma e PTOM
Considerando le limitazioni imposte dalla lontananza da altri paesi aderenti al Programma, gli studenti provenienti da regioni ultraperiferiche, Cipro, Islanda, Malta e paesi e territori d'oltremare (PTOM) riceveranno importi di fascia più alta per il sostegno individuale, come segue.

Da

A

Importo

Regioni ultraperiferiche, Cipro, Islanda e Malta, paesi e territori d'oltremare

Paesi del gruppo 1

770 EUR al mese

Paesi del gruppo 2

720 EUR al mese

Paesi del gruppo 3

670 EUR al mese

 

Oltre ai suddetti importi per il sostegno individuale, gli studenti di questi paesi riceveranno i seguenti importi integrativi a copertura dei costi di viaggio.

Distanze di viaggio11

Importo

Tra 10 e 99 km:

20 EUR per partecipante

Tra 100 e 499 km:

180 EUR per partecipante

Tra 500 e 1 999 km:

275 EUR per partecipante

Tra 2 000 e 2 999 km:

360 EUR per partecipante

Tra 3 000 e 3 999 km:

530 EUR per partecipante

Tra 4 000 e 7 999 km:

820 EUR per partecipante

8 000 km o più:

1500 EUR per partecipante

 

In questo caso, non si applica l'integrazione per gli studenti tirocinanti o per gli studenti provenienti da ambienti svantaggiati.

Livello del sostegno finanziario definito dagli istituti d'istruzione superiore

In ogni caso, agli istituti d'istruzione superiore sarà chiesto di rispettare i seguenti principi e criteri al momento di definire e/o applicare le fasce dell'UE all'interno del loro istituto:

  • una volta che gli importi sono stati definiti dalle istituzioni, questi rimarranno invariati per tutta la durata del progetto di mobilità. Non è possibile aumentare o diminuire l'importo nell'ambito dello stesso progetto 
  • le fasce devono essere definite e/o applicate in modo oggettivo e trasparente, tenendo in considerazione tutti i principi e la metodologia descritti precedentemente (cioè tenendo conto del flusso di mobilità e dei finanziamenti aggiuntivi specifici)
  • deve essere concesso lo stesso livello di sovvenzioni a tutti gli studenti diretti verso lo stesso gruppo di paesi per la stessa tipologia di mobilità - studi o tirocini (a eccezione degli studenti provenienti da ambienti svantaggiati o con esigenze speciali).

Mobilità tra i paesi aderenti al Programma e i paesi partner 

L'importo del sostegno individuale viene stabilito nel modo seguente.

Da

A

Importo

Paesi partner ammissibili

Paesi aderenti al Programma del gruppo 1

900 EUR al mese

Paesi aderenti al Programma del gruppo 2

850 EUR al mese

Paesi aderenti al Programma del gruppo 3

800 EUR al mese

Paesi aderenti al Programma

Paesi partner

700 EUR al mese

 

 

Inoltre, gli studenti diretti nei paesi partner o da essi provenienti riceveranno i seguenti importi integrativi a copertura delle spese di viaggio.

Distanze di viaggio12

Importo

Tra 10 e 99 km: 20 EUR per partecipante

Tra 100 e 499 km:

180 EUR per partecipante

Tra 500 e 1 999 km:

275 EUR per partecipante

Tra 2 000 e 2 999 km:

360 EUR per partecipante

Tra 3 000 e 3 999 km:

530 EUR per partecipante

Tra 4 000 e 7 999 km:

820 EUR per partecipante

8 000 km o più:

1 500 EUR per partecipante

 

Sostegno aggiuntivo per gruppi destinatari, attività e paesi/regioni di invio specifici

Studenti provenienti da ambienti svantaggiati (diversi dagli studenti con esigenze speciali)

Le autorità nazionali, insieme alle agenzie nazionali responsabili dell'attuazione di Erasmus+ in un particolare paese appartenente al Programma, possono decidere (in base a un'opzione di partecipazione/non partecipazione, a seconda del sostegno già fornito a livello nazionale) che tutti gli istituti d'istruzione superiore nel loro paese integrino il sostegno individuale per gli studenti provenienti da ambienti svantaggiati (inclusi i rifugiati, i richiedenti asilo e i migranti) sovvenzionato dall'UE con un importo singolo compreso tra 100 e 200 EUR al mese. L'importo mensile singolo preciso e i criteri da applicare saranno definiti a livello nazionale dalle autorità nazionali.

