Quali saranno le ripercussioni della Brexit sul programma Erasmus+?

L'accordo di recesso prevede che il Regno Unito continuerà a partecipare agli attuali programmi dell'UE, tra cui Erasmus+, per il periodo 2014-2020 come se fosse uno Stato membro dell'UE fino alla chiusura dei programmi.

L'eventuale partecipazione del Regno Unito a futuri programmi dopo il 2020 dipenderà dall'esito dei negoziati generali sulle future relazioni tra le due parti.

Attività di mobilità del programma Erasmus+

Gli studenti del Regno Unito possono ancora partecipare ad attività di mobilità nei paesi del programma Erasmus+?

I beneficiari del Regno Unito possono continuare a usufruire delle sovvenzioni concesse nell'ambito dell'attuale QFP fino alla loro scadenza, anche dopo il 2020. Di conseguenza, fino alla conclusione dei progetti o fino all'esaurimento dei fondi, gli studenti e gli altri partecipanti del Regno Unito possono proseguire la mobilità con altri paesi del programma Erasmus+, vale a dire gli Stati membri dell'UE, più il Liechtenstein, la Norvegia, l'Islanda, la Turchia, la Macedonia del Nord e la Serbia.

L'eventuale partecipazione del Regno Unito a futuri programmi dopo il 2020 dipenderà dall'esito dei negoziati generali sulle future relazioni tra le due parti.

Gli studenti dei paesi partecipanti al programma Erasmus+ possono ancora svolgere attività di mobilità nel Regno Unito?

Sì, la conclusione dell'accordo di recesso significa che gli istituti di istruzione superiore e gli altri organismi dei paesi partecipanti al programma diversi dal Regno Unito possono continuare a inviare i loro studenti e il loro personale nel Regno Unito per azioni di mobilità utilizzando i fondi degli inviti del 2019 e del 2020, fino al completamento dei progetti o fino all'esaurimento dei fondi.

L'eventuale partecipazione del Regno Unito al prossimo programma Erasmus+ dipenderà dall'esito dei negoziati generali sulle future relazioni tra le due parti.

Condividi questa pagina