Sviluppo di videogiochi

A cosa serve?

Europa creativa promuove lo sviluppo di videogiochi allo scopo di migliorare la competitività dell'industria europea in questo settore, rafforzandone la capacità di elaborare opere dotate di un forte potenziale di diffusione, all'interno e al di fuori dell'UE.

Quali progetti vengono sostenuti?

Europa creativa promuove idee o progetti di videogiochi i quali, rispetto ai videogiochi convenzionali esistenti:

  • siano originali, innovativi, creativi e culturalmente diversificati
  • rafforzino l'identità e il patrimonio culturale europeo
  • siano caratterizzati da un'elevata interattività con una componente narrativa
  • siano ambiziosi per quanto riguarda la giocabilità, l'esperienza dell'utente e l'espressione artistica.

Le opere devono anche presentare adeguate prospettive commerciali e potenzialità di accesso al mercato europeo e internazionale.

Chi può partecipare?

Le opportunità sono aperte alle case produttrici europee. Per candidarsi occorre:

  • poter dimostrare di aver prodotto un videogioco diffuso a livello commerciale nel corso degli ultimi due anni
  • presentare una relazione sulle vendite
  • possedere la maggioranza dei diritti sul progetto che si intende presentare.

I singoli individui, i gruppi di società e le persone giuridiche che agiscono nel pubblico interesse non possono fare domanda di sovvenzione.

Informazioni più dettagliate sulla partecipazione sono reperibili nelle linee guida degli inviti a presentare proposte, sul sito web dell'Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA) e presso gli sportelli Europa creativa.

Come ci si iscrive?

Sul sito web dell'EACEA sono disponibili informazioni dettagliate sulla procedura.