Rappresentanza In Italia

Lotta alla corruzione: la Commissione propone di rafforzare la cooperazione dell'UE con il Consiglio d'Europa

/italy/file/grecojpg_itgreco.jpg

GRECO logo
copyright

Ieri la Commissione ha presentato domanda al Consiglio d'Europa che l'UE possa diventare osservatore nel gruppo di Stati contro la corruzione (GRECO). Contestualmente ha adottato una proposta di decisione del Consiglio in merito e ha informato il Parlamento europeo sulle misure che sta adottando.

07-06-2019

 

Il Primo Vicepresidente Frans Timmermans ha dichiarato: "Quest'anno il gruppo di Stati contro la corruzione celebrerà il suo 20º anniversario. La partecipazione dell'Unione europea al GRECO in qualità di osservatore farebbe avvicinare l'Unione europea e il Consiglio d'Europa e rafforzerebbe i nostri sforzi congiunti per consolidare lo Stato di diritto". Dimitris Avramopoulos, Commissario per la Migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, ha dichiarato: "La corruzione costituisce una minaccia insidiosa per la sicurezza dei cittadini europei e per la salute delle nostre democrazie e delle nostre economie. Dobbiamo lavorare insieme, sia a livello locale che internazionale, per combattere efficacemente questo fenomeno. Poter partecipare al quadro istituito dal Consiglio d'Europa è il giusto passo da compiere."

 

La partecipazione dell'UE al GRECO, un gruppo che mira principalmente a migliorare la capacità dei suoi membri di lottare contro la corruzione, è stata una priorità della cooperazione tra l'Unione europea e il Consiglio d'Europa. Attualmente l'UE non è membro del GRECO e non partecipa alle riunioni del gruppo. Ciò significa che la cooperazione tra l'UE e il GRECO e i suoi membri negli ambiti dello Stato di diritto e della lotta alla corruzione è stata finora limitata. In qualità di osservatore, l'UE potrebbe partecipare alle riunioni del gruppo e avere accesso a tutti i documenti discussi.

 

Il fatto che l'UE chieda di ottenere lo status di osservatore non esclude altre forme di partecipazione in qualità di membro a pieno titolo in futuro. La Commissione ha chiesto che la riunione plenaria del GRECO, prevista dal 17 al 21 giugno, valuti la richiesta dell'UE. La sessione plenaria sarà preceduta, il 17 giugno, da una conferenza ad alto livello per celebrare il 20º anniversario del gruppo, alla quale parteciperà il Primo Vicepresidente Timmermans. La decisione finale sarà presa in conformità alle procedure interne del GRECO.