EU Science Hub

Agroecologia: L’agricoltura possibile per un pianeta sostenibile

Abstract: 
L’agricoltura convenzionale determina una serie di impatti ambientali seri: contributo sostanziale alle emissioni di gas responsabili del riscaldamento globale, perdita della biodiversità, perdita di suolo e di materia organica, inquinamento idrico. La diminuzione degli insetti impollinatori mette a repentaglio molte produzioni agricole e lo stesso equilibrio e funzionamento degli ecosistemi naturali. La resistenza che i parassiti delle colture hanno sviluppato rispetto a migliaia di sostanze chimiche inducono a riflettere su quale tipo di agricoltura sia possibile. L’agroecologia si propone come soluzione completa, radicale, ai problemi del sistema agroalimentare globale. Essa si basa sull’applicazione integrata e congiunta di una serie di principi e tecniche che mirano a produrre quantità maggiori di cibo e altri biomateriali, e al contempo mantenere o migliorare lo stato degli ecosistemi e la loro capacità di fornire i servizi ecosistemici per il sostentamento della vita. L’agroecologia fonde in sé scienza, pratica e movimento sociale. Favorisce le piccole e medie aziende agricole e i contesti di sviluppo rurale locale per la sovranità alimentare. Dimostra una produttività maggiore dei sistemi convenzionali, fornendo maggiore ricchezza anche qualitativa e differenziazione delle produzioni.