Indice
Cerca nella guida

Quali sono gli altri enti coinvolti nell'attuazione del programma?

Oltre agli enti già menzionati, le seguenti strutture forniscono competenze complementari per l'attuazione del Programma Erasmus+.

Rete Eurydice

La rete Eurydice si concentra principalmente sul modo in cui è strutturata e organizzata l'istruzione in Europa a tutti i livelli e contribuisce al miglioramento della comprensione reciproca dei vari sistemi in Europa. Fornisce ai responsabili dei sistemi e delle politiche di istruzione in Europa analisi comparative a livello europeo e informazioni nazionali specifiche nei settori dell'istruzione e della gioventù, che li aiuteranno nel loro processo decisionale.

La rete Eurydice produce un'ampia gamma di fonti di informazioni, tra le quali

  • descrizioni e panoramiche generali dettagliate dei sistemi di istruzione nazionali (National Education systems and Policies)
  • relazioni tematiche comparative su specifiche questioni di interesse per la Comunità (Thematic Reports)
  • indicatori e statistiche (Key Data Series)
  • una serie di fatti e cifre relativi all'istruzione, ad esempio le strutture di istruzione nazionali, i calendari scolastici, tabelle comparative degli stipendi degli insegnanti e del tempo d'insegnamento obbligatorio per ciascun paese e livello di istruzione (Facts and Figures).

È costituita da un'unità centrale di coordinamento che opera presso l'Agenzia esecutiva e da unità nazionali situate in tutti i paesi aderenti al Programma Erasmus+ e in Albania, Bosnia-Erzegovina e Montenegro.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web dell'Agenzia esecutiva.

 

Rete nazionale di corrispondenti Youth Wiki

In linea con la strategia dell'UE per la gioventù e con l'obiettivo di migliorare la conoscenza delle tematiche giovanili in Europa, alle strutture nazionali viene concesso un contributo finanziario alla Youth Wiki, uno strumento interattivo che fornisce informazioni sulla situazione dei giovani in Europa e sulle politiche nazionali per la gioventù in un formato coerente, aggiornato e fruibile.

Il sostegno finanziario viene erogato ad organismi designati dalle autorità nazionali, e situati in un paese aderente al Programma, per le azioni da essi svolte ai fini della produzione di informazioni specifiche sul paese e di descrizioni e indicatori nazionali comparabili in grado di contribuire ad una migliore comprensione reciproca dei sistemi e delle politiche per la gioventù in Europa.

 

Servizi di supporto eTwinning

eTwinning è una comunità virtuale di insegnanti (dalla scuola dell'infanzia alle secondarie di secondo grado) ospitata su una piattaforma protetta, accessibile solo a docenti vagliati dalle autorità nazionali. I partecipanti possono prendere parte a molte attività: ad esempio, realizzare progetti con altre scuole e classi, discutere con colleghi e sviluppare reti professionali e partecipare a numerose opportunità di sviluppo professionale (online e di persona). La piattaforma eTwinning è finanziata nell'ambito dell'Azione chiave 2 del Programma Erasmus+. Dalla sua inaugurazione, nel 2005, sono entrati a far parte della community più di 570.000 insegnanti di oltre 190.000 scuole e sono stati realizzati circa 75.000 progetti nei paesi aderenti al Programma.

Gli insegnanti e le scuole che partecipano a eTwinning ricevono sostegno dai loro servizi nazionali di supporto (NSS). Si tratta di organizzazioni nominate dalle autorità nazionali competenti, che assistono le scuole nella procedura di registrazione, nell'attività di ricerca di un partner e di un progetto, nella promozione dell'azione, nella consegna dei premi e dei certificati di qualità e nell'organizzazione di attività di sviluppo professionale per gli insegnanti.

I servizi nazionali di supporto sono coordinati da un servizio centrale di supporto (CSS), che è anche responsabile dello sviluppo della piattaforma internet eTwinning e dell'organizzazione delle attività professionali di sviluppo degli insegnanti a livello europeo.

L'elenco di tutti i servizi e maggiori informazioni sono disponibili su https://www.etwinning.net/it/pub/contact.htm

 

Portale School Education Gateway (SEG)

Il portale School Education Gateway è la piattaforma europea online per l'istruzione scolastica. Attualmente disponibile in 23 lingue dell'UE, ha lo scopo di offrire agli insegnanti tutto ciò di cui hanno bisogno in termini di informazione, apprendimento e sviluppo professionale, sostegno tra pari e networking, opportunità di mobilità e di collaborazione nell'ambito di progetti, orientamento sulle politiche e altro. Oltre alla comunità degli insegnanti, tra i potenziali utenti del SEG rientrano tutti i soggetti coinvolti in attività nell'ambito del Programma Erasmus+, in particolare scuole e altri soggetti e organizzazioni del mondo dell'istruzione, responsabili politici e autorità nazionali, ONG e imprese. 

