Indice
Cerca nella guida

Sostegno Jean Monnet alle associazioni

Jean Monnet sostiene le associazioni che hanno come scopo esplicito contribuire allo studio del processo di integrazione europeo. Tali associazioni devono essere interdisciplinari e aperte a tutti i professori, gli insegnanti e i ricercatori interessati specializzati nelle questioni relative all'Unione europea nel paese o nella regione pertinente.

Devono rappresentare la comunità accademica negli studi sull'Unione europea a livello regionale, nazionale o sovranazionale.

Quali attività sono sostenute nell'ambito di questa azione?

Per la durata della sovvenzione, le associazioni possono in genere realizzare un'ampia serie di attività, quali ad esempio:

  • organizzare e svolgere attività statutarie delle associazioni che si occupano di studi e di questioni in materia di Unione europea (ad es. la pubblicazione di una newsletter, la creazione di un sito Internet dedicato, l'organizzazione di una riunione annuale del consiglio di amministrazione, l'organizzazione di specifici eventi di promozione finalizzati a fornire maggiore visibilità ai temi dell'Unione europea ecc.);
  • svolgere ricerca nel campo di questioni specifiche per le Unione europea per consigliare i decisori politici locali, regionali, nazionali ed europei e diffondere i risultati tra gli istituti coinvolti al problema, includendo le istituzioni dell'Unione europea ma anche un pubblico più ampio così da promuovere la cittadinanza attiva.

Qual è il ruolo delle associazioni?

Le associazioni Jean Monnet devono diventare punti di riferimento nelle aree dell'Unione europea da loro coperte.

Assumeranno il ruolo di moltiplicatori e diffonderanno la conoscenza; contribuiranno inoltre a raccogliere e sfruttare le informazioni nonché a fornire analisi e visioni su particolari questioni.

Le associazioni sono responsabili delle loro proposte. Sono obbligate ad attuare le attività descritte nel loro Programma di lavoro per l'intera durata della sovvenzione.

Quali sono i criteri utilizzati per la valutazione del sostegno Jean Monnet alle associazioni?

L'elenco riportato di seguito indica i criteri formali che un sostegno Jean Monnet alle associazioni deve rispettare per poter beneficiare di una sovvenzione Erasmus+: 

Criteri Di Ammissibilità

Chi può presentare la candidatura?

Tutte le associazioni di professori e ricercatori specializzati in studi sull'Unione europea, con sede in qualunque paese del mondo. Lo scopo esplicito dell'associazione deve essere quello di contribuire allo studio del processo di integrazione europea a livello nazionale o transnazionale.

L'associazione deve avere un carattere interdisciplinare.

Il sostegno verrà concesso solamente alle associazioni ufficialmente registrate e indipendenti dal punto di vista dello status giuridico.

I privati non possono richiedere direttamente una sovvenzione.

Durata del progetto

Tre anni.

Dove fare domanda?

Presso l'Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura con sede a Bruxelles.

Quando candidarsi?

I richiedenti devono presentare la loro domanda di sovvenzione entro il 22 febbraio alle ore 12 (mezzogiorno, ora di Bruxelles) per i progetti che iniziano il 1° settembre dello stesso anno.

Come candidarsi?

Cfr. la parte C della presente guida per i dettagli riguardanti le modalità di candidatura.

Le organizzazioni richiedenti saranno valutate sulla base di criteri di esclusione e selezione. Per ulteriori informazioni, consultare la parte C di questa guida.

Criteri Di Assegnazione

I progetti saranno valutati secondo i seguenti criteri:

Pertinenza del progetto
(massimo 25 punti)

  • La pertinenza della proposta rispetto a:
    • gli obiettivi e le priorità dell'azione (cfr. le sezioni "Quali sono gli obiettivi Jean Monnet" e "Cos'è il sostegno Jean Monnet alle associazioni").
  • La misura in cui la proposta:
    • è adatta a sostenere le attività statutarie dell'associazione e a favorire la pubblicizzazione dei fatti che riguardano l'Unione europea tra un pubblico più vasto;
    • fornisce consigli ai decisori politici locali, regionali, nazionali ed europei.
  • La pertinenza della proposta nei confronti dei gruppi destinatari prioritari dell'azione:
    • associazioni che non percepiscono ancora il finanziamento Jean Monnet

