Rappresentanza In Italia

Il Piano Juncker investe nella ricerca medica per il trattamento dei disturbi neurologici

/italy/file/neuronejpg_itneurone.jpg

Neurone
© AIM

È stato concesso un finanziamento di 40 milioni di euro, da parte della Banca europea per gli investimenti (BEI), all'azienda biofarmaceutica italiana Newron per consentirle di ampliare le attività di ricerca e sviluppo sul trattamento dei disturbi neurologici

30-10-2018

La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha appena concesso un finanziamento di 40 milioni di euro all'azienda biofarmaceutica italiana Newron per consentirle di ampliare le attività di ricerca e sviluppo sul trattamento dei disturbi neurologici, con particolare accento sulle malattie rare. Il finanziamento gode del sostegno del Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), pilastro fondamentale del piano di investimenti per l'Europa, il piano Juncker.

Vytenis Andriukaitis, Commissario europeo per la Salute e la sicurezza alimentare, ha dichiarato: "È fondamentale investire in modo cospicuo nella ricerca e nell'innovazione per il trattamento dei disturbi neurologici. Questo nuovo finanziamento dimostra una volta di più il valore aggiunto del piano di investimenti, non solo per la competitività dell'economia dell'UE, ma soprattutto per il benessere dei cittadini europei".

Un comunicato stampa è disponibile qui.

Nell'ottobre 2018, il piano Juncker ha già mobilitato investimenti supplementari per 344,4 miliardi di euro in tutta Europa, consentendo a 793 000 piccole e medie imprese di beneficiare di un migliore accesso ai finanziamenti.