Trattandosi di un sito web pubblico, è accessibile da chiunque tramite Internet (anche da paesi al di fuori dell'UE). Si prevede che la sua ampia accessibilità contribuirà a migliorare l'allineamento tra politiche e prassi in materia di istruzione scolastica europea, nonché a promuovere politiche basate sulla situazione reale delle scuole e sulle esigenze del mercato del lavoro.

Il SEG offre una vasta gamma di contenuti, come ad esempio buone pratiche ricavate dai progetti europei, contributi blog mensili e video-interviste ad esperti europei del settore della formazione scolastica, corsi online per aiutare gli insegnanti ad affrontare le principali sfide in aula, risorse tra cui materiali didattici, tutorial e il pacchetto europeo di strumenti per le scuole, informazioni sulle politiche di istruzione scolastica, notizie ed eventi di attualità. Mette inoltre a disposizione strumenti speciali per coadiuvare gli insegnanti e il personale scolastico nella ricerca di opportunità di formazione e mobilità per lo sviluppo professionale (corsi in presenza, job shadowing, incarichi di insegnamento, ecc.), che possono essere finanziate nell'ambito dell'Azione chiave 1 del Programma Erasmus+:

  • strumento "Catalogo dei corsi" di Erasmus+ (per opportunità di formazione di persona)
  • strumento "Opportunità di mobilità" di Erasmus+ (per la mobilità degli insegnanti nell'ambito dell'Azione chiave 1).

Per ulteriori informazioni: http://schooleducationgateway.eu

 

EPALE

La piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa, nota come EPALE, è un'iniziativa della Commissione europea finanziata dal Programma Erasmus+. È rivolta a insegnanti, formatori, volontari, decisori politici, ricercatori, media e accademici che operano nel settore dell'apprendimento degli adulti.

Il sito offre reti interattive che consentono agli utenti di entrare in contatto tra loro in tutta Europa, partecipare a discussioni e scambiarsi buone pratiche. Tra i vari strumenti e contenuti di EPALE ci sono strumenti di interesse specifico per i (potenziali) beneficiari del Programma Erasmus+, ad esempio:

  • un calendario di corsi ed eventi da utilizzare per
  • trovare opportunità di mobilità per i beneficiari dei progetti nell'ambito dell'Azione chiave 1
  • promuovere corsi ed eventi organizzati nell'ambito dei progetti dell'Azione chiave 2
  • uno strumento per la ricerca di partner, utile per reperire partner per la preparazione di progetti finanziati dall'UE oppure per trovare od offrire opportunità di job shadowing
  • le comunità di prassi, un ulteriore strumento di collegamento con persone e organizzazioni che condividono interessi analoghi
  • spazi collaborativi, nei quali i partner del progetto possono lavorare insieme allo sviluppo dei progetti in un ambiente sicuro
  • un centro risorse, nel quale i beneficiari possono inserire riferimenti ad articoli, relazioni, manuali o a qualsiasi altro materiale prodotto dal rispettivo progetto o organizzazione, e che costituisce dunque un'ulteriore opportunità di divulgazione
  • un blog nel quale i partecipanti ai progetti possono condividere le proprie esperienze o caricare video di presentazione dei risultati, in modo informale e dinamico.

I progetti che ricevono finanziamenti dell'UE sono invitati a condividere sulla piattaforma informazioni riguardanti le loro attività e i risultati dei progetti pubblicando post nel blog, notizie, eventi e altro.

La piattaforma EPALE è gestita da un servizio centrale di supporto e da una rete di servizi nazionali di supporto nei paesi che aderiscono al Programma Erasmus+, il cui compito consiste nell'individuare informazioni interessanti sulla piattaforma e a promuoverne l'utilizzo attivo tra i soggetti interessati. La piattaforma EPALE è accessibile sul sito http://ec.europa.eu/epale.