 

C) Sovvenzione per la mobilità del personale

Il personale riceverà una sovvenzione dell'UE quale contributo ai costi di viaggio e soggiorno durante il soggiorno all'estero secondo quanto segue.

Costi ammissibili

Meccanismo di finanziamento

Importo

Norma di assegnazione

Viaggio

Contributo per i costi di viaggio dei partecipanti, dal loro luogo di origine alla sede dell'attività e ritorno

Contributo ai costi unitari

Per distanze tra i 10 e i 99 km: 
20 EUR per partecipante

In base alle distanze di viaggio per partecipante. Le distanze di viaggio devono essere calcolate utilizzando il calcolatore di distanze della Commissione europea13. Per calcolare l'importo della sovvenzione UE a copertura del viaggio di andata e ritorno, il richiedente deve indicare la distanza di un viaggio di andata14

 

Per distanze tra i 100 e i 499 km:

180 EUR per partecipante

Per distanze tra i 500 e i 1 999 km:

275 EUR per partecipante

Per distanze tra i 2 000 e i 2 999 km:

360 EUR per partecipante

Per distanze tra i 3 000 e i 3 999 km:

530 EUR per partecipante

Per distanze tra i 4 000 e i 7 999 km:

820 EUR per partecipante

Per distanze di 8 000 km o più:

1500 EUR per partecipante

Sostegno

individuale

Costi direttamente collegati al soggiorno dei partecipanti durante l'attività

Contributo ai costi unitari

Fino al 14° giorno di attività: A1.1 per mobilità tra i paesi aderenti al Programma o A1.2 per mobilità tra i paesi aderenti al Programma e paesi partner, al giorno per partecipante

+

Tra il 15° e il 60° giorno di attività: 70% dell'A1.1 per mobilità tra i paesi aderenti al Programma o A1.2 per mobilità tra paesi aderenti al Programma e paesi partner, al giorno per partecipante

In base alle distanze di viaggio per partecipante (comprendendo, se necessario, anche un giorno di viaggio prima e uno dopo l'attività).

Tabella A – Sostegno individuale (importi giornalieri in EUR)

Gli importi dipendono dal paese ospitante. Questi importi saranno fissati tra i valori massimi e minimi riportati nella tabella in basso. Al momento di definire gli importi che i beneficiari devono applicare nel loro paese, le Agenzie nazionali, d'accordo con le autorità nazionali, terranno conto di due criteri specifici:

  • la disponibilità e il livello di altre fonti di cofinanziamento provenienti da enti privati o pubblici a livello locale, regionale o nazionale per integrare la sovvenzione dell'UE
  • il livello generale di richiesta di membri del personale che intendono insegnare o ricevere una formazione all'estero.

La stessa percentuale nella fascia dovrà essere applicata a tutti i paesi di destinazione. Non è possibile fornire lo stesso importo per tutti i paesi di destinazione.

 

Personale proveniente da paesi aderenti al Programma

Personale proveniente da paesi partner

Paese ospitante

 

Min-Max (al giorno)

Importo (al giorno)

 

A1.1

A1.2

Norvegia, Danimarca, Lussemburgo, Regno Unito, Islanda, Svezia, Irlanda, Finlandia, Liechtenstein

80-180

180

 Paesi Bassi, Austria, Belgio, Francia, Germania, Italia, Spagna, Cipro, Grecia, Malta, Portogallo

70-160

160

Slovenia, Estonia, Lettonia, Croazia, Slovacchia, Repubblica ceca, Lituania, Turchia, Ungheria, Polonia, Romania, Bulgaria, Macedonia del Nord, Serbia

60-140

140

Paesi partner

180

Non ammissibili

 

Per le attività di mobilità tra i paesi aderenti al Programma, le Agenzie nazionali possono decidere di concedere flessibilità ai loro istituti d'istruzione superiore fissando fasce di valore piuttosto che importi a livello nazionale. Ciò dovrebbe essere basato su motivi giustificati, ad esempio in paesi in cui sono disponibili fonti di cofinanziamento a livello regionale o istituzionale. L'importo esatto sarà pubblicato sul sito Internet di ciascuna Agenzia nazionale e degli istituti d'istruzione superiore.

