Rappresentanza In Italia

Legiferare meglio: la Commissione pubblica l'indagine annuale sugli oneri 2019

/italy/file/bandiere-ue_itbandiere UE

bandiere UE
copyright

Nel complesso, nel 2019 sono state adottate 31 iniziative con obiettivi di semplificazione e riduzione degli oneri e portate a termine 14 valutazioni e misure di controllo dell'adeguatezza.

13-08-2020

La Commissione ha pubblicato l'Indagine annuale sugli oneri 2019, la panoramica annuale degli sforzi dell'Unione europea per semplificare la legislazione dell'UE, evitare l'eccesso di regolamentazione e ridurre gli oneri normativi. Le indagini annuali rientrano nel quadro dell'agenda "Legiferare meglio" e del programma di controllo dell'adeguatezza e dell'efficacia della regolamentazione (REFIT), lanciato nel 2012. L'indagine del 2019 presenta iniziative incentrate sulla riduzione degli oneri in diversi settori di attività, nonché la relazione finale della piattaforma REFIT. Nel complesso, nel 2019 sono state adottate 31 iniziative con obiettivi di semplificazione e riduzione degli oneri e portate a termine 14 valutazioni e misure di controllo dell'adeguatezza, mentre 79 iniziative sono ancora in attesa di adozione e ben 49 valutazioni sono ancora in corso. Maroš Šefčovič, Vicepresidente per le Relazioni interistituzionali e le prospettive strategiche, ha dichiarato: "Alla luce degli effetti devastanti del COVID-19 sui cittadini e sulle imprese, è più importante che mai legiferare nel modo più efficiente possibile e guardando al futuro. Questo è particolarmente importante per la ripresa dell'Europa. Continueremo pertanto a rafforzare i nostri sforzi all’insegna dell’agenda “Legiferare meglio” per garantire che la legislazione dell'UE rimanga orientata al futuro, mirata e facile da rispettare a un costo minimo." Basandosi sui progressi compiuti finora, la Commissione continuerà a perfezionare i suoi sforzi per eliminare la burocrazia. Nel maggio 2020 la Commissione ha lanciato un nuovo gruppo ad alto livello, la piattaforma "Fit for Future", che assisterà la Commissione nel suo lavoro di semplificazione e riduzione degli oneri, prestando particolare attenzione a tutte le potenzialità in termini di digitalizzazione. Essa sostituisce la piattaforma REFIT e partirà dalle sue esperienze. Il portale "Di' la tua" per le consultazioni pubbliche è stato ristrutturato per fornire ai cittadini una piattaforma su cui condividere le proprie idee sulle proposte legislative della Commissione. In autunno la Commissione presenterà le sue proposte volte a semplificare ulteriormente la legislazione dell'UE e a migliorare la trasparenza del processo legislativo. Introdurrà inoltre l'approccio "one in, one out", volto ad assicurare che l'introduzione di nuovi oneri sia compensata dalla soppressione di oneri amministrativi equivalenti per i cittadini e le imprese nello stesso settore di attività. Tali misure sosterranno l'ambizione della Commissione di conseguire i suoi obiettivi in materia di politica ambientale, digitale e sociale a costi minimi e con un ampio coinvolgimento dei cittadini e delle imprese.