Qualità dell'elaborazione e dell'attuazione del progetto
(massimo 25 punti)

  • La chiarezza, la completezza e la qualità del programma di lavoro, comprese fasi adeguate per la preparazione, l'attuazione, la valutazione, il follow-up e la diffusione
  • La coerenza tra gli obiettivi del progetto, le attività e il bilancio proposto
  • La qualità e la fattibilità della metodologia proposta

Qualità del team del progetto
(massimo 25 punti)

  • La pertinenza del profilo e dell'esperienza del personale accademico chiave coinvolto – sia in ambito accademico che non - con le attività svolte durante il progetto.

Impatto e diffusione
(massimo 25 punti)

  • La qualità delle misure per la valutazione dei risultati delle attività.
  • Il potenziale impatto del progetto:
    • sull'associazione che partecipa all'azione Jean Monnet
    • su altre organizzazioni e soggetti coinvolti a livello locale, regionale, nazionale e/o europeo
  • L'adeguatezza e la qualità delle misure finalizzate alla diffusione dei risultati delle attività all'interno e all'esterno dell'associazione che ospita l'azione Jean Monnet

Per essere considerate per il finanziamento, le proposte devono ottenere almeno 60 punti. Inoltre, devono totalizzare almeno 13 punti in ciascuna delle categorie dei criteri di assegnazione menzionati in precedenza.

Cos'altro occorre sapere su un sostegno Jean Monnet alle associazioni?

Diffusione e Impatto

Le associazioni selezionate nell'ambito di questa azione devono diffondere e valorizzare i risultati delle loro attività al di là dei soggetti interessati direttamente coinvolti. Ciò aumenterà significativamente l'impatto e contribuirà a un cambiamento sistemico.

Per aumentare l'impatto devono includere nelle loro attività di diffusione la creazione e l'offerta di risorse didattiche aperte (OER) e attività educative aperte per rispondere al progresso tecnologico. Ciò promuoverà modi più flessibili e più creativi di apprendimento e raggiungerà un numero sempre maggiore di studenti, professionisti, responsabili politici e altri gruppi interessati.

A tutte le associazioni, beneficiarie di una sovvenzione Jean Monnet, sarà chiesto di aggiornare la rispettiva sezione dello strumento online specifico Erasmus+ in cui sono contenute tutte le informazioni sulle attività Jean Monnet. Saranno fortemente incoraggiati a utilizzare le piattaforme e gli strumenti esistenti pertinenti (ad esempio, la Jean Monnet directory, la comunità virtuale Jean Monnet). Queste funzioni, che fanno parte dello strumento IT generale di Erasmus+, assicureranno che il grande pubblico sia informato sulle associazioni e sui loro corsi Jean Monnet. Coloro i quali hanno ricevuto una sovvenzione dovranno aggiornare regolarmente lo strumento con i risultati del loro lavoro.

Nel caso in cui venga selezionato il progetto, si applicheranno alla sovvenzione le seguenti norme di finanziamento:

SOSTEGNO JEAN MONNET ALLE ASSOCIAZIONI

Costi ammissibili

Meccanismo di finanziamento

Importo

Norma di assegnazione

Costi dell'attività

Costi diretti ammissibili

  • Costi per il personale
  • Costi di viaggio e di soggiorno
  • Costi per il subappalto (massimo il 30% dei costi diretti ammissibili)
  • Costi per le attrezzature (massimo il 10% dei costi diretti ammissibili)
  • Altri costi (compresi i costi per eventuali audit finanziari/certificati di audit obbligatori)

Costi indiretti ammissibili

Un importo forfettario, non superiore al 7% dei costi ammissibili diretti del progetto, è ammissibile nell’ambito dei costi indiretti, che rappresentano i costi amministrativi generali del beneficiario, i quali non sono già coperti dai costi ammissibili diretti (per es. fatture per l’energia elettrica o per l’uso di Internet, costi per le sedi, ecc.), ma che possono essere considerati imputabili al progetto.

Costi effettivi

Massimo 50 000 EUR

80% dei costi totali ammissibili (a meno che il richiedente non richieda una percentuale inferiore di sovvenzione).

Condizione: gli obiettivi e il pro-gramma di lavoro devono essere chiaramente indicati nella candidatura