Rappresentanza In Italia

Coronavirus: i Ministri del Lavoro e degli Affari sociali dell'UE sottolineano l'importanza della dimensione sociale dei piani di ripresa

/italy/file/personaggi-raffiguranti-lavoratori_itpersonaggi raffiguranti lavoratori

personaggi  raffiguranti lavoratori
copyright pixabay

Ieri la Vicepresidente responsabile per la Democrazia e la demografia Dubravka Šuica e il Commissario per l'Occupazione e i diritti sociali Nicolas Schmit hanno partecipato a un Consiglio EPSCO in videoconferenza insieme ai Ministri del Lavoro e degli Affari sociali dell'UE e alle parti sociali (associazioni di categoria e sindacati). 

06-05-2020

Hanno parlato di sfide demografiche durante e dopo la pandemia di coronavirus e delle misure nazionali adottate o previste per attenuare le conseguenze negative della crisi sui mercati del lavoro e sull'economia. Tutti i partecipanti hanno sottolineato che nella fase di ripresa gli Stati membri dovranno dare priorità al sostegno dei lavoratori e del loro reddito e rafforzare le misure di protezione sociale.

La Commissione ha già messo in atto varie misure a sostegno dell'occupazione, come l’iniziativa di investimento in risposta al coronavirus e lo strumento europeo di sostegno temporaneo per attenuare i rischi di disoccupazione in un'emergenza (SURE). Ha anche pubblicato orientamenti per garantire la libera circolazione dei lavoratori che esercitano professioni critiche e l'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (OSHA) ha recentemente pubblicato orientamenti per tornare al lavoro in sicurezza.

La Commissione, sulla base del pilastro europeo dei diritti sociali, lavorerà per garantire una dimensione sociale forte delle strategie di uscita e di ripresa dalla crisi e presenterà una relazione sull'impatto del cambiamento demografico per fronteggiare gli aspetti demografici della ripresa. La dichiarazione della Vicepresidente Šuica è disponibile qui e quella del Commissario Schmit qui.