Rappresentanza In Italia

Elezioni UE, in cerca di nuove alleanze per la prossima Commissione europea

UE-Il futuro dell'Europa

Questa settimana: nuove alleanze e possibili scenari in campo in vista delle elezioni europee e della formazione della prossima commisisone europea. Progetti comuni nel campo della Difesa, gli investimenti e l'impegno della Commissione europea nel settore. #WeEuropeans, la campagna civica per il rilancio del progetto europeo. L'incontro tra scuole e università, per promuovere il messaggio di un'Europa unita. 

/italy/file/20190222mp3_it20190222.mp3

Friday, 22 February, 2019 - 17:15
Si prospettano nuovi scenari in vista delle prossime elezioni europee. “Mentre l’area degli euroscettici potrebbe essere indebolita dall’uscita dei britannici, dall’altra parte si crea un equilibrio che sarà inevitabilmente su tre fronti e imporrà una scelta sul piano delle alleanze”. Così Andrea Bonanni, giornalista dei Repubblica, riflettendo insieme a Studio Europa sul futuro dell’Unione. Un futuro del quale intende riappropriarsi la società civile, secondo Francesca Ratti, Co-presidente di CIVICO Europa, soggetto promotore della campagna #WeEuropeans, una consultazione cittadina per scrivere una nuova pagina per il rilancio dell’Unione. Sul piano locale, intanto, si spendono iniziative formative che vedono protagoniste anche le scuole e le università. “In Lazio abbiamo fatto incontrare docenti delle scuole secondarie e delle università per scambiarsi esperienze e pratiche per permettere così il rafforzamento del messaggio europeo” dice Vito Borreli, vice Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea. 
 
Infine, sono stati compiuti passi decisivi nel campo della cooperazione europea in materia di difesa. Le istituzioni dell'UE hanno infatti raggiunto un accordo politico parziale sul Fondo europeo per la difesa, che promuoverà una base industriale della difesa innovativa e competitiva e contribuirà all'autonomia strategica dell’Unione. “La cooperazione è destinata a quei progetti che un singolo Stato membro da solo non è in grado di sviluppare”, spiega ai microfoni di Studio europa, Alessandro Marrone, Responsabile del Programma Difesa presso l’Istituto Affari Internazionali. “La Commissione europea si è concentrata su tecnologie più comuni, che possono essere a cavallo tra sicurezza e difesa e che possono servire ad un maggior numero di scopi” prosegue Marrone. “Il settore satellitare, ad esempio, ha la duplice funzione di intelligence, per quanto riguarda il controllo dei confini, ma anche di supporto in situazioni di emergenze naturali".
 

Ospiti:

Vito Borreli, vice Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Alessandro Marrone, Responsabile del Programma Difesa presso l’Istituto Affari Internazionali, Andrea Bonanni, giornalista dei Repubblica, Francesca Ratti, Co-presidente di CIVICO Europa, Roberto Santaniello, Consigliere media e comunicazione della Rappresentanza in Italia della Commissione europea. 

Conduttore:

Paolo Bollani

 

Il disco europeo della settimana di venerdì 22 febbraio 2019 scelto per 22 Minuti da Luca D'Ambrosio di Musicletter.it è Naked in dress, album di debutto del cantautore lombardo Marco Torriani (alias Toria).

Il brano scelto si intitola "Trip to the Moon".