Rappresentanza In Italia

Garanzia per i giovani: i beneficiari superano i 14 milioni

/italy/file/youthemploymentpng_ityouthemployment.png

loghi youth guarantee e youth employment initiavie
copyright

Dai nuovi dati UE sulla disoccupazione specifici per paese pubblicati oggi dalla Commissione emerge che dall’avvio della garanzia per i giovani, cinque anni fa, sia il tasso di disoccupazione giovanile (15-24) che il tasso di giovani che non hanno un lavoro, né seguono un percorso scolastico o formativo (NEET) hanno raggiunto un nuovo livello minimo, rispettivamente 14,6% e 10,2%.

30-04-2019

Gli ultimi dati sull'attuazione della garanzia per i giovani e dell'iniziativa a favore dell'occupazione giovanile, la principale risorsa finanziaria dell'UE per sostenere l'attuazione dei programmi della garanzia per i giovani negli Stati membri, evidenziano tuttavia che, nonostante i grandi progressi compiuti, resta ancora lavoro da fare.

Marianne Thyssen, Commissaria per l'Occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori, ha dichiarato: "Abbiamo avviato la garanzia per i giovani e utilizziamo i fondi europei per fronteggiare una delle questioni sociali più critiche dei nostri giorni: la disoccupazione giovanile. Sebbene auspichiamo che un numero maggiore di giovani trovi lavoro, è incoraggiante costatare che la garanzia per i giovani ha fatto la differenza. Dal 2014, i giovani che ne hanno beneficiato sono oltre 14 milioni".

Il tasso di disoccupazione giovanile è diminuito in tutti gli Stati membri, comprese Grecia, Italia e Spagna e anche la percentuale di giovani NEET si è ridotta nella maggior parte dei paesi membri. Dal 2014 la garanzia per i giovani ha offerto opportunità a oltre 3,5 milioni di giovani l’anno. Alla fine del 2017, 2,4 milioni di giovani nelle aree con il tasso di disoccupazione giovanile più elevato avevano beneficiato del sostegno diretto dell'iniziativa a favore dell'occupazione giovanile. Sebbene il tasso di disoccupazione giovanile nell'UE resti doppio rispetto al tasso di disoccupazione complessivo, sta diminuendo più rapidamente di quest'ultimo.

Le schede informative sull'iniziativa "Garanzia per i giovani e occupazione giovanile" sono disponibili online.