  • 1. Seguire corsi presso un istituto d'istruzione superiore non può essere considerato tirocinio.
  • 2. I tirocini saranno sempre considerati "tirocini in competenze digitali" quando il tirocinante svolgerà una o varie delle seguenti attività: marketing digitale (ad esempio, gestione di social media, analisi web); progettazione grafica, meccanica o architettonica digitale; sviluppo di applicazioni, software, script o siti web; installazione, manutenzione e gestione di sistemi e reti informatici; cibersicurezza; analisi, estrapolazione e visualizzazione dei dati; programmazione e formazione di robot e applicazioni di intelligenza artificiale. Non rientrano in questa categoria l'assistenza generica alla clientela, l'evasione degli ordini, le mansioni di inserimento dati e di ufficio.
  • 3. Le seguenti tipologie di organizzazioni non sono ammissibili come organizzazioni ospitanti per i tirocini di studenti: istituzioni UE e altri organismi UE, incluse le agenzie specializzate (l'elenco completo è disponibile all'indirizzo https://europa.eu/european-union/about-eu/institutions-bodies_en); organizzazioni che gestiscono programmi UE, come le Agenzie nazionali Erasmus+ (per evitare possibili conflitti di interesse e/o doppi finanziamenti).
  • 4. La durata minima di un periodo di studi è 3 mesi, oppure un semestre o un trimestre accademici.
  • 5. Le esperienze precedenti nell'ambito del programma LLP-Erasmus e/o come titolare di una borsa di studio Erasmus Mundus sono computate nei 12 mesi per ciclo di studi.
  • 6. Nei programmi di studio a ciclo unico, come Medicina, gli studenti possono usufruire di periodi di mobilità fino a 24 mesi.
  • 7. Nel caso delle sedi universitarie distaccate (branch campuses) dipendenti dall'istituto madre e che rientrano nell'ambito della stessa carta Erasmus (CEIS), come paese di invio si intende quello in cui ha sede l'istituto madre. Pertanto, non è possibile organizzare azioni di mobilità Erasmus+ tra sedi distaccate e il rispettivo istituto madre che rientra nell'ambito della stessa CEIS.
  • 8. Solo a titolo indicativo. Condizione soggetta alle disposizioni dell'accordo di partenariato di Cotonou rivisto e al quadro finanziario pluriennale 2014-2020.
  • 9. Consultare la sezione "Paesi ammissibili" nella parte A di questa guida.
  • 10. Mobilità in entrambe le direzioni
  • 11. In base alle distanze di viaggio per partecipante. Le distanze di viaggio devono essere calcolate utilizzando il calcolatore di distanze della Commissione europea (https://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/resources/distance-calculator_it). L'importo della sovvenzione UE a copertura del viaggio di andata e ritorno deve essere calcolato a partire dalla distanza di un viaggio di andata.
  • 12. In base alle distanze di viaggio per partecipante. Le distanze di viaggio devono essere calcolate utilizzando il calcolatore di distanze della Commissione europea (https://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/resources/distance-calculator_it). L'importo della sovvenzione UE a copertura del viaggio di andata e ritorno deve essere calcolato a partire dalla distanza di un viaggio di andata.
  • 13. https://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/resources/distance-calculator_it
  • 14. Ad esempio, se un cittadino di Roma (Italia) partecipa a un'attività che si svolge a Madrid (Spagna), il richiedente dovrà a) calcolare la distanza tra Roma e Madrid (1 365,28 km); b) selezionare la fascia della distanza di viaggio applicabile (ad esempio, tra 500 e 1 999 km) e c) calcolare la sovvenzione UE che offre un contributo ai costi del viaggio andata e ritorno del partecipante che si reca da Roma a Madrid (275 EUR).