Rappresentanza In Italia

Patto mondiale dei sindaci per il clima e l'energia

globo verde e omini blu stilizzati

Il Patto dei sindaci dell'UE e il Compact of Mayors istituiscono la più grande coalizione mondiale di città impegnate nella lotta ai cambiamenti climatici

22-06-2016

Oggi il Patto dei sindaci dell'UE e il Compact of Mayors, le due principali iniziative su scala mondiale sui cambiamenti climatici e l'energia guidate da città, hanno annunciato l'istituzione di una nuova iniziativa mondiale di città e governi locali, unica nel suo genere, che sarà in prima linea nella lotta ai cambiamenti climatici.

Questa iniziativa creerà la coalizione mondiale più ampia di sempre di città impegnate ad assumere un ruolo guida in materia di clima, grazie al coinvolgimento di oltre 7 100 città di 119 paesi e 6 continenti, che rappresentano più di 600 milioni di persone, oltre l'8% della popolazione mondiale.

Il lancio del Patto mondiale dei sindaci per il clima e l'energia avviene sei mesi dopo la storica conferenza di Parigi sui cambiamenti climatici, dove le città hanno avuto un ruolo chiave nel chiedere e nel contribuire a redigere un accordo mondiale forte, ed è una risposta storica e decisa alle sfide climatiche urgenti da parte dei leader locali di tutto il mondo.

Maroš Šefčovič, Vicepresidente responsabile per l'Unione dell'energia ha dichiarato: "Il Patto dei sindaci dell'UE è la dimostrazione che quando i sindaci condividono l'idea di un futuro a basse emissioni di carbonio e si rimboccano le maniche le cose vengono fatte. I punti di forza del Patto sono la vicinanza ai cittadini e l'approccio dal basso verso l'alto. Da oggi questi saranno i punti di forza anche del Patto mondiale dei sindaci per il clima e l'energia, una coalizione veramente unica sulla scena mondiale. Mai prima d'ora così tante città hanno unito le forze, desiderose di ispirarsi a vicenda e impegnate ad intraprendere collettivamente il cammino verso una società resiliente e a basse emissioni di CO2."

Un'unica coalizione semplificherà la partecipazione delle città e consentirà loro di concentrarsi su un unico impegno, rilevante a livello locale e con un impatto globale. Aumenterà la chiarezza per le città e garantirà dati più coerenti e comparabili, consentendo agli investitori di rendersi conto che le azioni realizzate dalle città hanno un impatto durevole, misurabile e soprattutto sul quale si può investire.

Una delle priorità politiche della strategia per un'Unione dell'energia della Commissione Juncker è una politica climatica resiliente e lungimirante, che agevoli il passaggio ad un'economia a basse emissioni di carbonio, sicura e competitiva. La nuova iniziativa sarà uno strumento importante per raggiungere questo obiettivo.

 

Per saperne di più  

Comunicato stampa (in inglese)