Rappresentanza In Italia

Nuovo meccanismo di cooperazione per la lotta al riciclaggio

/italy/file/money-laundering_itmoney-laundering

money-laundering
copyright pixabay

Oggi la Commissione europea dà seguito a una delle azioni della proposta contenuta nel discorso sullo stato dell'Unione del Presidente Juncker di rafforzare la vigilanza contro il riciclaggio di denaro.

14-01-2019

La Banca centrale europea e le autorità nazionali che vigilano sul rispetto da parte degli istituti finanziari degli obblighi dell’UE in materia di antiriciclaggio, in stretta collaborazione con la Commissione europea e le autorità europee di vigilanza, hanno raggiunto un accordo sul nuovo meccanismo di cooperazione.

L’accordo chiarisce le azioni da intraprendere quando si scopre un anello debole nel sistema e le modalità precise di scambio delle informazioni, in modo che la cooperazione nella lotta contro il riciclaggio sia efficiente e tempestiva. Valdis Dombrovskis, Vicepresidente responsabile per la Stabilità finanziaria, i servizi finanziari e l’Unione dei mercati dei capitali, ha dichiarato: "Oggi l’Europa raggiunge un’altra tappa fondamentale nell’attuazione del nostro programma per rafforzare la vigilanza in materia di riciclaggio di denaro. Le autorità di vigilanza bancaria e le autorità di vigilanza antiriciclaggio devono lavorare insieme per eliminare ogni possibilità di riciclaggio di denaro in Europa."

Vĕra Jourová, Commissaria per la Giustizia, la parità di genere e i consumatori, ha aggiunto: "L’UE ha norme rigorose in materia di lotta al riciclaggio di denaro, che sono applicate dalle autorità nazionali per la lotta al riciclaggio. Denaro e criminali non conoscono frontiere e le autorità di vigilanza nazionali ed europee devono reagire in modo coordinato. Questo accordo è un chiaro segnale di questa cooperazione rafforzata."

L’accordo contiene norme dettagliate sui tipi di informazioni da scambiarsi e in quali condizioni e su quali garanzie di riservatezza e protezione dei dati si applicheranno per proteggere i dati finanziari dei cittadini e delle imprese. Questo risultato rientrava anche tra le priorità del piano d’azione adottato dal Consiglio ECOFIN il 4 dicembre 2018 ed è un requisito della 5a direttiva antiriciclaggio, che dovrà essere pienamente operativa in tutta l’UE entro gennaio 2020. Maggiori informazioni sulla lotta al riciclaggio di denaro sono disponibili online.