Rappresentanza In Italia

Coronavirus: consegnati in Italia gli aiuti della Cina all'UE

/italy/file/bandieracina-ue_itbandiera_cina-ue

bandiera_cina-ue
copyright AP

Nella sua risposta alla crisi del coronavirus l'UE ha messo in primo piano la cooperazione internazionale.A seguito di un accordo raggiunto tra la presidente von der Leyen e il primo ministro Li Keqiang il mese scorso, in Italia è arrivata una fornitura di materiale di protezione donata dalla Cina all'Unione europea.

06-04-2020

"Siamo grati per il sostegno della Cina e, come dichiarato dalla presidente von der Leyen, nel momento del bisogno serve aiuto reciproco. L'UE e la Cina lavorano insieme sin dall'inizio della pandemia di coronavirus. A febbraio l'UE aveva già consegnato 56 tonnellate di attrezzature alla Cina", ha dichiarato Janez Lenarčič, Commissario per la Gestione delle crisi.

L'aereo atterrato dalla Cina ha consegnato all'Italia 2 milioni di mascherine chirurgiche, 200 000 mascherine N95 e 50 000 kit di analisi. In seguito alla donazione diretta dalla Cina all'UE, il Centro di coordinamento della risposta alle emergenze ha coordinato la distribuzione in Italia.

A febbraio erano state consegnate alla Cina, attraverso il meccanismo di protezione civile dell'UE, oltre 56 tonnellate di attrezzature (abbigliamento protettivo, disinfettanti e mascherine) fornite da Francia, Germania, Italia, Lettonia, Estonia, Austria, Repubblica ceca, Ungheria e Slovenia.

Contesto

Il centro di coordinamento della risposta alle emergenze (ERCC) è il fulcro del meccanismo di protezione civile dell’UE e coordina la fornitura di assistenza ai paesi colpiti da catastrofi, ad esempio sotto forma di soccorsi, competenze, squadre di protezione civile e attrezzature specializzate. Assicura il rapido dispiegamento del sostegno di emergenza e funge da centro di coordinamento tra tutti gli Stati membri e gli altri sei Stati partecipanti, il paese colpito e gli esperti della protezione civile e degli aiuti umanitari. Il centro è operativo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e può aiutare qualsiasi paese all’interno o all’esterno dell’UE colpito da una catastrofe grave, su richiesta delle autorità nazionali o di un organo delle Nazioni Unite.

Il meccanismo di protezione civile dell'UE rafforza la cooperazione fra gli Stati membri e gli Stati partecipanti nel settore della protezione civile, al fine di migliorare la prevenzione, la preparazione e la risposta alle catastrofi. Tramite il meccanismo, la Commissione europea svolge un ruolo fondamentale nel coordinamento della risposta alle catastrofi in Europa e in altre parti del mondo.

Per maggiori informazioni

Scheda informativa sul Centro di coordinamento della risposta alle emergenze

Scheda informativa sul meccanismo di protezione civile dell'UE