Rappresentanza In Italia

COVID-19: la Commissione e le autorità dell’UE per la tutela dei consumatori prendono provvedimenti contro la diffusione online di prodotti contraffatti

/italy/file/prodotti-contraffatti-line-coronavirus_itprodotti contraffatti on line-coronavirus

prodotti contraffatti on line-coronavirus
copyright pixabay

Dall'inizio dell’epidemia di COVID-19 sono aumentati i commercianti disonesti che vendono online prodotti contraffatti pubblicizzati come in grado di prevenire o curare il nuovo virus.

19-03-2020

Queste affermazioni false si riferiscono a una serie di prodotti come le mascherine, le cuffie e i disinfettanti per le mani. Questi operatori stanno sfruttando la situazione per vendere i loro prodotti a prezzi molto elevati, sostenendo ad esempio che le scorte si stanno esaurendo, e stanno quindi ingannando i consumatori dell'UE.

Per far fronte al problema, la Commissione europea e la rete di cooperazione per la tutela dei consumatori (CPC), che riunisce le autorità degli Stati membri preposte alla tutela dei consumatori, hanno intrapreso alcune azioni congiunte a seguito di un'iniziativa avviata dall'autorità italiana. Condividono attivamente le informazioni, lavorano insieme ad un approccio coerente per contrastare queste pratiche e garantire che i consumatori non siano ingannati dagli operatori commerciali disonesti e cercano di sensibilizzare i consumatori in merito a queste pratiche.

Didier Reynders, Commissario per la Giustizia e i consumatori, ha dichiarato: "Non accetteremo che gli operatori commerciali facciano leva sulla paura dei consumatori causata dall’epidemia di COVID-19 nell'UE. Alcune piattaforme, come Amazon e Facebook, hanno volontariamente adottato misure contro questi annunci e le associazioni dei consumatori stanno intervenendo. È questa la strada da percorrere. Esorto tutti i soggetti interessati, tra cui i mercati online e le piattaforme di hosting dei media, a continuare ad aiutarci a combattere questi comportamenti predatori. Posso assicurare che la Commissione e le autorità competenti degli Stati membri faranno tutto ciò che è in loro potere per contrastare i commercianti disonesti."

Con il sostegno della Commissione, le autorità per la tutela dei consumatori dell'UE stanno preparando degli orientamenti per aiutare ad individuare meglio le pratiche problematiche. Questi orientamenti contribuiranno a coordinare gli interventi tra tutte le autorità nazionali, gli operatori e le piattaforme e spiegheranno alle autorità nazionali come eliminare rapidamente le dichiarazioni false. Data l'urgenza della situazione, le autorità degli Stati membri sono invitate ad adottare rapidamente le necessarie misure di attuazione specifiche a livello nazionale, in via prioritaria, mentre tutte le piattaforme online sono chiamate ad intensificare gli sforzi per individuare ed eliminare rapidamente le false dichiarazioni.

Gli orientamenti saranno resi pubblici nei prossimi giorni. Sono disponibili on line maggiori informazioni sulla garanzia della tutela dei consumatori e sulla direttiva sulle pratiche commerciali sleali.