 

Erasmus+ Virtual Exchange

Erasmus+ Virtual Exchange consente ai giovani di entrambi i lati del Mediterraneo di partecipare a un dialogo interculturale e di migliorare le loro competenze attraverso strumenti di apprendimento online. Amplia la portata e l’ambito di Erasmus+, andando a integrare la tradizionale mobilità fisica. Erasmus+ Virtual Exchange collabora a stretto contatto con università e organizzazioni giovanili al fine di raggiungere giovani, animatori giovanili, studenti e professori universitari dei 33 Paesi partecipanti al Programma e dei 10 Paesi partner del Mediterraneo meridionale (Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina1, Siria e Tunisia).

Gli scambi virtuali sono dialoghi online che hanno generalmente luogo nell’ambito di programmi didattici formali o meno e sono riconosciuti ovunque. Tutte le discussioni sono moderate da facilitatori qualificati che seguono un codice di condotta concordato. Grazie all’accesso a una piattaforma protetta per la videoconferenza, i giovani si incontrano in piccoli gruppi per discutere di argomenti sociali, globali o personali. L’obiettivo è di partecipare ad attività di auto-riflessione, ascolto attivo, rispetto e pensiero critico. Inoltre, i dialoghi migliorano le competenze di occupabilità, in quanto necessitano di comunicazioni efficaci, della conoscenza di lingue straniere e della collaborazione tra differenze.

Erasmus+ Virtual Exchange forma inoltre animatori giovanili e professori universitari al fine di sviluppare progetti di scambio virtuale con i partner di altri Paesi, mettendo in contatto giovani di diverse culture. Inoltre, il progetto aiuta i leader di Massive Open Online Course (MOOC, Corsi online aperti su larga scala) a sviluppare una componente di scambio virtuale da inserire nei programmi.

Tutte le informazioni sono disponibili su: https://europa.eu/youth/erasmusvirtual

 

Uffici nazionali Erasmus+

Nei paesi partner interessati (Balcani occidentali, paesi del Mediterraneo orientale e meridionale, Russia e Asia centrale), gli uffici nazionali Erasmus+ (NEO) assistono la Commissione, l'Agenzia esecutiva e le autorità locali nell'attuazione del programma Erasmus+. In questi paesi sono il punto di riferimento per i soggetti coinvolti nel Programma Erasmus+ nel settore dell'istruzione superiore, e contribuiscono a dare a conoscere e a potenziare la visibilità, l'importanza, l'efficacia e l'impatto della dimensione internazionale di Erasmus+.

Gli uffici nazionali Erasmus+ hanno i seguenti compiti:

  • fornire informazioni sulle attività Erasmus+ aperte alla partecipazione del loro paese nel settore dell'istruzione superiore
  • consigliare e assistere i potenziali richiedenti
  • monitorare i progetti Erasmus+
  • coordinare la sezione locale della rete di esperti per la riforma dell'istruzione superiore (HERE)
  • monitorare ciò che resta del programma Tempus IV (2007-2013)
  • contribuire agli studi e agli eventi
  • fornire sostegno al dialogo politico
  • mantenere i contatti con le autorità locali e le delegazioni dell'UE
  • seguire gli sviluppi politici nel settore dell'istruzione superiore nel loro paese.

Segretariato ACP

Nei paesi partner ACP (Africa, Caraibi e Pacifico) la programmazione e la gestione di alcune azioni si svolgerà in stretta collaborazione con il comitato degli Ambasciatori del gruppo degli Stati dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico, rappresentato dal Segretariato ACP che si occupa della programmazione e dell'attuazione di queste azioni.

 

Rete di esperti per la riforma dell'istruzione superiore (HERE)

Nei paesi partner interessati (Balcani occidentali, paesi del Mediterraneo orientale e meridionale, Russia e Asia centrale), le reti nazionali di esperti per la riforma dell'istruzione superiore forniscono alle autorità locali e ai soggetti interessati un gruppo di esperti per promuovere le riforme e migliorare i progressi nell'istruzione superiore, e partecipano allo sviluppo delle politiche nell'istruzione superiore nei rispettivi paesi. Le attività degli HERE sono basate su contatti tra pari. Ogni rete nazionale è formata da un minimo di cinque fino a un massimo di quindici membri. Gli HERE sono esperti nel settore dell'istruzione superiore (rettori, vicerettori, presidi, accademici di alto livello, funzionari delle relazioni internazionali, studenti ecc.).

La missione degli HERE include il sostegno:

  • allo sviluppo di una politica nei rispettivi paesi, sostenendo la modernizzazione, le procedure e le strategie di riforma nell'istruzione superiore, a stretto contatto con le autorità locali interessate
  • al dialogo politico con l'UE nel settore dell'istruzione superiore
  • alle attività di formazione e consulenza dirette ai soggetti locali interessati, in particolare agli istituti d'istruzione superiore e al loro personale
  • ai progetti Erasmus+ (in particolare quelli attuati nell'ambito dell'azione di sviluppo delle capacità) diffondendone i risultati e le realizzazioni, soprattutto le buone pratiche e le iniziative innovative, e impiegandoli a scopi formativi.

