Rappresentanza In Italia

La Commissione invita a intensificare gli sforzi per combattere la disinformazione online

/italy/file/disinformationdigi250_itdisinformation_digi_250

disinformation_digi_250
copyright EU

Il piano d'azione contro la disinformazione adottato dall'Unione europea lo scorso dicembre per sviluppare le capacità e rafforzare la cooperazione tra gli Stati membri e le istituzioni dell'UE al fine di affrontare in modo proattivo le minacce connesse alla disinformazione prevede il monitoraggio del codice di buone pratiche contro la disinformazione firmato a ottobre 2018.

29-01-2019

In questo contesto, oggi la Commissione europea ha pubblicato le prime relazioni dei firmatari del codice, in particolare, Google, Facebook, Twitter, Mozilla e le associazioni del settore pubblicitario, sulle misure adottate entro il 31 dicembre 2018 per conformarvisi. Secondo quanto emerge, le società online sono intervenute in modo più capillare e incisivo in alcuni ambiti, quali l'eliminazione dei profili falsi e la demonetizzazione dei vettori di disinformazione, rispetto ad altri. Un comunicato stampa e una serie di domande e risposte sono disponibili online.

Contestualmente la Commissione europea organizza una conferenza dal titolo "Contrastare la disinformazione online: per un ecosistema di media digitali più trasparente, credibile e diversificato", alla quale parteciperanno Mariya Gabriel, Commissaria responsabile per l'Economia e la società digitali, alcuni membri del Parlamento europeo e rappresentanti della comunità tecnologica, dell'industria e dei media, per fare il punto sui risultati ottenuti nella lotta alla disinformazione online in Europa e valutare i passi da compiere in vista delle prossime elezioni del Parlamento europeo. In mattinata il Commissario King, responsabile dell'Unione della sicurezza, e la Commissaria Gabriel hanno tenuto una conferenza stampa.