Rappresentanza In Italia

Finanza sostenibile: la Commissione avvia una consultazione sulla norma UE per le obbligazioni verdi

/italy/file/maniconsoldiepiantasitojpg_it

mani che tengono soldi e pianta

Oggi la Commissione europea ha avviato una consultazione mirata sull'istituzione di una norma UE per le obbligazioni verdi, che resterà aperta fino a venerdì 2 ottobre.

12-06-2020

Le obbligazioni verdi sono diventate sempre più popolari, poiché gli investitori cercano modi per contribuire a finanziare la transizione verso un'economia sostenibile dal punto di vista ambientale, e saranno determinanti per il raggiungimento degli obiettivi del Green Deal europeo. Avranno inoltre un ruolo di primo piano per liberare il potenziale del settore privato per affrontare i cambiamenti climatici e promuovere una ripresa economica sostenibile dopo la pandemia.

Dato che l'euro è già la principale valuta utilizzata per l'emissione di obbligazioni verdi in tutto il mondo, una norma UE per le obbligazioni verdi potrebbe anche rafforzare il ruolo internazionale dell'euro e contribuire a consolidare l'UE quale polo della finanza verde a livello mondiale.

Valdis Dombrovskis, Vicepresidente esecutivo responsabile per la Stabilità finanziaria, i servizi finanziari e l'Unione dei mercati dei capitali, ha dichiarato: "Le obbligazioni verdi contribuiranno a favorire una più ampia adesione del settore privato, che è necessaria per avviare una ripresa economica sostenibile coerente con il Green Deal europeo. La consultazione serve ad identificare ciò che l'UE e i suoi Stati membri possono fare per sostenere e incentivare l'emergere di un mercato delle obbligazioni verdi di elevata qualità e di ampia portata."

Al momento non esistono norme uniformi nell'UE. Il gruppo di esperti tecnici sulla finanza sostenibile della Commissione è stato incaricato di preparare una relazione su una norma UE per le obbligazioni verdi. Il gruppo ha pubblicato la sua prima relazione nel giugno 2019 con dieci raccomandazioni per la definizione della norma, che si baserebbe sulla "tassonomia" dell'UE - un sistema di classificazione degli investimenti sostenibili a livello dell'Unione. Ha poi fornito ulteriori orientamenti a marzo 2020, insieme a una proposta di norma aggiornata.

La consultazione avviata oggi si basa sul lavoro del gruppo di esperti e si concentra sul valore aggiunto di una norma UE per le obbligazioni verdi. Una decisione in merito sarà adottata nel quadro della strategia rinnovata in materia di finanza sostenibile, sulla quale è in corso una consultazione che resterà aperta fino al 15 luglio. La strategia dovrebbe essere proposta nell’ultimo trimestre del 2020.