 

Rete Euroguidance

Euroguidance è una rete europea di centri di risorse e informazioni nazionali. Tutti i centri Euroguidance perseguono due obiettivi comuni:

  • promuovere la dimensione europea nelle attività di orientamento nell'ambito dell'istruzione e della formazione professionale
  • offrire informazioni di qualità sull'orientamento permanente e sulla mobilità ai fini dell'apprendimento.

Il principale gruppo di destinatari di Euroguidance è rappresentato dai professionisti dell'orientamento e dai decisori politici attivi nei settori dell'istruzione e dell'occupazione in tutti i paesi europei. 

Maggiori informazioni sono disponibili su http://euroguidance.eu/.

 

Centri nazionali Europass

Europass si prefigge di aiutare i singoli individui a presentare e documentare le loro qualifiche e competenze in modo chiaro e trasparente in tutta Europa. L'iniziativa promuove la comunicazione tra le persone alla ricerca di un impiego e i datori di lavoro e la mobilità a scopo lavorativo o d'apprendimento.

In ogni paese (Unione europea e Spazio economico europeo, più Macedonia del Nord, Serbia e Turchia), un centro nazionale Europass coordina tutte le attività relative ai documenti Europass. Questo centro è il primo punto di contatto per ogni persona o organizzazione interessata a utilizzare Europass o a saperne di più.

Maggiori informazioni sono disponibili su http://europass.cedefop.europa.eu/en/about/national-europass-centres

 

Punti nazionali di coordinamento del quadro europeo delle qualifiche (EQF)

I punti nazionali di coordinamento dell'EQF assistono le autorità nazionali nel processo di definizione di un quadro nazionale delle qualifiche. Le attività dei punti di coordinamento dell'EQF hanno come principali obiettivi:

  • referenziare i sistemi nazionali delle qualifiche ai livelli di riferimento del quadro europeo
  • attribuire il livello EQF appropriato alle qualifiche, ai diplomi e ai documenti Europass emessi dalle autorità competenti.

Maggiori informazioni sono disponibili su http://ec.europa.eu/ploteus

 

Rete dei punti nazionali di riferimento EQAVET

Istituiti dalle autorità nazionali, i punti nazionali di riferimento (NRP) EQAVET riuniscono gli enti rilevanti che coinvolgono le parti sociali e i portatori di interesse a livello nazionale e regionale per contribuire all'attuazione del quadro europeo di riferimento per la garanzia della qualità dell'istruzione e della formazione professionale. I punti nazionali di riferimento della rete EQAVET si prefiggono di:

  1. fornire sostegno attivo per l'attuazione del programma di lavoro EQAVET
  2. intraprendere iniziative concrete per promuovere ulteriori sviluppi del quadro EQAVET nel contesto nazionale
  3. promuovere l'autovalutazione come metodo complementare ed efficace per garantire la qualità, che consenta di misurare i risultati positivi e individuare le aree da migliorare
  4. assicurare la trasmissione efficace delle informazioni ai portatori di interesse.

Maggiori informazioni sono disponibili su http://www.eqavet.eu/

 

Centri nazionali d'informazione sul riconoscimento accademico (NARIC)

La rete NARIC fornisce informazioni sul riconoscimento dei diplomi e dei periodi di studio conseguiti o svolti in altri paesi europei e consulenze sui titoli accademici esteri nel paese in cui il NARIC ha sede. La rete NARIC fornisce informazioni autorevoli a chiunque viaggi all'estero per motivi lavorativi o di ulteriore istruzione, ma anche a istituti, studenti, consulenti, genitori, insegnanti e potenziali datori di lavoro.

La Commissione europea sostiene le attività della rete NARIC attraverso lo scambio di informazioni e di esperienze tra paesi, l'individuazione delle buone pratiche, l'analisi comparativa dei sistemi e delle politiche in tale settore e la discussione e l'analisi di questioni di interesse comune in materia di istruzione.

Maggiori informazioni sono disponibili su www.enic-naric.net

 

Rete dei gruppi nazionali di esperti ECVET

I gruppi nazionali di esperti ECVET mettono a disposizione le competenze di un gruppo di esperti per sostenere l'attuazione di un sistema europeo di crediti per l'istruzione e la formazione professionale (ECVET). Promuovono l'adozione, l'applicazione e l'uso di ECVET nei paesi aderenti al Programma e forniscono consulenza agli enti e agli istituti IFP competenti interessati.

Maggiori informazioni sono disponibili su

 

Centri risorse SALTO

L’intento dei Centri risorse SALTO è di contribuire al miglioramento della qualità e dell’impatto dei progetti finanziati dal Programma Erasmus+.

Gioventù

Per quanto concerne la gioventù, i centri SALTO offrono competenze, risorse, informazioni e formazione in settori specifici per le Agenzie nazionali e altri attori coinvolti nel lavoro giovanile, e promuovono il riconoscimento dell’apprendimento non formale e informale. Hanno un focus tematico (partecipazione e informazione, inclusione e diversità, formazione e cooperazione) o geografico (Paesi del partenariato orientale e Russia, Mediterraneo meridionale, Balcani occidentali).

Il lavoro dei centri SALTO - Gioventù comprende:

  • l’organizzazione di corsi di formazione, visite di studio, forum e di creazione di partenariati;
  • lo sviluppo e la documentazione di metodi e strumenti per la formazione e l’animazione socio-educativa;
  • la definizione di un quadro generale delle attività disponibili per gli animatori giovanili tramite il calendario europeo di formazione;
  • l’emissione di pubblicazioni e indicazioni pratiche;
  • la diffusione di informazioni aggiornate sul lavoro giovanile europeo;
  • l’elaborazione di una banca dati di formatori e persone competenti nel settore dell’animazione e della formazione giovanili;
  • la concessione dell’accreditamento delle organizzazioni di volontariato Erasmus+ nei Paesi partner confinanti con l’UE;
  • la coordinazione dell’implementazione di Youthpass, lo strumento di supporto della convalida dei risultati di apprendimento non formale e informale nella mobilità e nel lavoro giovanili.

 

Istruzione e formazione

Nei settori di istruzione e formazione, il centro SALTO offre una piattaforma per le attività di formazione europee che punta a migliorare la qualità e l’impatto del programma Erasmus+ a livello sistematico. Tali attività, come workshop, corsi di formazione, seminari e attività di creazione di partenariati su temi prioritari per Erasmus+, consentono alle parti interessate, tra le altre cose, di sviluppare le capacità delle loro organizzazioni al fine di sfruttare appieno le opportunità di Erasmus+, condividere le migliori prassi nei Paesi europei, trovare partner, o incrementare l’impatto dei loro progetti a livello europeo. Il centro SALTO di istruzione e formazione offre competenze, risorse e informazioni su tali opportunità di formazione per le parti interessate e le agenzie nazionali nei settori dell’istruzione e della formazione.

Ulteriori informazioni sono disponibili su: www.salto-youth.net e www.salto-et.net

Otlas – lo strumento di ricerca di partner

Uno degli strumenti sviluppati e coordinati dai centri risorse SALTO - Gioventù è Otlas, uno strumento centrale online di ricerca di partner per le organizzazioni nel settore della gioventù. Le organizzazioni possono registrare i loro dati di contatto e le aree di interesse su Otlas e inserire richieste di partner per idee di progetto.

Maggiori informazioni sono disponibili su www.salto-youth.net/otlas o www.otlas.eu

 

Rete Eurodesk

La rete Eurodesk offre servizi di informazione ai giovani e a coloro che lavorano con i giovani sulle opportunità europee nei settori dell'istruzione, della formazione e della gioventù e sul coinvolgimento dei giovani nelle attività europee.

Presente in tutti i paesi aderenti al Programma, e coordinata a livello europeo dall'ufficio Eurodesk sito a Bruxelles, la rete Eurodesk offre servizi di informazione sui finanziamenti, eventi e pubblicazioni. Contribuisce anche all'aggiornamento del portale europeo per i giovani.

Il portale europeo per i giovani offre informazioni e opportunità a livello europeo e nazionale dirette ai giovani che vivono, studiano e lavorano in Europa. Fornisce informazioni su otto tematiche principali, riguarda 33 paesi ed è disponibile in 27 lingue.

Il portale europeo per i giovani è accessibile su http://europa.eu/youth/splash_it.

Maggiori informazioni su Eurodesk su https://eurodesk.eu/.

 

  • 1. Questa denominazione non è da intendersi come il riconoscimento di uno stato della Palestina e non pregiudica le posizioni dei singoli stati membri sulla questione.